loading...
A+ A A-

Roberto Perrotta passa da 4074 preferenze a 4640

 

Basilio Ferrari passa da 2955 preferenze a 4174.

 

Un buon recupero ma insufficiente per la elezione a sindaco:

16 i consiglieri spettanti al comune

 

13 quelli assegnati al momento:

Liste collegate a Perrotta consiglieri 10


Liste collegate a Ferrari consiglieri 2


Liste collegate a Falbo consiglieri 1


Ancora da assegnare 1 seggio alle liste di Perrotta

2 seggi alle altre liste

 

Questo in sintesi il risultato del ballottaggio

PERROTTA ROBERTO     4.640 52,64 4.074 39,71  
    PARTITO DEMOCRATICO       1.217 12,24 3
    PARTITO SOCIALISTA ITALIANO       1.190 11,97 3
    LISTA CIVICA - UN'IDEA PER LA CITTA'       538 5,41 1
    CENTRO DEMOCRATICO       455 4,57 1
    LISTA CIVICA - LIBERAMENTE PER PAOLA       434 4,36 1
    LISTA CIVICA - IDM ITALIA DEL MERIDIONE       407 4,09 1
    Totale       4.241 42,67 10
 
FERRARI BASILIO     4.174 47,36 2.955 28,80  
    LISTA CIVICA - MODERATI PER PAOLA       1.440 14,48 1
    LISTA CIVICA - GRANDE PAOLA       789 7,93 1
    PRI            
Leggi tutto... 0

A Paola circola la voce sulla ineleggibilità di Roberto Perrotta legata al dissesto finanziario.

 

La coalizione smentisce con forza.

Si tratta di una “Notizia assolutamente falsa e tendenziosa soprattutto in merito ad articoli di legge che vengono malamente indicati e riportati in una maniera tale da condizionare l'opinione dei lettori e degli elettori.

Tali articoli prevedono in effetti la non eleggibilità degli amministratori a seguito di dissesto ma, se e solo se, gli stessi siano stati ritenuti responsabili di aver contribuito con dolo o colpa grave al dissesto finanziario dell'ente”.

Poi sostiene che “le scelte discrezionali restano comunque insindacabili e, soprattutto, che qualsiasi responsabilità è esclusa se gli atti esaminati sono vistati e registrati dai competenti organi di controllo comunali, i cui responsabili sarebbero parimenti colpevoli qualora avessero asseverato atti ritenuti a posteriori illegittimi”.

Inoltre scrive la Coalizione di salute pubblica “La nostra priorità è perciò quella di fare chiarezza. Ebbene, la situazione relativa al dissesto è stata per anni al vaglio della competente magistratura, e la verità è che, a distanza di un tempo lunghissimo, la stessa non ha inteso in alcun modo avviare processi di alcun genere nei confronti di Roberto Perrotta e di altri amministratori.

 

È la stessa Corte dei Conti a stabilire in un numero infinito di sentenze che per esservi responsabilità degli amministratori, il dissesto deve dipendere esclusivamente o in larghissima parte da scelte personali degli stessi, effettuate con dolo o colpa grave, e sempre e comunque, la responsabilità eventuale deve essere valutata in termini di utilità per la comunità delle scelte effettuate e in termini di deterioramento della situazione economico-sociale che a Paola, in quegli anni, è stata fortissima.

Alla luce di queste considerazioni non si può in alcun modo nemmeno pensare che vi siano problemi di eleggibilità per Roberto Perrotta che, in una situazione economica difficilissima nella quale a Paola si verificava la perdita di centinaia di posti di lavoro nel comparto ferroviario, nella quale avanzava la crisi economica italiana, nella quale vi era difficoltà per le famiglie anche a nutrirsi quotidianamente, ha scelto, come testimoniato dalle varie relazioni sul tema, di continuare a mantenere intatti i servizi di base, i servizi sociali, quelli socio-assistenziali.

Quei servizi, ignorati dall'attuale amministrazione, che sono alla base del diffuso dissenso nei confronti del sindaco uscente”.

Leggi tutto... 0

La notte scorsa un ladro è entrato nei locali del distretto sanitario di Paola

Parliamo di quelli siti in viale Giardini

Per fortuna questi locali erano dotati di allarme collegato con la centrale operativa del comando dei carabinieri.

Sono partite immediatamente che hanno bloccato lì’area impedendone la fuga

Il successivo sopralluogo portava alla scoperta della presenza di un uomo travisato da un passamontagna

L’uomo, un 44enne del posto, veniva prontamente bloccato e veniva sottoposto a perquisizione personale.

Successivi accertamenti ed indagini condotte nell’immediatezza hanno consentito di ricostruire la dinamica dei fatti e d’individuare l'uomo come il presunto autore del furto che era avvenuto poco prima all'interno degli uffici dell'azienda sanitaria.

Secondo quanto ricostruito dai militari, l'uomo, dopo aver forzato la porta d'ingresso dei locali, si era introdotto all'interno degli stessi e scardinando le casse dei distributori automatici di snack e bevande era riuscito ad impossessarsi di un’esigua somma di monete riuscendo ad essere successivamente bloccato dai carabinieri prima di scappare dal luogo del delitto.

L'arrestato è stato poi condotto ai domiciliari su disposizione dell'autorità giudiziaria di Paola.

Ora dovrà rispondere di furto aggravato

E’ andata meglio ai ladri che ripetutamente si sono introdotti nel poliambulatorio di Amantea e che non sono stati mai arrestati.

Chissà se anche il poliambulatorio di Amantea è stato munito di allarme collegato ai carabinieri?.

Leggi tutto... 0
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy