BANNER-ALTO2
A+ A A-

La situazione della raccolta dei rifiuti diventa sempre più disperata. E non solo ad AmanteaTanto disperata che il sindaco ha emanato la ordinanza n 10 di oggi 16 gennaio con la quale vieta la raccolta indifferenziata (bidone grigio) stante la impossibilità del conferimento..

rifiuti20

Pubblicato in Primo Piano

autoRENDE (CS) –  In arrivo su tutto il territorio rendese una serie di parcheggi gratuiti destinati ai cittadini che avranno superato i 65 anni di età. Questa la proposta arrivata dal settore della municipale e approvata dalla giunta. Oggetto della proposta “la modifica ed integrazione del piano particolareggiato dei parcheggi a pagamento con l’istituzione di una card sociale per gli utenti over 65”.

Quindi, nella modifica del piano particolareggiato dei parcheggi a pagamento, si inseriranno nuove aree di parcheggio destinate ai proprietari dei veicoli con l’età superiore a 65 anni. Quest’ultimi potranno avere a disposizione una card sociale per essere esentati dal pagamento del parcheggio con la striscia azzurra. Tutto questo, naturalmente, limitatamente alle aree di parcheggio a pagamento ricadenti nella zona di residenza. Il sindaco Marcello Manna esprime soddisfazione per un “provvedimento importante. La nostra amministrazione, dopo aver istituito il parcheggio rosa per le donne in dolce attesa, ha dato via a questa altra ottima proposta della polizia municipale. Il nostro lavoro è quello di andare incontro alle esigenze della città e dei cittadini. Lo facciamo quotidianamente con lo sguardo sempre attento sul sociale”. Il sindaco poi al termine della riunione di giunta ha annunciato che “nelle prossime settimane ci saranno altri provvedimenti interessanti per la viabilità. Non stravolgimenti, ma soluzioni migliorative per far scorrere sempre meglio il traffico in città”.

Fonte notizia

tri fotoSiamo vivamente soddisfatti per l’attenzione offerta da geo&gea alla nostra amata Amantea ed ai suoi tesori. La troupe appena andata via ha dato molta attenzione al paesaggio, al centro storico, ai beni archeologici e, soprattutto, ai nostri prodotti agricoli , cipolla in primis , antica e viva espressione della nostra società e patrimonio della nostra cultura. Amantea e gli Amanteani avranno così modo di mostrarsi con i propri valori. L'intera amministrazione ringrazia geo& gea per questa splendida finestra promozionale. Io in particolare ringrazio gli amici della trasmissione che senza alcuna spesa per l'ente promuovono la nostra città. Un effetto, questo, dei passati e spero duraturi rapporti di amicizia. È questa la strada da seguire per un futuro roseo per Amantea.

Pubblicato in Primo Piano

spazzatura22Ieri mattina grazie al nuovo prefetto è stata ripulita mezza Cosenza. Con un apposito esclusivo precetto sono stati avviati a smaltimento i rifiuti indifferenziato. Ma solo Cosenza. Un trattamento opinabile perché il ricorso al precetto non è mai la soluzione Eppure potrebbe essere la unica soluzione possibile anche per Amantea. L'isola ecologica di Acquicella è stracolma e nessuno pensa che doveva esserne aperta una anche su Campora San Giovanni per potenziare la capacità di raccolta dei rifiuti. La domanda allora é in attesa che sia realizzata anche una isola ecologica a Campora il comune chiederà al prefetto analogo precetto come quello del comune di Cosenza

Pubblicato in Politica

FAUSTOSiamo curiosi di sapere intanto se giusta andrà a chiedere il voto al prof Perri e poi posto che possa sapersi cosa lui gli dirà .

Il problema peraltro non sono solo i rifiuti.  C'è ben altro! C'è il sogno o forse solo la speranza di una città migliore.il sogno o forse solo la speranza di servizi pubblici ben più efficienti. Il sogno forse la speranza di minori tasse. Il sogno o forse la speranza di una diversa e maggiore attenzione al centro storico. Ed infine il sogno o forse la speranza di una comunità che fortemente  partecipa alla vita della città con la CONSAPEVOLEZZA CHE SOLO INSIEME SI PUÒ FARE BENE E MEGLIO

Pubblicato in Primo Piano

signorelliL'amministrazione PIZZINO è in attesa dell'esito della COMMISSIONE D'ACCESSO ANTIMAFIA con il rischio di uno scioglimento del Consiglio Comunale.
Ad onor del vero, SE ESISTESSE UNA LEGGE SULLO SCIOGLIMENTO DEI CONSIGLI COMUNALI PER INCAPACITÀ POLITICHE AMMINISTRATIVE IN QUEL CASO NON CI SAREBBE ALCUN DUBBIO.
L'ATTUALE AMMINISTRAZIONE ANDREBBE SCIOLTA.
ANCORA UNA VOLTA CHIEDO AI CONSIGLIERI COMUNALI DI MAGGIORANZA DI PRENDERE ATTO DEL FALLIMENTO E DI DIMETTERSI. BENE HA FATTO IL PD A PRENDERE LE DISTANZE DA PIZZINO E SOCI.
IN 3 ANNI DI AMMINISTRAZIONE NON È STATA DATA UNA SOLA RISPOSTA ALLA CITTÀ DI AMANTEA.
IL SINDACO E LA GIUNTA HANNO GOVERNATO SOLO PER SELFIE E PER OBIETTIVI PERSONALI.
VEDI LA CANDIDATURA DI VAIRO ALLE PROVINCIALI (non eletto) e di GIUSTA ALLE REGIONALI.
Come è possibile che i comuni limitrofi (Longobardi, S.Pietro in AMANTEA, Lago, ecc) attingono a finanziamenti regionali e l'amministrazione PIZZINO non formula nemmeno le domande? Comunque vi elenco una serie di risultati RAGGIUNTI dall'amministrazione PIZZINO:

1) RIFIUTI
2) LUNGOMARE
3) TRASPORTI SCOLASTICI
4) ASILO NIDO
5) PERIFERIE
6) PALAZZETTO DELLO SPORT
7) AREA PIP
8) SCUOLE MEDIE AMANTEA
9) SCUOLE ELEMENTARI PASCOLI
10) STRISCE BLU
11) SEMAFORI
12) POLIZIA MUNICIPALE
13) ISOLA PEDONALE
14) CENTRO STORICO
15) CARNEVALE
16) EMERGENZA IDRICA
17) VIABILITÀ
18) ISOLA ECOLOGICA
19) MANTO STRADALE
20) MANIFESTAZIONI ESTIVE
21) PORTO TURISTICO
22) UFFICIO POSTALE CAMPORA S. GIOVANNI
23) ILLUMINAZIONE S.S.18
24) PULIZIA DELLA CITTÀ
25) CAMPUS TEMESA
26) BIBLIOTECA
27) TEMESA
28) HOME CARE
29) SPORT
30) COMMERCIO

BASTA COSÌ.
AMANTEA DEVE REAGIRE.
PIZZINO È STATO UN DISASTRO E LA SUA GIUNTA NON È STATA DA MENO.
SULLA SCIA DI ENZO GIACCO E DEL PARTITO DEMOCRATICO, PER IL BENE DI AMANTEA, CHIEDO AI CONSIGLIERI COMUNALI DI MAGGIORANZA DI RASSEGNARE LE PROPRIE DIMISSIONI...

Pubblicato in Politica

carnevale-505x306 cAbbiamo letto il comunicato del nostro sindaco Mario Pizzino riguardo al programma iniziative CARNEVALE 2020 e lo ringraziamo per averci citati nella nota in cui si complimenta per il Presepe Vivente e la valorizzazione delle tradizioni che stiamo cercando di riprendere.

Purtroppo, non riteniamo opportuno partecipare all'organizzazione in quanto siamo convinti che i tempi per realizzare un carnevale che soddisfi le aspettative del pubblico siano insufficienti. Come Pro Loco stiamo lavorando duramente e senza alcun contributo contando sulla forza dei giovani sullo spirito di squadra e sull'entusiasmo. Ma per realizzare eventi abbiamo bisogno di programmare e progettare in anticipo, condividendo e in sinergia con altre associazioni. Il breve lasso di tempo che ci separa dal carnevale, la mancanza di incontri e di coordinamento ci ha portato a prendere questa decisione. Garantiamo al sindaco e alla nostra città che abbiamo già delle idee da realizzare e facciamo un grosso in bocca al lupo al comitato Brusco, da anni impegnato in questa manifestazione e con cui negli anni futuri saremo ben lieti di collaborare.

Un in bocca al lupo da parte della Pro Loco di Amantea a tutti!

Pubblicato in Cronaca

bollette-telefoniche-cartaceeDal 1° gennaio 2020 la prescrizione della bolletta acqua è abbreviata da 5 a 2 anni, lo chiarisce una delibera dell’Arera numero 547/2019/R/idr, che indica i termini e la decorrenza. La legge del 27 dicembre 2017 numero 205 è intervenuta in merito alla prescrizione del corrispettivo dovuto per utenti: domestici, professionisti e microimprese.

Prescrizione bollette acqua entro due anni

Dal 1° gennaio 2020 le bollette acqua subiscono una riduzione dei termini di prescrizione da cinque anni si passa a due anni. La normativa prevede che tale disciplina si applichi alle:

  • fatture la cui scadenza sia successiva al 1°gennaio 2020 (articolo 1, comma 10);
  • solo qualora la mancata o erronea rilevazione dei dati di consumo non derivi da responsabilità accertata dell’utente (articolo 1, comma 5).

Nel secondo caso le autorità dispongono i seguenti obblighi.

In caso di responsabilità del gestore

Il gestore è tenuto a dare adeguata evidenza della presenza in fattura di importi risalenti a più di due anni (tramite due modalità alternative: invio di una fattura unica o di una fattura contenente esclusivamente gli importi prescritti). In particolare, il gestore integra la fattura contabilizzante consumi risalenti a più di due anni con una pagina iniziale contenente:

  • un avviso testuale standard, invitando alla compilazione dell’apposito modulo;
  • gli importi oggetto di prescrizione;
  • una sezione recante un format per eccepire la prescrizione (disponibile anche su sito internet e negli sportelli aperti al pubblico);

un recapito del gestore (fax, posta) e un indirizzo di posta elettronica a cui inviare la documentazione necessaria. Gli importi oggetto di prescrizione sono esclusi dall’ambito di applicazione di eventuali clausole contrattuali che prevedano metodi di pagamento quali servizi di incasso pre-autorizzati SEPA Direct Debit – SDD (domiciliazione bancaria, postale o su carta di credito).

In caso di responsabilità dell’utente finale

Il gestore integra la fattura recante tali importi con una pagina iniziale contenente:

  • un avviso testuale;
  • l’ammontare degli importi per consumi risalenti a più di due anni;
  • la motivazione che ha determinato la presunta responsabilità dell’utente;
  • una sezione che indica la possibilità di inviare un reclamo al gestore, indicando un recapito del gestore (fax, posta) a cui far pervenire il reclamo. Nella risposta al reclamo il gestore dovrà dettagliare gli elementi che hanno determinato la richiesta di pagamento, così da consentire all’utente finale la tutela dei propri diritti.

 

FONTE NOTIZIA

lampadinaSono decine e decine le persone che si lamentano che le strade dove abitano sono al buio. Una situazione inaccettabile, assurda. Se qualcuno ha detto che se non vengono immediatamente sostituite le lampadine fulminate e/o riparato quanto guasto non andrà a votare. Qualcun altro ci ha detto che se queste condizioni di oscurità dovessero agevolare i furti citeranno il comune in tribunale. Acqua e luce sono i primi servizi pubblici da doversi avere sempre. Anche le buche le eviti se le vedi. Ed al buio non si vedono. Non sappiamo di chi sia la responsabilità, ma ci informeremo ed al responsabile scriveremo una dura lettera di protesta

pizzinoCaro Enzo,
Apprendo con vero rammarico e grande stupore la decisione intrapesa e comunicatami con la nota pec del 9 gennaio con la quale riconsegni le importanti deleghe da me attribuiteti per le tue capacità professionali e politiche e per il ruolo occupato nell’ambito dell’Amministrazione Comunale e del PD.
Verso la tua persona ho riposto un gran rispetto, sentita fiducia ed una profonda stima, sapendo di essere ricambiato per la rinascita della nostra martoriata comunità ed in un momento particolare di forte crisi sociale, economica e scadimento di valori fondanti dell’appartenenza.
Penso che la tua sia una decisione sofferta che è causata dall’appartenenza ad un organismo politico espressione, in questo momento, anche del governo centrale.
Io penso che doveva essere preceduta da un confronto o raffronto “de visu” direttamente con me, in qualità di Sindaco della Città, ma anche dei consiglieri di maggioranza.
Era iniziato con il PD locale anche un percorso virtuoso di condivisione di scelte strategiche per i servizi essenziali per la nostra Città, e quindi non si comprende questa decisione improvvisa, giustificata da “ risultati non arrivati e che la sola attesa avrebbe prolungato la tua partecipazione a questa esperienza amministrativa”.
Noto comunque che è solo l’amarezza che non ti consente al momento di continuare a considerarti parte del gruppo che ha vinto le elezioni; un gruppo granitico e coeso per i sacrifici affrontati e sofferti sin dall’insediamento per fare trionfare valori come l’onestà, la trasparenza, il risanamento dell’Ente ed il vero cambiamento dopo un periodo di oscurantismo.
Giova rimarcare che ricopri un’importante carica Istituzionale, che è quella di Presidente del Consiglio Comunale, e che impone un raffronto continuo con il governo cittadino per la valutazione degli atti da porre in discussione nella massima Assise e specialmente in questo momento storico per l’approvazione di importanti documenti contabili afferenti ad Amministrazioni passate.
Abbiamo davanti a noi un lavoro immane e gravoso, che solo un forte spirito di sacrificio, unione di intenti e costanza nell’affrontare le continue sollecitazioni della cittadinanza, può garantire.
Apprezzo la tua volontà nel determinarti di volta in volta sulle proposte della maggioranza e sugli Ordini del Giorno Consiliari, ma penso che ciò sia insufficiente, specialmente in un Ente locale ridotto ai minimi termini per quanto attiene le risorse umane e per le particolari e stringenti normative che al momento non ne permettono le assunzioni.
Molto ermetico, criptico e verosimilmente contraddittorio appare, inoltre, il comunicato dello stesso direttivo del Partito democratico locale allorquando si afferma di aver “aderito ad una coalizione civica con l’intento di offrire un contributo per superare insieme quello che, tutti sapevamo, sarebbe stato uno tra i momenti più difficili della storia della nostra cittadina” e “rimanere a far parte di una compagine che – come anche riportato dalla stampa e dai social in seguito alla candidatura al Consiglio regionale dell’Assessore Giusta nel centrodestra, e non smentito da nessuno – è schierata con un raggruppamento incompatibile con noi, impegnati a sostenere le liste del PD nel centrosinistra”.
Per onor del vero sono venute meno anche alcune figure carismatiche dello stesso Partito Democratico in ambito regionale che avrebbero dovuto caratterizzare la coalizione del Centro Sinistra alla guida dell’attuale competizione, e che sicuramente hanno creato malumori e perplessità in ambito locale, disorientando l’elettorato ma anche vari sezioni del PD.
Giammai, invece, si è messa in discussione la moralità ed il perbenismo istituzionale della tua persona, rafforzata dall’animo nobile dimostrato con fatti concreti culminati e caratterizzati anche alla rinuncia fin da subito (così come fatto per onor del vero dall’assessora Francesca Policicchio e dall’ex Presidente del Consiglio Comunale Caterina Ciccia) ad ogni indennità e gettone di presenza per finanziare quaranta borse di studio, mettendo in evidenza attaccamento alle Istituzioni, forte senso del dovere e faro illuminante per una causa nobile.
Il tuo eclettismo anche politico ha maturato in me, informandoti in merito, la convinzione di procedere ad una rivisitazione della Giunta comunale per dare spazio alla tua persona ed incidere in modo determinante alla crescita democratica del territorio.
L’obiettivo comune e condiviso è stato sin dall’inizio quello cristallizzato nel programma elettorale di una lista civica per dare insieme segnali di rinnovamento rispetto al passato, evitando spese inutili e risanando il bilancio comunale. Un importante e strategico obiettivo raggiunto insieme con l’approvazione dell’ipotesi di bilancio da parte del Ministero dell’Interno e del relativo bilancio riequilibrato.
Come Amministrazione Comunale siamo consapevoli delle forti criticità e problematiche presenti nella Città, che con enormi sforzi stiamo affrontando come amministratori ma anche insieme alle forze produttive ed associazioni del territorio.
Resta sottinteso che desideriamo una Città più pulita, più vivibile, più inclusiva, con più servizi in ambito sociale, culturale e turistico, ma ciò comporta un lavoro non solo di indirizzo e di verifica o controllo, ma anche un apparato gestionale completo, che al momento non risulta presente, capace di tradurre in realtà il pensiero o indirizzo politico in azione amministrativa.
Quindi apprezzo e condivido il necessario miglioramento del rapporto con i dipendenti comunali che, pur rimasti in pochi, fanno i salti mortali per garantire il funzionamento degli uffici. Ecco perchè risulta importante continuare a lavorare insieme, senza abbandonare la coalizione civica, con onestà e senso del dovere, per il bene del Paese.
Insieme si può e si deve continuare.
Ecco, inoltre, perchè reputo, dopo aver sentito tutta la maggioranza, che condividono il mio pensiero, di rigettare le tue dimissioni da questa maggioranza con riconsegna delle deleghe assessorili già a te assegnate con apposito provvedimento sindacale.
E’ opportuno, altresì, un confronto democratico e sereno tra l’Amministrazione Comunale che mi onoro di rappresentare, e della quale ti ritengo parte integrante e qualificante, con il Direttivo del PD.
Nell’attesa della riunione anche chiarificatrice, l’occasione è propizia per un caro abbraccio.

Pubblicato in Politica
BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy