loading...
A+ A A-

Individuati i responsabili regionali degli azzurri e nominato l’organigramma degli enti locali

Ecco i nomi scelti dal vicepresidente nazionale del settore Nino Foti e dalla coordinatrice regionale Jole Santelli, i quali evidenziano che si tratto si «Prime indicazioni di un riassetto che sarà ancora più corposo ed articolato».

“Nell’ottica di contribuire al rafforzamento territoriale di Forza Italia in Calabria, anche in virtù dei prossimi importanti appuntamenti elettorali, d’intesa fra il vice responsabile nazionale del settore Enti Locali di Forza Italia, con delega al Sud, Nino Foti, e la coordinatrice regionale di Forza Italia in Calabria Jole Santelli, si è provveduto a costituire una nuova organizzazione di coordinamento degli Enti Locali di Forza Italia in Calabria».

È quanto si legge, in una nota, il settore nazionale Enti locali di Forza Italia.

«Il responsabile regionale– prosegue la nota - sarà Pietro Spizzirri, consigliere comunale di Spezzano della Sila che sarà coadiuvato dal vice responsabile regionale Valeria Fedele, consigliere Comunale di Maida.

Nominati anche i responsabili Provinciali:

-il responsabile provinciale Enti Locali di FI a Cosenza sarà Umberto Giardino, che in passato ha ricoperto il ruolo di consigliere comunale di Malito,

-il responsabile provinciale Enti Locali di FI a Catanzaro è invece Gaetano Stagno, che in passato ha ricoperto il ruolo di consigliere provinciale, consigliere comunale, assessore nel Comune di Badolato,

-il responsabile provinciale Enti Locali Vibo Valentia di FI è Antonio Lampasi, sindaco di Monterosso Calabro,

-il responsabile provinciale Enti Locali della Provincia di Reggio Calabria è Vincenzo Barca vice sindaco di Oppido Mamertina ».

«Quelle di oggi - commentano Nino Foti e Jole Santelli - sono solo le prime indicazioni di un riassetto che sarà ancora più corposo ed articolato, visto che in questa nuova organizzazione, che sarà di grande aiuto per Forza Italia, abbiamo deciso di coinvolgere i tanti amministratori validi, capaci e competenti che ogni giorno lavorano nei propri territori per la crescita del Movimento politico».

Leggi tutto... 0

E’ in corso di svolgimento dalle prime ore di questa mattina un’operazione congiunta dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria l’operazione “Terramara – Closed” finalizzata all’esecuzione di 48 provvedimenti di custodia cautelare di cui 44 in carcere e 4 agli arresti domiciliari, nei confronti di altrettanti soggetti, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, estorsione, danneggiamento, trasferimento fraudolento di valori, procurata inosservanza di pena e porto illegale di armi, commessi con l’aggravante del ricorso al metodo mafioso, ovvero al fine di agevolare la ‘ndrangheta.

Assieme a numerose perquisizioni, è in corso di esecuzione anche un imponente sequestro di beni, per 25 milioni di euro, da parte della Guardia di Finanza, dei Carabinieri e della Polizia di Stato di Reggio Calabria.

Tra gli arrestati dell’Operazione figurano

ROMEO Domenico, già sindaco di Taurianova in carica dal giugno 2007 al 5 gennaio del 2009 e dal maggio del 2011 al luglio del 2013, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, per aver favorito le cosche di Taurianova con la concessione di autorizzazioni atte a beneficiare imprese riconducibili alle cosche, e

SPOSATO Francesco – già assessore allo Sport, Turismo e spettacolo nella prima giunta del sindaco ROMEO Domenico di cui era uomo di fiducia e consigliere di minoranza nella seconda Giunta ROMEO – accusato di partecipazione ad associazione mafiosa (gruppo SPOSATO-TALLARIDA aderente al cartello ZAGARI-VIOLA-FAZZALARI), con il ruolo di far acquisire – con azioni corruttive, abusando della sua qualifica di pubblico ufficiale – il controllo degli appalti pubblici di Taurianova alla cosca di appartenenza.

Le indagini hanno consentito di rilevare che la rottura degli equilibri tra i due uomini politici si era registrata nel momento in cui il sindaco si era opposto alla realizzazione del progetto imprenditoriale della famiglia SPOSATO, finalizzato all’acquisizione del controllo e gestione del cimitero di Iatrinoli di Taurianova.

L’inchiesta svela come quella amministrazione comunale avesse improntato la propria azione politico-amministrativa a soddisfare gli interessi e le istanze provenienti delle cosche della ‘ndrangheta.

Leggi tutto... 0

Ne abbiamo parlato.

La Sorical è in liquidazione da 5 anni.

Il suo futuro è incerto.

Comuni non pagano.

Ora che si avvicina Natale il consigliere regionale Orlandino Greco vorrebbe, come babbo natale, portare ai dipendenti una buona notizia.

 

Vorrebbe, cioè, che si liquidasse subito la Sorical

Ma, ovviamente, conservando il personale.

Tutto il personale.

Ed ovviamente si riferisce a tutto il personale che per entrare nella Sorical ha fatto un pubblico concorso impegnandosi allo spasimo per vincerlo.

Non ci sembra giusto, come afferma Orlandino, che siano licenziati coloro che hanno vinto il concorso per avere il posto di lavoro!.

E così il consigliere dice: «La difficile situazione che stanno vivendo i dipendenti della Sorical desta una preoccupazione sempre maggiore».

E poi continua sostenendo

«La società a gestione mista pubblico-privata, ormai in liquidazione da cinque anni, resta ancorata ad un futuro incerto che lascia nella totale incertezza i dipendenti.

Urge un confronto al più presto in consiglio regionale per fare chiarezza sullo stato in cui versa la società così da individuare una decisione che garantisca un futuro certo ai dipendenti che dopo anni di formazione, specializzazione e lavoro sul campo stanno attraversando un momento di grande difficoltà.

È indispensabile chiudere nel più breve tempo possibile lo stato di liquidazione della società e ripartire, attraverso una celere adozione delle procedure previste dalla nuova normativa sulla gestione del servizio idrico integrato, assicurando continuità a tutti i lavoratori coinvolti nel servizio».

Ma il buon Orlandino manifesta di essere preoccupato non solo per i dipendenti ma anche per tutti i calabresi che senza la Sorical avrebbero continuamente l’acqua.

E questo non è giusto.

E così dichiara «L’attuale condizione in cui versa Sorical ha ricadute evidenti anche sull’efficienza del servizio idrico in Calabria con alcune comunità particolarmente penalizzate che stanno affrontando la drammatica condizione di una quotidianità senza il bene pubblico primario dell’acqua.

Per tali ragioni ho richiesto l’inserimento come punto all’ordine del giorno del consiglio regionale una discussione su questi punti così da individuare una soluzione atta a garantire investimenti nelle infrastrutture del settore idrico e, soprattutto, un futuro certo a tutti i lavoratori coinvolti Il consigliere regionale Orlandino Greco (Op) chiede che la discussione venga posta all'ordine del giorno».

Bene.

Ora sappiamo a chi dire grazie se in futuro non avremo acqua.

Od avremo tariffe altissime!

Leggi tutto... 0
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy