loading...
A+ A A-

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa:

“Gentile Redazione,

Inviamo di seguito il comunicato stampa dell' Evento " Presepe Vivente Paola " pregandovi di dare massima visibilità. Ringraziamo anticipatamente.

Da diversi giorni sono iniziati i lavori al borgo paolano, con particolare riferimento ai quartieri storici noti come “Cancello” e “Castello”, per l’allestimento della nuova rappresentazione del Presepe vivente, divenuto ormai un appuntamento piacevolmente atteso e apprezzato negli anni, non solo da chi vive nella città del Santo, ma anche da quanti si recano in questo territorio, da altri paesi, per visitare la rappresentazione artistica.

Organizzatori e gruppo di lavoro di questa nuova edizione del presepe vivente sono Riziero Ciraulo, Marcellino Morosini, Natale Lo Bianco e Danilo Lanzillotta.

Da giorni lavorano ininterrottamente, in silenzio, per rendere bella e originale l’iniziativa, nonchè più accogliente il centro storico di Paola.

Ed anche in questo fine 2018 gli organizzatori del Presepe promettono novità per un’edizione che si preannuncia più bella di quelle precedenti e che inizierà nel mese di dicembre, nei giorni 23 e 30, per concludersi nel mese di gennaio dell’anno successivo, con rappresentazione fissata giorno 6 del mese.

Il Presepe vivente suscita sempre grande emozione perchè rappresenta il periodo del Natale e fa rivivere parte della storia del centro storico di Paola.

Le vie vecchie del borgo ospiteranno scene di vita reali, adeguate al tempo della nascita di Gesù ed ognuno potrà ripercorrere la quotidianità di quel tempo.

La rappresentazione artistica del Presepe vivente rimane una manifestazione di grande interesse culturale ed i ragazzi del borgo antico invitano fin d’ora all’evento quanti vogliono vivere momenti di magia e spensieratezza, sottolineando che chiunque voglia partecipare è il benvenuto, anche scrivendo al seguente indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gli organizzatori della rappresentazione artistica hanno pensato proprio a tutto, se si considera che si sono pure dotati di una pagina Facebook e una vetrina Instagram.

Grazie alle nuove tecnologie stanno ricevendo contatti da tutto il mondo, finanche da Rio de Janeiro, dove è forte la presenza di paolani.

Peraltro, si annuncia pure un angolo “Profumi e delizie”, visto che durante l'evento saranno disponibili prodotti caserecci, «fatti in casa dalle nostre mamme che lasceranno in voi il sapore delle cose preparate con ingredienti genuini, come si faceva un tempo», fanno sapere ancora gli organizzatori, che nei giorni 23 e 30 dicembre, e 6 gennaio, dalle ore 17 alle ore 22, saranno operativi per impersonare i personaggi d’un tempo.

Ed in tale contesto, considerevole è l’attenzione verso i particolari, con riferimento a oggetti antichi: «gli organizzatori del presepe hanno scelto con cura oggetti che rievocano la storia dell'uomo nonché quella di ogni Famiglia Paolana».

Leggi tutto... 0

I treni ( e non solo) sono ,ormai, come il far West.

Nel nord , come nel sud.

Su un treno da Salerno a Paola sale un “povero” migrante.

Il capotreno, “provocatoriamente”  gli chiede il biglietto.

Perché diciamo provocatoriamente?.

 

 

Semplice, perché dal colore della pelle doveva ben accorgersi che era un migrante e non un Italiano od europeo.

Ed i migranti , si sa, che in Italia sono esentati dal pagamento del biglietto.

Le regole di civiltà italiane non possono essere imposte ai migranti.

E così il nigeriano allora ha reagito aggredendo fisicamente il capotreno e ferendolo.

Lo riporta il sito del Giornale in queste ore, evidenziando che, «l’extracomunitario mentre stava scendendo dal treno si è scagliato con violenza contro il malcapitato lavoratore, colpendolo con un pugno al volto facendolo, così, finire sulla banchina della stazione di Paestum».

Poi il migrante si è dato alla fuga per i campi della zona: fuga durata poco visto che, anche grazie alle testimonianze rese da alcuni passeggeri, e data la capigliatura e l’abbigliamento del nigeriano, l’uomo è stato individuato in breve tempo nella stazione di Battipaglia mentre tentava di nascondersi a bordo di un altro treno.

Ma anche al momento della cattura, lo straniero non è riuscito a calmarsi e ha ripreso ad inveire, stavolta contro gli agenti: ora lo scalmanato personaggio dovrà rispondere di lesioni e resistenza a Pubblico ufficiale, mentre la sua vittima, il capotreno, dovrà guarire da un «trauma alla regione frontale sinistra, alla spalla e al ginocchio destri, alla mano sinistra, con una prognosi di sei giorni». Ammesso che bastino…”

Ma vedrete che prima o poi vinceranno “loro” e nessuno controllore si permetterà di chiedere il biglietto!

Leggi tutto... 0

“Medico evade il Fisco per 500 mila euro, denunciato dalla Finanza di Paola

PAOLA (CS) – Dal 2014 il medico professionista non ha dichiarato compensi per circa 500 mila euro e non ha presentato alcuna dichiarazione I.V.A., pur avendo eseguito operazioni imponibili per oltre 670 mila euro.

I Finanzieri della Compagnia di Paola hanno smascherato il medico evasore, operante nella Provincia di Cosenza, grazie all‘individuazione “mirata“ del soggetto economico attraverso l’attività di controllo del territorio e l’utilizzo delle banche dati a disposizione della Guardia di Finanza, che complessivamente hanno consentito di sviluppare una specifica analisi di rischio e di rilevare significativi elementi di pericolosità sotto il profilo fiscale, originando una preordinata attività di controllo.

L’attività ispettiva è stata effettuata anche attraverso indagini finanziarie, aventi ad oggetto numerosi conti correnti ed altri rapporti, aperti presso diversi Istituti, nonché migliaia di operazioni bancarie.

Grazie anche alla ricostruzione dei rapporti intrattenuti con i soggetti economici ai quali sono state rese le prestazioni mediche, complessivamente le Fiamme Gialle calabre hanno ricostruito la reale posizione fiscale del professionista, i compensi percepiti e non dichiarati, l’Imposta sul valore aggiunto non dichiarata, dovuta e non versata.

Al termine della verifica è stata rilevata, quindi, la mancata dichiarazione di compensi per circa 500 mila euro, operazioni imponibili ai fini I.V.A. per oltre 670 mila euro e sono state calcolate imposte evase per 290 mila euro.

Inoltre, il professionista è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria, per la commissione del reato di “Omessa dichiarazione” ed ora rischia anche la reclusione fino a quattro anni.

Leggi tutto... 0
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy