loading...
A+ A A-

Ecco la risposta della minoranza alla risposta della maggioranza:

"Le continue reazioni scomposte della maggioranza guidata dal sindaco Giacinto Mannarino alla nostra attività di controllo e di stimolo all'operato dell'amministrazione comunale, sono la riprova che svolgiamo appieno il nostro ruolo di opposizione".

E' quanto affermano i consiglieri di minoranza Francesco Cicerelli e Nicola Bruno.

"Non abbiamo affatto -ribatte il capogruppo di minoranza Nicola Bruno-   votato contro l'abbassamento delle tasse come va urlando la maggioranza.

Carte alla mano, abbiamo votato contro una pressione fiscale elevata e contro servizi inefficienti. Infatti, nell'assise consiliare del 30 marzo scorso abbiamo ovviamente votato contro l'approvazione delle aliquote Imu (10,60 per mille), nonchè contro la conferma dell'addizionale comunale all'Irpef (0,8 %), poichè adottate nella misura massima consentita dalla legge.

Così come abbiamo votato contro il Piano finanziario Tari 2017 che costituisce, si legge al punto n° 2 "lo strumento attraverso il quale il comune definisce la propria strategia di gestione dei rifiuti urbani", strategia che, come si legge a pagina 10, ha prodotto "nel corso dell'anno 2016, raccolta differenziata pari al 34,57% del totale dei rifiuti", frutto, evidentemente, di un servizio totalmente inefficiente.

Ci siamo, invece, astenuti, nella seduta del 29 dicembre 2016, sui buoni spesa perchè avremmo preferito una "riduzione secca in bolletta".

Nessun commento meritano, invece, le tariffe idriche, frutto di serbatoi "colabrodo" ed approvate esclusivamente dalla giunta, si badi bene, e non dal consiglio comunale, con la relativa delibera n° 27 del 30/03/2017.

Quale minoranza, poi, voterebbe a favore di bilanci scritti soltanto dalla maggioranza?

Quale minoranza avrebbe, nel caso specifico, votato a favore di bilanci che riportano solo i numeri del predissesto, senza alcun provvedimento strategico su come ridisegnare il volto del paese, che evidenziano tasse al massimo, investimenti incompiuti (come il casermone o il mercato coperto!) e servizi inefficienti, svendite patrimoniali (vedi verde pubblico), sprechi ed una spesa abnorme nonchè un indebitamento che rimane ancora elevato: € 3.528.524,32, cui va aggiunta la somma di € 2.162.064,11 che riguarda l'indebitamento di cui al D.L. n° 35/2013, con un'incidenza degli interessi passivi, sempre per l'anno 2017, di € 203.725,60".

O a favore del rendiconto 2016, a proposito del quale, "l'organo di revisione precisa -continua il consigliere Bruno- che un'eventuale mancata approvazione del piano di riequilibrio finanziario pluriennale da parte della corte dei conti, non consentirà il pagamento dei debiti con fondi di bilancio e potrà compromettere l'equilibrio economico e finanziario dell'Ente".

Questa "purtroppo -conclude Bruno- è la triste realtà e questa giunta che ha portato l'ente al fallimento fa finta di non conoscere i primi rudimenti della politica buttando fumo negli occhi dei cittadini".

Leggi tutto... 0

E’ incredibile quello che riesce a scrivere “Progetto Longobardi”, superandosi nelle gaffe commesse.

Per giustificarsi della gaffe di aver votato contro la diminuzione delle tasse, invece di fare autocritica e chiedere scusa, ne commettono un’altra ancora più grossa (il rimedio peggiore del male), che dimostra l’inesperienza congenita che li guida, e scrivono che le tasse le stabilisce la giunta, quindi loro non centrano…!!!

Incredibile…!!!

La minoranza non sa, o fa finta di non sapere (in entrambi i casi dicono autentiche frottole) che la tariffa sull’acqua la stabilisce la Giunta, e viene poi inserita nel piano tariffario che approva il Consiglio comunale nella seduta del Bilancio, dove la minoranza di progetto Longobardi HA VOTATO CONTRO, nonostante l’avessimo diminuita senza presentare nessun emendamento, ne nei tempi stabiliti dal regolamento di contabilità ne tantomeno nella stessa seduta consiliare.

La tassa sulla spazzatura, invece, viene approvata direttamente in Consiglio, senza passare dalla Giunta, e Progetto Longobardi ha VOTATO CONTRO, nonostante l’avessimo diminuita.

Se non sanno nemmeno questo, la cosa diventa rilevante, grave e avvilente, per loro.

Quindi, oltre a votare contro, ora cercano “scuse”, peggiorando la situazione.

Bugie su bugie…!!!

Ma non è finita qui.

Come già avevamo scritto e aggiornato la popolazione, il gruppo di minoranza Progetto Longobardi, ha votato contro e ha bocciato un Bilancio di previsione 2017 che prevedeva, oltre all’abbassamento delle tariffe di acqua e spazzatura, anche due milioni e mezzo di opere pubbliche. In queste opere che realizzeremo quest’anno, alcune delle quali già iniziate, sono inseriti anche i lavori ai serbatoi dell’acqua potabile, che sono in corso.

Quindi, Progetto Longobardi, prima produce la solita denuncia al Prefetto e all’ASP chiedendo interventi sui serbatoi, e quando noi stanziamo la somma necessaria, loro votano contro (pazzesco ma vero…!!!).

Ma l’insipienza e l’incoerenza di Progetto Longobardi diventa incredibile quando scrivono che la maggioranza non riesce a garantire l’erogazione dell’acqua potabile ….!!!

Ma come ?

Chiedono interventi sui serbatoi e votano contro; noi stiamo facendo i lavori necessari e, solo a titolo precauzionale emettiamo un provvedimento temporaneo fino a che non finiscono i lavori, e la minoranza scrive che “non riusciamo a garantire l’acqua potabile”…!!!

Ma veramente pensano che la gente sia stupida ? Ma veramente non si rendono conto delle corbellerie che scrivono ?

E questi vorrebbero amministrare un paese ?

Leggi tutto... 0

Longobardi come Amantea.

Una cosa vergognosa ancor più ieri notte per il forte vento

E’ bruciata tutta la piana che circonda la Villa Adelchi, tra la vecchia Statale 18 e la variante degli anni sessanta.

Il fuoco infatti è stato spinto dal vento da ovest verso est fino a giungere sulla strada di mezza costa

Quando siamo arrivati verso le 21 alcune persone (vedi prima foto)che abitavano le villette prossime all’incendio con grossi tubi si stavano dando da fare per spegnere i focolai che potevano incidere sulla loro case.

In quel momento focolai erano presenti sula sulla statale bassa che su quella alta

Poi due automezzi dei Vigili del Fuoco hanno provveduto a spegnere l’incendio che ancora divampava nella piana al centro della quale stava la Villa Adelchi.

Chiediamo scusa per le foto poco professionali ma vere.

L'incendio nell'area dietro Villa Adelchi

Arrivano i vigili del fuoco

 

Leggi tutto... 0
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy