BANNER-ALTO2
A+ A A-

incontro catasta1ROTONDA 26 maggio 2022 – Si è tenuto ieri presso la “Catasta” di Campotenese un incontro tecnico/operativo tra i Carabinieri Parco ed il Settore conservazione della fauna dell'ente Parco. Alla presenza del Ten.Col. Cristina Potenza e del Dott. Pietro Serroni sono stati presentati i risultati delle azioni di monitoraggio svolte sulla popolazione di Trote nell’area protetta calabro-lucana e delle attività di controllo sui siti interessati da attivare per la prosecuzione del progetto Life. Un monitoraggio, effettuato in 14 stazioni all’interno di 11 corsi d’acqua dislocati nel Parco Nazionale del Pollino, che ha interessato i comuni di Verbicaro, Grisolia, Acquaformosa, San Donato di Ninea, San Sosti, Mottafollone, Santa Agata di Esaro, Laino Borgo, Laino Castello, Saracena, Orsomarso, Papasidero, Rotonda, Viggianello, Castelluccio Superiore, Castelluccio inferiore, San Severino Lucano. Dal monitoraggio sono emersi dati significativi di presenza di popolazioni autoctone di trota mediterranea, il salmonide caratteristico dell’area mediterranea, protetta dalla Direttiva Europea Habitat, in alcuni siti Natura 2000 localizzati in Italia e in Francia. La trota mediterranea è stata dichiarata “specie vulnerabile” in Europa e a rischio critico di estinzione nel territorio italiano e necessita di interventi di conservazione ai quali il Parco Nazionale del Pollino sta lavorando avvalendosi anche della collaborazione dei Carabinieri Forestale sempre in prima linea per la salvaguardia e la tutela ambientale.  

 

Leggi tutto... 0

Manuele-758x505 - CopiaAlcuni anni fa scrissi un racconto intitolato:-Il bravo ragazzo che parlava alle cose e agli animali-. Incominciava così:-C’era una volta-. - Un Re. Una Regina. Un Principe. Una strega- avrebbero risposto all’unisono i miei alunni di una seconda elementare. –No, ragazzi miei, vi siete ancora una volta sbagliati. C’era una volta e c’è ancora un giovanotto molto sveglio, intelligente, educato, rispettoso della natura e degli animali che parla non solo con tutte le persone e quando le incontra le saluta con un “CumuJamu!”, ma parla anche con gli animali:-Cumujamu, cumu si biellu!- A tutti i suoi animali che ha nella stalla ha dato un nome. C’è Pasquà, c’è Giuvà,c’è Marcu, c’è Carmela e c’è pure Manuè, la sua capretta preferita. Il giovanotto che oggi fa il pastore si chiama Saverio Riccelli e vive a Belcastro, paese in provincia di Catanzaro. Saverio e la sua adorata capretta Manuè sono diventati famosissimi e su TikTok hanno raggiunto oltre 35 milioni di like. Stanno spopolando sui social e anche il conduttore de “Le Jene” Nicolò De Devitiis lo ha andato a trovare nella sua fattoria e lo ha aiutato a spostare il gregge formato da 37 caprette tutte bianche da un posto all’altro, molto più grande, dove c’è erba fresca in quantità ed anche un piccolo ruscello. Hanno percorso più di venti kilometri a piedi tra la natura incontaminata catanzarese.

Manuè, cumujamu! È il tormentone che Saverio rivolge alla sua capretta preferita e che sono sicuro sarà il tormentone di questa estate sotto gli ombrelloni. L’altro giorno sono entrato in una pescheria gestita da un caro amico, Nicola, e appena entrato sono stato così affettuosamente accolto:-Prufessù, cumujamu! Cumu si biellu!- E cumujaumu, jamubuonu!

Saverio ama gli animali, ama le sue caprette e le caprette lo ascoltano e lo seguono. Non fa mancare loro nulla, neppure a volte un cornetto di cioccolato. Ha postato sui social moltissimi video assai divertenti nati per caso, improvvisati, genuini, che fanno ridere e divertire i milioni di follower. Saverio passa il tempo con le sue caprette ed è molto felice. Ha incominciato a guadagnare anche dei soldini e subito li ha investiti comprando una nuova fattoria più accogliente e più grande. Ma non è Saverio il vero protagonista dei gag, dei siparietti, delle battute. I veri protagonisti sono le sue caprette, la più famosa e la più fotografata la capretta Manuè. La gente guarda i suoi video e ride, ride a crepapelle, dimenticando almeno per un momento le brutte cose della vita, la guerra in Ucraina, la fame e la miseria nel mondo, il Covid che non ci vuole abbandonare, le bollette della luce e del gas che aumentano ogni giorno, le stragi di Mariupol. Forse questa è la sua carta vincente: strappare una sonora risata a chi guarda i suoi video.Guagliù, ecumujamu? E cumu si bielluuuuuuu !

Leggi tutto... 0

Run4Hope 2022 II tappa Cassano Doria foto 5Un clima di entusiasmo e allegria ha accompagnato i tanti runner che hanno partecipato a questa seconda tappa della Run4Hope partita dalSantuario Mariano della Madonna della Catena di Cassano allo Jonio per giungere a Doria, coordinatidal team della Polisportiva Magna Graeciadi Cassano allo Jonioguidata dal PresidenteAldo Jacobini.

Presente alla partenza e all'arrivo la Presidente provinciale dell'AIL di Cosenza, dott.ssa Mara Nigro, che ha assistito alla consegna del testimone in modo virtuale all'altra squadra che procederà con la 3°tappa, lunedì 23 maggio, che interesserà il tratto San Sosti-Roggiano, a cura dell’A.S.D. Verge Sport Club di Antonio Perrone.

Una mattinata all’insegna del buon umore, tenendo saldo tra le mani il testimoneper 10 km e ricordando la missione di questa seconda edizione della “corsa della solidarietà”: raccogliere fondi in favore di AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma).

Unpercorso che si è snodato in due parti: una passeggiata a passo sostenuto di 2,60km che ha condotto atletici, simpatizzanti ed amici dal Santuario Mariano fino al piazzale del Comune di Cassano allo Jonio; e una corsa di 7,5km fino a piazza Roma, a Doria.

«La manifestazione è stata bella e partecipata - ha detto il Presidente Jacobini al termine della giornata di sport e solidarietà -. Un ringraziamento particolare va a quanti erano presenti questa mattina e al Sindaco della Città, Giovanni Papasso che, oltre a condividere il nostro progetto sportivo, ha accolto la carovana solidale nel piazzale del Municipio, agli assessori Gianluca Falbo, Elisa Fasanella e Annamaria Bianchi e alla cittadinanza di Doria che ci hanno accolto festanti a braccia aperte» ha aggiunto il Presidente della Polisportiva Magna Graecia.

Un lavoro di squadra, che ha visto in prima linea Jacobini, coadiuvato dai dirigenti Gianfranco Salmena -vicepresidente-, Salvatore Franchini, Pino Praino e Salvatore Pennini e da tutto ilgruppo dell’Associazione sportiva.

«Ci tengo a tributare il mio plauso più grande agli atleti presenti, perché altri impegnati alla gara di Campionato Regionale CDS a Lamezia Terme e altri in pista a Reggio Calabria, ai Soci e a tutti i cittadini che ci hanno onorati della presenza correndo con noi con il testimone della Speranza e della Solidarietà» ha concluso Jacobini.

Un calore che ha coinvolto tutta la comunità:dai podisti alla Comunità Capi degli Scout di Cassano, passando per i tanti che hanno donato in favore della ricerca.

L'evento solidale è stato patrocinato dal Comune di Cassano allo Jonio, dalla Diocesi di Cassano all'Jonio-Ufficio Pastorale per lo Sport e tempo libero e dall'Associazione Laghi di Sibari.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy