BANNER-ALTO2
A+ A A-

Tutto risolto.

Nessun problema.

Precauzionalmente l’acqua potabile è stata clorata.

In tal modo quand’anche in essa possano trovarsi inquinanti batteriologici il cloro riuscirà ad eliminarli.

Ma la vera novità è che il comune sembra deciso realmente a ripulire i serbatoi.

Almeno quelli più grandi.

 

 

 

 

Una operazione questa che ha un costo di almeno una decina di migliaia di euro per ogni serbatoio, ma che appalesa assolutamente necessaria ed urgente.

Stando alle informazioni assunte è da tempo che i serbatoio non sono stati ripuliti come opportuno.

Da poco inoltre è stata realizzata la nuova scala di accesso al fondo di uno principali dei serbatoi.

Una scala che era totalmente arrugginita , tanto da non poter essere più utilizzata.

Solo dopo la pulizia dei serbatoi e la verifica delle sorgenti, si potrà verificare la ulteriore presenza di inquinanti ed eventualmente decidere la eliminazione del cloro che per quanto oggi necessario non appare certamente la soluzione migliore.

Leggi tutto... 0

L’Ingegner Giancarlo Cuglietta è il nuovo Comandante provinciale dei Vigili del fuoco di Terni.

Entrato nel 1994 nell’Ammini stra zione dell’Interno – Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Cuglietta ha maturato una notevole esperienza occupandosi dapprima nel campo della formazione del personale, collaborando anche alla stesura di diversi testi didattici in materia di costruzioni e dissesti statici, prevenzione incendi, chimica e fisica dell’incendio.

Nel 2004 è passato all’Area V – Sedi di Servizio del Dipartimento Vigili del Fuoco di Roma con la qualifica di Direttore Vice-Dirigente quale responsabile della progettazione e gestione dei lavori delle sedi di servizio dei Vigili del Fuoco ubicate nelle Regioni Calabria, Sicilia, Toscana e Umbria.

Ha partecipato all’attività di soccorso e verifica di stabilità degli edifici danneggiati dall’evento sismico del 1997 Umbria-Marche, nel 2010 nel terremoto che ha colpito l’Aquila e nel 2012 in quello della Regione Emilia-Romagna.

Nel 2016, promosso primo dirigente, ha assunto l’incarico di Dirigente di supporto presso la Direzione Regionale Vigili del Fuoco Toscana fino al 1 maggio 2018, successivamente ha guidato il Comando Provinciale di Prato.( by Claudia Sensi )

A Giancarlo gli auguri di tirrenonews

Leggi tutto... 0

Eccovi il primo ed incredibile comunicato stampa congiunto della Direzione Aziendale e Distrettuale dell’ASP Cosenza.

Leggiamo che era tutto risolto ma nessuno ne sapeva niente.

 

 

 

 

 

Il problema era stato risolto il 6 giugno , giorno in cui era stata formulata una istanza congiunta (il comunicano non spiega da parte di chi ed a chi) per il progetto “Dialisi Vacanza 2019”, in occasione della Conferenza dei Sindaci del Comprensorio di Amantea, gli stessi sindaci che poi sono stati presenti all’incontro del 10 giugno.

Ma ancora più incredibile è che il comunicato ricordi ai lettori che si tratta di una giusta istanza dell’utenza a fronte della quale è giusto che le istituzioni si adoperino per trovare soluzioni.

Ma chi era il cattivo che voleva togliere questo servizio al poliambulatorio di Amantea?

Ecco il testo:

“Con riferimento all’iniziativa tenutasi al Cinema Sicoli di Amantea in data 10 giugno, all’interrogazione del Consigliere Regionale Guccione al Presidente della Regione Oliverio avente ad oggetto il “Progetto Dialisi Vacanza 2019” ed ai successivi articoli apparsi sulla stampa locali, l’ultimo in cui vengono riportate alcune dichiarazioni attribuite all’On. Sapia, è doveroso da parte nostra fare alcune precisazioni.

Innanzitutto, corre l’obbligo di chiarire che i 200 a cui fa riferimento il Consigliere Guccione non sono pazienti – il Servizio Emodialisi di Amantea, infatti, non ha la disponibilità di posti sufficienti per un numero così elevato di utenti – bensì trattamenti eseguiti nel corso del progetto 2018.

Riguardo al progetto “Dialisi Vacanza 2019”, invece, già giovedì 6 giugno alla presenza della Conferenza dei Sindaci del Comprensorio di Amantea e delle rappresentanze sindacali aziendali è stata formulata una congiunta istanza atta a rinnovarlo.

Ciò anche in considerazione della richiesta di ulteriore deroga – in quanto un primo scorrimento è già stato autorizzato dal Commissario Cotticelli - ad assumere dalla graduatoria del concorso per Nefrologi, già approvata dall’ASP di Cosenza, al fine di ovviare ad eventuali carenze di personale, presenti e future, in seguito all’approvazione del c.d. Decreto Calabria.

È proprio in ragione di ciò che il Referente del Servizio di Amantea, dott. Roberto Pititto, in accordo con l’Azienda, ha già rimosso ogni remora a far partecipare anche il Poliambulatorio di Amantea al progetto “Dialisi Vacanza 2019”.

Un chiarimento per noi dovuto in quanto in presenza di giuste istanze dell’utenza è doveroso che le collaborazioni istituzionali – come in questo caso con le positive sinergie tra Direzione distrettuale, Sindaco Pizzino e delegato al Poliambulatorio Giacco - si adoperino per trovare soluzioni.

È utile, infine, chiarire che con riferimento all’evoluzione del Poliambulatorio in Casa della Salute, Azienda Sanitaria e Comune hanno da tempo avviato le doverose interlocuzioni istituzionali con gli Uffici della Regione Calabria per concordare le restanti tappe dell’ambizioso progetto.

Ed a tal riguardo, troviamo utile informare che – essendo già prevista nell’Atto Aziendale – stanno ormai per essere ultimati, da parte dei tecnici aziendali, il piano di fattibilità ed il progetto di completamento della struttura”.

La Direzione Aziendale e Distrettuale ASP Cosenza

NB Vi preghiamo di non fare caso alla vecchia foto inviataci insieme al testo del comunicato stampa

Ed inoltre vi preghiamo di non chiedere chi abbia spostato a Cetraro il dr Petitto che si assume sia il Referente del Servizio dialisi di Amantea.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy