loading...
A+ A A-

Stamattina un giovane che stava prendendo la propria auto dopo aver fatto la spesa in uno dei supermercati amanteani ha visto su un muretto questo borsello da uomo ed ha chiamato il personale dell’esercizio commerciale.

Il borsello era completamente vuoto.

Né soldi, né documenti.

Niente di niente.

Lo abbiamo fotografato e lo postiamo sul nostro sito perché venga eventualmente riconosciuto dal legittimo proprietario che potrà di conseguenza fare quanto necessario

E soprattutto se c’erano documenti e/o soldi fare la opportuna denuncia

Il borsello è ancora lì, sul muretto.

Se vuole può recuperarlo.

Leggi tutto... 0

Parliamo di Fiore Bruno artigiano e presidente di un’associazione di artigianato calabrese, la DSE, con sede a Belmonte Calabro (CS).

Il giovane artigiano giorno 12 agosto postava sul suo profilo face book la notizia che la autorizzazione ad esporre i suoi prodotti sul lungomare di Amantea rilasciata dalla commissaria Anna Aurora Colosimo era stata revocata dalla attuale amministrazione

Giorno 13 un politico amanteano( l’unico in verità) si esprimeva con un “No comment”

Oggi 15 agosto leggiamo su Iacchitè il testo della dura lettera inviata dall’artigiano belmontese:

Lettere a Iacchite’: “Amantea, stand sul lungomare: due pesi e due misure”

Buonasera, sono Fiore Bruno e sono il presidente di un’associazione di artigianato calabrese, la DSE, con sede a Belmonte Calabro (CS).

La presente per portare alla luce e denunciare un fatto accadutoci, in quanto associazione di artigianato, nel comune di Amantea.

Al suddetto comune l’associazione DSE aveva richiesto, prima del periodo estivo, l’autorizzazione per poter esporre sul lungomare le opere dei propri standisti artigiani associati.

Tale autorizzazione fu concessa per ben 14 date nei mesi tra luglio e agosto 2017.

Però la stessa autorizzazione ci è stata revocata dal comune mediante una determina.

La giustificazione che ci è stata data per la revoca, è stata la seguente: lamentele da parte dei commercianti della zona poiché la presenza degli stand artigiani sul lungomare allontanava i turisti dai negozi del centro.

Peccato però che l’autorizzazione sia stata revocata solo a noi artigiani italiani calabresi, e non ai venditori ambulanti extracomunitari.

Allora, io come presidente della mia associazione chiedo se sia possibile portare alla luce tale ingiustizia.

Saluti Fiore Bruno”

La vicenda ci sembra inverosimile e sicuramente ci deve essere un equivoco.

Fiore Bruno espone senza problemi in tantissimi paesi della Calabria tra cui Diamante e Gizzeria.

Possibile che da Amantea venga come dice lui “scacciato”?

Siamo certi che l’amministrazione comunale prenderà posizione immediatamente e chiarirà tutta la verità sulla triste e paranormale vicenda

Restiamo ovviamente a disposizione per dare rilevanza alla risposta della giunta Pizzino.

Le foto mostrano alcuni degli splendidi ed unici prodotti artigianali di Fiore Bruno

Leggi tutto... 0

Mancava poco alle 1130 di oggi 12 agosto quando una giovane signora chiama il vigile urbano che in via Vittorio Emanuele operava per snellire l’intenso traffico.

Il fischietto trillava a più non posso.

“Venga, per favore, c’è stato un incidente e non riusciamo a metterci d’accordo”

Il Vigile Gilberto Provenzano chiama i colleghi della pattuglia che però sono lontani ed alle prese con un altro problema e così in attesa del loro arrivo decide di intervenire immediatamente.

Lascia moto e casco e si porta sul luogo dell’incidente.

Un’auto in transito di Via Nuova aveva urtato ad un’altra auto che entrata da via Vittorio Emanuele percorreva via Genova

La signora lamentava che l’altra auto non si sia fermata prima dell’incrocio assicurandosi a mezzo dello specchio della possibilità di transito verso il mercato.

Il conducente dell’auto proveniente da via V Emanuele invece lamenta la velocità eccessiva del mezzo in transito su via Nuova.

Lievi i danni, ma le auto sono nuove.

E così ognuno vuole addossare la responsabilità all’altro mezzo ed all’altro conducente.

Intanto per entrare nel mercato occorre avviarsi su via Baldacchini.

Per uscire dal mercato si può solo a via della Libertà.

Insomma il traffico su via Nuova e via Genova è bloccato.

Il passante in bici dice “Ci vorrebbe ad ognuna una contravvenzione!” e poi va via.

Controsenso , ovviamente!

Ma si sa, ad Amantea, le bici fanno quello che vogliono!

Leggi tutto... 0
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy