BANNER-ALTO2
A+ A A-

pesca spiaggiaCos'è il surf casting e quali sono gli strumenti da adottare

Sicuramente i pescatori più accaniti avranno già sentito parlare del surf casting, un nuovo tipo di pesca che sta conquistando velocemente moltissimi appassionati; tuttavia è anche vero che è recentemente approdata in occidente, e in rete non si trovano molte informazioni al riguardo.

Partiamo subito con il dirvi che il surf casting è una tecnica di pesca che si svolge dalla spiaggia, senza quindi l'utilizzo di imbarcazioni o alti punti di spotting. Grazie a questa tecnica il pescatore riesce a catturare gli esemplari che il nostro mare ci offre, tra cui spigole, sogliole e orate.

Ovviamente pescare con la tecnica del surf casting significa anche doversi dotare di strumenti specifici all'altezza della situazione.

Essendo una pesca che parte dalla spiaggia, prevalgono generalmente le canne molto lunghe, di dimensioni comprese tra i 4 ed i 5 metri di lunghezza. Ricordiamoci anche che la canna deve essere molto potente, di modo da poter mantenere esche molto ingombranti.

Invece i mulinelli surf casting devono essere necessariamente molto solidi e robusti, di modo tale da poter resistere all'azione di salsedine, corrente e pioggia.

Sarà necessaria anche una bobina long cast che garantisca al pescatore molto filo a disposizione, i pesci di acqua salata sono famosi per le loro fughe improvvise in mare aperto.

Accessori per il surf casting

Tra gli accessori che è possibile utilizzare per il surf casting, il treppiedi e sicuramente quello di cui non possiamo fare a meno.

Questo è un tipo di pesca che richiede pazienza e molto tempo a disposizione, sarà di fondamentale importanza che la propria lenza riesca a rimanere sempre ben tesa tra la furia delle onde.

Il treppiedi potrà inoltre essere spostato con molta facilità qualora il pescatore volesse cambiare punto di spotting.

Consigliamo caldamente anche l'utilizzo di un retino per la cattura, specialmente quando la pesca avviene in mari agitati e profondi. I fondali sabbiosi non garantiscono una perfetta aderenza dei piedi al terreno, e il continuo movimento del pesce nella lenza renderà l'operazione di recupero molto più difficile del previsto.

In alternativa sarà possibile acquistare anche un picchetto, tuttavia avrà una stabilità minore nella sabbia, e con l'uso di di canne particolarmente pesanti potrà cedere molto più facilmente rispetto al treppiedi.

Come attrarre i pesci di mare?

Gli abitanti del mare, in particolar modo i grandi predatori, sono attratti solamente da esche vive e fresche, da bandire quindi gli impasti di vario genere utilizzati per la pesca in acqua dolce.

Per le prede di dimensioni medio-piccole si può' optare per i classici vermi, di cui le sogliole vanno ghiotte. Quando però l'obbiettivo diventa portare a casa una cattura da record, occorre optare per qualcosa di molto più consistente e interessante, come i cefalotti.

In alternativa anche i polipi e i calamari si prestano perfettamente allo scopo, a patto che siano ovviamente vivi.

Queste esche possono tranquillamente essere acquistate nei vari punti vendita dedicati alla pesca sportiva, o direttamente in pescheria.

Non dimentichiamoci che una buona esca deve essere accompagnata dalla maestria del pescatore che decide di adottarla.

E' buona norma quindi evitare ripetuti lanci e cambi di postazione nel giro di poche ore; i pesci sono animali curiosi ma molto attenti, e prima di attaccare una potenziale preda la osservano anche per più tempo.

La pazienza diventa quindi una delle migliori armi che il pescatore ha a propria disposizione, e probabilmente l'unico modo per portare a casa la tanto ambita vittoria.

Descrizione meta per snippet wordpress: tutto quello che c'è da sapere sul surf casting, dal tipo di canna da pesca da utilizzare, fino alle esche di cui i grandi predatori vanno più ghiotti.

Leggi tutto... 0

moto2020Pit bike, mini quad, mini cross, ricambi: è davvero ampio il catalogo di Pro Five, azienda leader nel settore delle pit bike nel nostro Paese. Un assortimento in costante espansione e un know-how consolidato in 10 anni di esperienza rendono Pro Five il marchio a cui ricorrere, anche attraverso l’e-commerce pitbikestore.it, quando si è alla ricerca di prodotti di qualità e, soprattutto, affidabili. Qualche esempio? Come soluzione entry level merita di essere menzionata la Minicross 10-10 dotata di motore 50 cc, mentre se si desidera un mezzo dalle prestazioni molto più alte, ideale per scendere in pista, non si può che puntare sulla Pit Bike KF1 190 cc con cerchi 17-14, ideale sia per gli adulti che per i ragazzi.

Che cos’è Pro Five

Pro Five è una realtà sempre più affermata nel settore della vendita e della distribuzione di moto, ricambi e quad, anche grazie a un network di rivenditori specializzati che sono operativi sia in Italia che all’estero. Tutti gli sportivi e gli appassionati che si avvicinano al mondo delle pit bike, dunque, hanno la certezza di poter usufruire di un servizio di assistenza di comprovata qualità. Il catalogo di Pro Five permette di scegliere la cilindrata e le dimensioni del quad o della moto che si è intenzionati a comprare in base alle proprie necessità. Per quel che riguarda i mini quad, per esempio, il modello di partenza è rappresentato dal 50 cc 2 tempi.

Quale mini quad comprare

Ma anche l’elettrico 1000 W può essere considerato il modello base. Viceversa, chi ha bisogno di un prodotto pronto gara ha la possibilità di vedere assecondati i propri desideri grazie al modello ATV One R con motore a 4 tempi d 15 cavalli e 150 cc di cilindrata, dotato di sospensioni regolabili sia sull’anteriore che sul posteriore.

Perché scegliere Pro Five

Pro Five mette a disposizione solo prodotto che sono coperti dalla garanzia europea Off Road, e inoltre accoglie nel proprio catalogo una vasta gamma di prodotti after market e ricambi originali: tra gli altri, vale la pena di citare Daytona e Arrow, ma anche TB Parts e LM Exhaust. Non è tutto, perché anche le gomme in mescola possono essere acquistate su questo e-commerce: è possibile scegliere tra i marchi migliori, quali Bridgestone, PMT e Mitas.

I servizi di Pro Five

Qualsiasi articolo che fa parte del catalogo di Pro Five è abbinato a una scheda tecnica e a foto reali: in questo modo è possibile conoscerne le caratteristiche nel dettaglio e valutare con consapevolezza la convenienza di un eventuale acquisto. Ma non è tutto, perché se si ha il desiderio di un’impronta racing è possibile beneficiare di grafiche realizzate su misura da 242 Design, azienda francese leader nel settore che si occupa di tutte le personalizzazioni.

I ricambi

Nel novero dei ricambi per le pit bike che possono essere comprati attraverso il sito di Pro Five si possono scoprire marchi come Mikuni e Keihein, indispensabili per assicurare alla propria moto una carburazione ideale. La lista di ricambi di serie tra cui scegliere è molto lunga: ci sono le selle e i manubri, per esempio, ma anche le plastiche per le pit bike, le parti del motore e gli impianti frenanti, senza dimenticare tutta la minuteria per i motori orizzontali. Pro Five importa alcuni dei marchi più importanti di livello internazionale: è il caso, per esempio, di TB Parts, con le teste motore che contribuiscono a incrementare la potenza o i Big Bore che, invece, sono ciò di cui si ha bisogno per ottenere un aumento della cilindrata.

Leggi tutto... 0

franciaLa città dell’amore per antonomasia, Parigi accoglie ogni anno tantissimi turisti, non solo coppie, ma anche intere famiglie.

C’è chi ne è innamorato, tanto da tornare molto spesso e chi con una sola visita vorrebbe vistare tutto. Vediamo allora insieme, grazie ai consigli degli esperti di www.gnoccatravels.com, i posti più importanti da visitare a Parigi.

Montmartre a Parigi

Originariamente il quartiere maledetto, parliamo del 1800, una città nella città. La Comune di Parigi è nata perché gli abitanti di Montmartre nel 1871, dopo la resa della Francia ai prussiani, non vollero consegnare il cannone che era a guardia della collina e uccisero i generali venuti a sedare la rivolta. Oggi Montmartre viene considerata una “trappola per turisti”, impossibile da non visitare.

Il Museo D'Orsay a Parigi

Il luogo in cui sorge il Museo d’Orsay può definirsi la prima “opera” delle sue collezioni, perché è stato costruito nella vecchia stazione d’Orsay in occasione dell’esposizione Universale di Parigi del 1900.

Il Louvre di Parigi

Qui è possibile ammirare centinaia di capolavori, oltre alla Gioconda, in una sola giornata: se avete difficoltà a pianificare una visita di più giorni, scegliete in anticipo quali opere vedere

La Torre Eiffel di Parigi

Sono ben 18.038 i pezzi di metallo che la compongono, è stata ultimata il 31 marzo 1889 e doveva essere smantellata dopo soli due anni, invece è diventata l’attrazione principale di Parigi.

Il Quartiere Latino di Parigi

Qui presente l’Istituto del Mondo Arabo e i ristoranti che vendono kebab in Piazza St. Michel. Tanti i locali e i cafè, aperti giorno e notte durante tutto l’anno. Una zona piena di professori e studenti provenienti dalla Sorbona che cercano distrazioni e qualche momento di relax e di divertimento. Per visitare il quartiere Latino prendetevi almeno un giorno richiede almeno un giorno.

La Cattedrale di Notre-Dame a Parigi

Notre-Dame de Paris, la signora di Parigi, elegante e misteriosa, il centro della Francia, il cuore pulsante, poiché proprio davanti al suo ingresso si trova il Punto Zero, cioè la stella di bronzo dalla quale vengono calcolate tutte le distanze stradali della Francia. Voluta dal Vescovo Sully per invidia nei confronti della Cattedrale di St. Denis, venne costruita rastrellando soldi in tutta Parigi.

Trasformata in Tempio della Ragione dai rivoluzionari e sempre sul punto di essere demolita, si è sempre salvata grazie alla volontà di qualche parigino potente, Notre Dame ha vissuto momenti bui e di splendore, per essere definitivamente salvata dal fascino di un romanzo: Notre-Dame de Paris di Hugo. Il romanzo, che ruota intorno alla cattedrale e ai suoi personaggi, ha restituito prestigio a questa cattedrale che custodisce alcune delle reliquie più importanti della cristianità, tra cui un chiodo della croce di Gesù e la corona di spine.

Questi i posti che vale davvero la pena di visitare a Parigi, una città estremamente affascinante, magica, perfetta sia da scoprire di giorno che di notte. Una vacanza da fare almeno una volta nella vita. Un posto tutto da scoprire, ve ne innamorerete sicuramente e tornerete per finire questo magico tour.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy