loading...
A+ A A-

La notizia è di poche ore fa: cambia il Prefetto a Catanzaro.

Lo ha stabilito il Consiglio dei ministri in corso in queste ore.

Per Luisa Latella( in foto), attuale prefetto, arriva un incarico prestigioso.

 

La dirigente, infatti, è collocata fuori ruolo alla Presidenza del Consiglio dei ministri ai fini del conferimento dell’incarico di commissario straordinario per la realizzazione dell’Universiade Napoli 2019.

Al posto di Luisa Latella, è destinata a svolgere le funzioni di prefetto di Catanzaro Francesca Ferrandino.

Ferrandino 55 anni (in foto), napoletana, passa dalla guida della Prefettura di Messina (dove è arrivata nell’agosto 2016) al capoluogo calabrese.

Prima ancora è stata prefetto di Agrigento ed ancor prima vice prefetto vicario in Palermo

Latella, nata a Reggio Calabria, ha iniziato la sua attività al ministero dell’Interno il 1° aprile 1982 presso l'allora direzione generale della Protezione civile e Servizi antincendi per poi essere trasferita presso la Prefettura di Reggio Calabria, ove ha svolto quasi tutta la sua carriera.

Dal 1° settembre 2009 al 26 gennaio 2012 è stata Prefetto della provincia Vibo Valentia.

Dal gennaio 2015 fino a oggi è stata prefetto della provincia di Catanzaro. 

Leggi tutto... 0

Ed eccola la graduatoria dei governatori più (o meno) amati

La graduatoria è stata realizzata dal Regional Popularity Index di Demoskopika che periodicamente misura la popolarità su web e social dei presidenti delle Regioni.

Cinque i canali sotto osservazione: youtube, facebook, twitter, instagram e google.

Il presidente di Demoskopika, Raffaele Rio: «I politici, anche quelli più tradizionalisti e ortodossi, hanno ceduto alle ossessionanti lusinghe della like democracy».

Circa 5 milioni di pagine indicizzate, poco meno di 3 milioni di follower sui principali siti di networking, quasi 42 mila risultati conteggiati su youtube.

Sono questi i numeri generati dai governatori delle regioni italiane alla base del Regional Popularity Index di Demoskopika per il 2017.

Tre i presidenti sul podio per popolarità complessiva misurata dal sistema di rating di Demoskopika:

1)Debora Serracchiani, Friuli Venezia Giulia. Per lei il Regional Popularity Index ha raggiunto il valore massimo ottenuto, ossia 124,6, su cui pesano significativamente i posizionamenti ottenuti dalla governatrice del Friuli Venezia Giulia al vertice delle classifiche parziali di tre dei cinque canali osservati: facebook, twitter e google search. Spiccano, nel dettaglio, al momento della rilevazione, gli oltre 193 mila like sulla sua pagina di facebook, i 291 mila follower di twitter e ben 353 mila pagine indicizzate su google.

2)Marcello Pittella , Basilicata, che, forte principalmente del suo primato italiano su youtube, risultando in relazione alla popolazione residente tra i più presenti, ottiene il secondo posto nel medagliere del Regional Popularity Index con un valore pari a 108,3.

3)Luca Zaia, veneto. A lui, il sistema di misurazione ideato da Demoskopika, attribuisce un valore pari a 105,1 merito principalmente del primo posto nell’instagram ranking e del secondo posto nel facebook ranking ottenuto grazie ad una dote complessiva di circa 312 mila like e follower.

4)Giovanni Toti (Liguria) raggiunge un valore pari a 102,3,

5)Luciano D’Alfonso (Abruzzo) raggiunge un valore pari a 100,9,

6)Catiuscia Marini (Umbria) raggiunge un valore pari a 100,3 e

7)Michele Emiliano (Puglia) raggiunge un valore pari a 100,1.

8)Paolo Di Laura Frattura (Molise) ottiene un valore pari a 99,9,

9)Vincenzo De Luca (Campania) ottiene un valore pari a 99,

10)Nicola Zingaretti (Lazio) ottiene un valore pari a 98,9,

11)Enrico Rossi (Toscana) ottiene un valore pari a 98,2.

E, a seguire,

12)Mario Oliverio (Calabria) con un valore pari a 97,7,

13)Nello Musumeci (Sicilia) con un valore pari a 96,3 e

14)Francesco Pigliaru (Sardegna) con un valore pari a 94,9.

15) Roberto Maroni che ha ottenuto un valore pari a 92,2

16) Luca Ceriscioli (Marche) con un valore pari a 92,1,

17)Stefano Bonaccini (Emilia Romagna) con un valore pari a 91,4 e,

18) Sergio Chiamparino (Piemonte) con un valore pari a 91.

Leggi tutto... 0

Comincia il 2018 ed è tempo di auguri.

A chi farli?.

A tutti, evidentemente.

Ma soprattutto a chi ne ha più bisogno.

Per questo cominciamo dai Camporesi e dai Noceresi.

A loro auguriamo che questo nuovo anno porti l’atteso ponte sul Savuto.

Quel ponte che manca da ormai troppi anni.

Una mancanza che è una vergogna per la politica calabrese.

Quella politica che, fatta la doverosa eccezione per pochissimi( tra questi la Ferro e Bruno rispettivamente precedente ed attuale presidente della provincia di Catanzaro), è stata distratta , troppo distratta.

E poi che dire se non ricordare che il ponte romano, dopo 2000 anni, è ancora intatto ed il ponte degli inizi del ventesimo secolo è miseramente crollato.

Che i romani avessero migliori ingegneri?

Mah!

La domanda resterà senza risposta .

Speriamo, invece, che i diritti dei Camporesi e dei Noceresi non restino senza risposta, soprattutto ora che sembra che l’impegno del presidente della provincia di Catanzaro Enzo Bruno ( al quale porgiamo gli auguri) possa giungere a compimento nei primissimi mesi del nuovo anno.

Quello del Savuto non è un ponte normale!

Lo sappiamo bene, visto che permette di coltivare senza troppi problemi i terreni a sud ed a nord del fiume , quei terreni per raggiungere i quali bisogna fare un lungo giro sulla variante della SS18 spesso bloccata dal traffico e di marosi.

Leggi tutto... 0
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy