BANNER-ALTO2
A+ A A-

Leggiamo che lei dal 13 aprile 2018( è passato più di un anno e mezzo) è Assessore alla Istruzione ed alle attività culturali e che la sua delega comprende le competenze di indirizzo politico nelle seguenti materie: scuola; diritto allo studio, sistema educativo e programmazione territoriale del sistema scolastico; beni culturali, patrimonio storico, artistico ed architettonico, promozione ed organizzazione delle attività culturali; musei, biblioteche, archivi, teatri ed attività teatrali, associazioni culturali; promozione delle attività artistiche.

Leggiamo che ora, a pochi mesi dalle prossime elezioni calabresi, la regione si accinge ad assegnare 10 milioni di euro per restaurare e proteggere i siti archeologici.

Vorrei chiederle se e quanto di tale somma sia stata assegnata per Temesa

Parliamo della Temesa ausonica, della Temesa Greca, della Temesa Romana, della Tempsa bizantina.

Parliamo della Temesa di Amantea , Campora S Giovanni, Serra d’Aiello, eccetera.

Parliamo della Temesa citata da Omero (Odissea, I, vv. 180-184: Con nave io giunsi, e remiganti miei,Fendendo le salate onde ver genteD’altro linguaggio, e a Temesa recando Ferro brunito per temprato rame, Ch’io ne trarrò.), Licofrone (Alessandra, vv. 1067-1069), da Strabone (Geographia, VI,1,5), da Tito Livio, (Ab urbe condita libri, XXXIV, 45, 3-5) e da Plinio (Storia Naturale, III 71-74).

Parliamo della Temesa portata alla luce da prof. Gioacchino Francesco La Torre , dal dott. Fabrizio Mollo e da decine di archeologi italiani e stranieri,

Impossibile non conoscerla.

Salvo che non sia volutamente dimenticata.

Gradirei una risposta , pubblica o privata che sia, per poter valutare la attenzione offerta ad Amantea ed al Basso Tirreno Cosentino, alla loro storia ed al turismo.

Grazie

Giuseppe Marchese Tirrenonews

Leggi tutto... 0

La istintiva attenzione offerta dalla senatrice Margherita Corrado alla vicenda di Temesa è stata l’occasione per un incontro, svoltosi in Lamezia Terme, tra la detta senatrice, il sindaco Mario Pizzino e l’assessore all’archeologia Concetta Veltri.

E’ stata presente anche la consigliera Francesca Menichino.

 

 

Hanno porto i saluti agli amministratori di Amantea Teresa Sicoli e la deputata Dalila Nesci.

Il sindaco Pizzino e l’assessore Veltri hanno voluto ribadire personalmente i ringraziamenti della città di Amantea alla senatrice Margherita Corrado che, non richiesta, ha espresso i suoi apprezzamenti per la attenzione che l’amministrazione comunale ha dato alla storia regionale e locale riproponendo la necessità di continuare la ricerca della antica città greco-romana.

L’incontro si è svolto in un clima di forte collaborazione istituzionale ed è stata fatta una analisi puntuale ed approfondita del valore culturale e turistico della proposta avanzata dalla giunta amanteana e, come detto, pienamente sposata dalla senatrice del M5s.

Si è dato inizio ad uno spazio di movimento dal quale non potranno non emergere se non positivi sviluppi finalizzati alla ulteriore e vitale collaborazione istituzionale.

La senatrice ha chiesto alla giunta amanteana di non demordere ed ha suggerito di puntare ad alti obiettivi

In sintesi è emerso come primo obiettivo la formulazione di un progetto che parta dalla iniziale ricerca con Georadar, strumento non invasivo impiegato per indagare i primi metri di profondità, ed i cui risultati orienteranno la identificazione dell’area dell’antico insediamento della colonia tempsana, onde i successivi scavi , la emersione dei reperti archeologici ancora sepolti, la loro pulizia, catalogazione, ricomposizione e conservazione museale

La senatrice ha offerto la sua collaborazione in tale direzione ed ha dichiarato la sua disponibilità a partecipare ad uno o più prossimi convegni sul tema di Temesa.

Leggi tutto... 0

È ora di smetterla con le strumentalizzazioni giornalistiche e politiche che si traducono sistematicamente in attacchi ingenerosi e denigratori verso il Poliambulatorio della città di Amantea.

Questa Direzione accetta critiche ed è aperta all’ascolto – come più volte dimostrato - ed alla collaborazione di tutti coloro i quali hanno il desiderio di offrire un contributo per migliorare l’assistenza sanitaria e socio-assistenziale nel territorio.

 

Ma non è disponibile a prestare il fianco a chi ha evidentemente un interesse opposto ed opera per screditare una struttura che presenta, invece, delle eccellenze ed è punto di riferimento per un’utenza ampia che proviene da tutta la provincia e non solo.

La struttura di Amantea è in buona salute, non solo non subirà depotenziamenti ma a breve evolverà in una realtà ancora più importante.

Ed i segnali in tal senso sono dinnanzi agli occhi di tutti: abbiamo mantenuto il centro Emodialisi che rischiava di chiudere; la cardiologia è stata potenziata con un accesso in più alla settimana; un rafforzamento è già stato posto in essere anche per la pneumologia e per la chirurgia generale; è stato aperto l’ambulatorio picc.

Ribadisco, inoltre, che le richieste per sostituire il personale tecnico e medico andati o che andranno in pensione sono già state formulate e sono al vaglio delle UOC di riferimento e della Direzione Generale.

La situazione è monitorata costantemente da un tavolo tecnico di cui fanno parte Azienda sanitaria e Conferenza dei Sindaci.

Nella giornata di oggi, inoltre, come ho avuto modo di dire al delegato del Sindaco Enzo Giacco che segue con me la vicenda, è stato trasmesso agli Uffici della Regione Calabria lo studio di fattibilità della Casa della Salute di Amantea – già presente nell'Atto Aziendale - per l’inserimento della stessa, ai fini della programmazione sanitaria regionale, nel piano finanziario, in fase di definizione, a valere sul fondo dell'art. 20 per l'anno 2019.

Di concerto con l’Amministrazione comunale di Amantea stiamo lavorando per rendere ancor più prestigiosa la realtà del Poliambulatorio. Un lavoro intenso, costante e mai semplice.

Proprio per questo non sono più tollerabili certe stravaganze giornalistiche, ne tantomeno le tendenziose ricostruzioni che offrono un’immagine del Poliambulatorio distante dalla realtà.

D’ora in avanti provvederò a tutelare l’Azienda ed il Poliambulatorio adendo le vie legali ogni qualvolta ne riterrò lese le immagini.

Angela Riccetti Direttore del Distretto Sanitario del Tirreno.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy