loading...
A+ A A-

Cosi scrive sul suo post Luca Ferraro

Grazie a Dio e grazie a tutti i collaboratori la " Notte Bianca 2017" ha avuto il suo epilogo in perfetta serenità.

Grazie alle forze dell’ ordine, specialmente dopo i tragici avvenimenti che hanno ferito l’ anima di Barcellona.

 

Organizzare un evento che prevede migliaia e migliaia di presenze preoccupa non poco.

La Sicurezza dei partecipanti e' L obiettivo primario, ma tutto e' andato bene.

Grazie a chi ha riportato Amantea nella normalità " gli invisibili", i ragazzi delle Cooperative,il personale comunale, gli operatori in mobilita', i vigili Urbani

A loro va' la mia, la nostra più sentita stima.

In ultimo ma non per questo ultimi, anzi, mi complimento con tutte le attività commerciali per la collaborazione e professionalità la vostra accoglienza e il vostro eccellente dinamismo sono la vera forza di Amantea,

Grazie...!

Ad Maiora Semper .......

Anche Andrea Ianni palarchio scrive sul suo post

Grazie all'Arma dei Carabinieri, Grazie alla Regione Calabria , Grazie al Comando di Polizia Municipale, Grazie al Comune di Cosenza, Grazie ai Commercianti , Grazie Cooperative che operano per il Comune , Grazie Volontari "la Misericordia, Grazie al Corpo di Soccorso Ordine di Malta Gruppo Cosenza , Grazie al Dr. Croce (medico Volontario),

Grazie a tutti per l'ottima riuscita della Notte Bianca Amantea 2017 e arrivederci al prossimo anno !!!!

L'Amministrazione Comunale

Le pannocchie di Salvatore Basso

Pane e mortadella della salumeria Mazzuca

Salva

Leggi tutto... 0

Signor ministro Minniti sappiamo che Lei è fortemente impegnato nel suo importante ruolo di Ministro dell’Interno, ma, forse, potrebbe trovare due minuti( due) per scegliere i commissari dell’organo Straordinario di Liquidazione per il comune di Amantea

È dal 28 aprile 2017 che siamo in attesa.

Aspettiamo da quando il Commissario Straordinario del Comune di Amantea (CS) d.ssa Anna Aurora Colosimo ha deliberato lo stato di dissesto finanziario del comune di Amantea.

E’ vero che siamo in estate , ma non ci sembra che mai alcun comune abbia dovuto aspettare tanto.

Lei forse non lo sa , ma Amantea è ferma, in attesa dell’OSL.

Sembra, cioè, che tutto, ma proprio tutto, dipenda se non discenda dall’Organo Straordinario di Liquidazione

E’ vero che Lei deve trovare non uno ma ben3 commissari, ma non si tratta di persone in servizio che ad Agosto sono in ferie, ma di magistrati a riposo della Corte dei conti, della magistratura ordinaria, del Consiglio di Stato.

Tutt’al più e solo se questi dovessero mancare saranno scelti fra funzionari dotati di idonea esperienza nel campo finanziario e contabile in quiescenza degli uffici centrali o periferici del Ministero dell'interno, del Ministero del tesoro, del bilancio e della programmazione economica, del Ministero delle finanze e di altre amministrazioni dello Stato, fra i segretari ed i ragionieri comunali e provinciali particolarmente esperti, anche in quiescenza, fra gli iscritti nel registro dei revisori contabili, gli iscritti nell'albo dei dottori commercialisti e gli iscritti nell'albo dei ragionieri.

D’altro canto se Lei non propone i nomi al Presidente della Repubblica questi non potrà disporre la nomina

Glielo ripetiamo( ci permetta) , Lei ha dimostrato al mondo intero la sua efficienza, salvo ci sembra per questo caso.

E ci sorprende!

Grazie!

Leggi tutto... 0

Riceviamo e pubblichiamo le riflessioni dell’architetto Filippo Vita.

Da esse stimolati, potrebbe partire, subito dopo ferragosto, un dibattito concludente sulla situazione della nostra cittadina, ricca- come è- di valori e qualità fruibili, spendibili e capaci di garantire un futuro più roseo di quello che oggi riusciamo ad intravvedere, se per un caso, anche fortuito, riuscissimo a generare cuori ed intelligenze atti a coglierli e svilupparli e non solo bocche e pance per sfruttarli.

r e a ma anche- ci sembra- di viene

Oggi apprendo su FB sul sito CosenzaApp circa le analisi fatte nel nostro mare con i risultati. “LA SCHIUMETTA”.

È terribilmente difficile ad Amantea parlare dei suoi problemi.

Che sono davvero tanti e contribuiscono ad allontanare quella unica risorsa che è il turismo. Sono problemi reali di cui non parla nessuno.

Non ne parlano i pensatori (tranne pochissimi) che si interrogano sul destino della civiltà occidentale ma non hanno il coraggio di denunciare quello che succede intorno a loro. Non ne parlano i partiti che sono attenti a non esporsi verso specifiche situazioni e venire tacciati come denigratori e perdere qualche voto.

Non lo fanno i giornalisti locali, o meglio , come li chiamava un mio compianto amico, i giornalai, che per strada parlano bene ma quando si tratta di scrivere si “guardano la mano”.

Questa strana situazione di omertà supportata dal “vogliamoci bene”, “ma non rompere le scatole” ha portato questo paese alla deriva.

Perché?

Per strani meccanismi ed alchimie della vita mi sono trovato ad essere un viaggiatore.

Ormai non ricordo in quanti posti sono stato. In Italia e all’estero.

Quando arrivi in un posto nuovo la prima sensazione dipende da come la città si presenta con i suoi ingressi.

Ci sono cittadine europee ma anche di altri continenti che incaricano artisti per progettare quelli che sono i biglietti da visita di una città.

Qui pensano di aver fatto una grande cosa tagliando l’erba e facendo un pò di pulizia.

L’accesso di una città è fatto di decorazioni, di luci, di suggestioni.

Venendo da Campora allo svincolo dell’Asl non c’è nemmeno un lampione a segnalarlo( nemmeno venendo da Amantea. NdR).

Ho vissuto un’infanzia felice.

Nel verde, negli orti, in questo immenso giardino che era Amantea.

Il boom edilizio degli anni 80 ha distrutto gran parte delle risorse naturali.

Tuttavia i piani di lottizzazione lasciavano, prevedevano, zone di interesse pubblico che sarebbero diventati il verde attrezzato di quartiere.

Esistono migliaia di metri quadrati di queste aree comunali che ho segnalato più volte alle forze politiche, agli “intellettuali”, ai giornalai, all’ufficio urbanistico esortandoli a fare un censimento di queste aree e programmarne un utilizzo.

Risultato zero.

Mi chiedo ma lo capite che sono spazi dove possono giocare i vostri figli o nipoti. Dove possono passare delle ore gli anziani?

I ragazzini per fare qualsiasi attività devono rivolgersi a strutture private.

Ma vorrei far capire agli Amanteani che gran parte della colpa è loro.

Non pensano ai loro figli ed in generale alle generazioni future.

Un esempio su tutti di queste famose “aree per attrezzature pubbliche”.

Possiedo una casa alla “Staccia”. In questa zona oggetto di lottizzazione esisteva un lotto destinato a verde pubblico.

Ci giocavano tutti i ragazzini del quartiere.

Qualche volta anche io. I costruttori avevano tentato di costruirci qualcosa per specularci. Finchè siamo rimasti io e mia moglie lo abbiamo impedito.

Quando siamo andati via ci hanno costruito una serie di garages con la complicità di un noto politico. ( chi sarà mai? NdR)

È solo la stupidità che suggerisce tali scelte. Dei politici e dei privati che non si sono mai resi conto che così facendo avrebbero inevitabilmente svalutato la loro stessa proprietà e la città in generale.

E ora siamo qui a piangerci addosso con politici senza visione del futuro, senza strategie, con un popolo complice che li ha votati e che pretende di fittare un appartamento per dieci giorni ad agosto per 2500 euro con quattro brande arrugginite. Quando spendi di meno a Santorini.

Amantea è un paese caro.

Ha un rapporto prezzo/qualità pessimo. Qualsiasi paese del mediterraneo costa di meno.

Pensiamo di essere furbi. Bene. Forse sarebbe il caso di guardarci intorno e migliorare l'offerta.

Alcuni progetti di ampio respiro che potrebbero contribuire al miglioramento della città. Prima di tutto non guardare quello che è peggio di noi per auto assolverci e magari come fa qualcuno incensarci.

Dobbiamo prendere esempio delle eccellenze, e cercare di avvicinarci. Solo cosi possiamo sperare di fare qualcosa di buono.

LUNGOMARE

Il progetto del lungomare di Amantea aveva tre finalità.

Essere il lungomare piu bello del tirrenico cosentino, creare un’isola pedonale di 20000 mq e realizzare una struttura per spettacoli che poteva ospitare 3000 persone. Per le dinamiche attuali ospitare tale numero di persone avrebbe significato eventi di carattere internazionale. L’amministrazione Sabatino ha deciso che era questa un’opera inutile e dunque ha dato incarico per realizzare un ponte sul colongi ed altre opere minori.

Il budget per il ponte era lordo 1.150.000,00 euro. Lordi. Significa grosso modo 850.000,00 di lavori. A suo tempo scrissi dell’impossibilità di realizzare con tale cifra l’opera.

Un ponte di 80 metri più le rampe di accesso. Morale : opera non realizzata parcella pagata. Una vergogna.

Bisognerebbe verificare se sono state eseguite prove geotermiche e se sono state pagate.

AREA CASTELLO

Secondo me l’area del castello costituisce una risorsa straordinaria.

Capace di ospitare 50.000 persone. In mano a privati che non sa che farsene e che per particolari accordi non sono responsabili nemmeno per la caduta delle pietre delle strutture.( Assunti da chi ? NdR)

CENTRO STORICO

Indispensabile renderlo accessibile. Almeno alcune zone rendere possibile con piccoli mezzi elettrici trasporto di persone e soprattutto di rifornimenti.

Per privati per attività commerciali o botteghe artistiche. È necessario risolvere il problema del frazionamento delle proprietà. E pensare di demolire qualcosa di brutto che realizzavano anche in passato per creare spazi sociali.

Cominciamo a pensare di fare qualcosa alle case bombardate. Così non servono a nessuno.

Ho sentito di un progetto di qualche anno fa circa il collegamento meccanico tra il parcheggio vicino al cinema Arena ed il Belvedere sottostante la Chiesa Matrice. Ottima idea. In ogni modo sul centro storico ci sono tantissime cose da fare.

Io non appartengo al pensiero della mummificazione, ma a quello che rispettando l'ambiente si possa intervenire per legare la storia alla modernità.

CAMPORA

I nostri politici che si sono succeduti negli ultimi decenni Non hanno capito l’importanza di un parco archeologico o di un museo dove raccogliere i reperti sparsi per i vari musei regionali e che sono cosa nostra. Non capiscono come più volte suggerito creare se non un museo almeno un sito digitale dove mostrare i nostri tesori.

In regioni come la Toscana si inventano storie affascinanti per attrarre un determinato tipo di pubblico. Noi lo abbiamo e quando gli ultimi volontari hanno mollato per mancanza di fondi si è creato il vuoto.

DECORO URBANO

Con 100.000,00 euro di piante si crea un bosco. Si trasforma un paese. Non lo sapete vero?

ARTE

Come ebbi a scrivere tempo fa è assolutamente incredibile che un comune di 14000 abitanti non abbia un piccolo spazio espositivo malgrado i tanti creativi presenti nel territorio. Fiumefreddo Bruzio 3000 abitanti ha tre aree di esposizione.

EVENTI

Puntare su eventi di carattere internazionale. Quelli che danno visibilità al nostro territorio e che lo rendono unico. Le sagre sono importanti, ma noi dobbiamo andare oltre.

SCUOLA MEDIA

Ho fatto una tesi di laurea in scienze delle costruzioni con un personaggio straordinario che si chiamava Salvatore Di Pasquale. Stranamente architetto. Uno strutturista che per la prima volta ha introdotto il calcolo sistematico matriciale per le analisi delle strutture. Un grande napoletano.

Dico questo solo per chiarire che capisco qualcosa di tecnica delle costruzioni. Sono intervenuto piu volte sulla recuperabilità di questa struttura. Si dice che recuperare la struttura è più costoso che demolita e realizzarla nuova. Chi lo dice?

È stato per caso redatto un progetto di adeguamento e valutato i costi?

I tecnici che lo affermano hanno mai fatto un calcolo strutturale?

PORTO

Il porto di Amantea posizionato per logiche campanilistiche scellerate in una zona inadeguata, continua a creare problemi ed assorbire denaro pubblico per renderlo operativo dopo ogni mareggiata.

Non ho una precisa idea di quanto denaro sia stato speso in questi decenni. Immagino centinaia di migliaia di euro. Non sarebbe il caso di concepire un progetto definitivo e risolutivo? Si potrebbero attrarre imprese che garantirebbero il trasporto per le Eolie oltre a fornire un servizio efficiente alla comunità.

Molte altre cose potrebbero essere fatte per rendere più attraente il nostro territorio. L'importante è che gli Amanteani prendano coscienza che la rendita di posizione che si godeva oltre 40 anni fa è definitivamente finita.

Finito è lo sbocco statale privilegiato da Cosenza. Finito è il deserto che ci circondava. Ormai i paesi vicini sono attrezzati e sono cresciuti.

La rete consente di scegliere infiniti posti per le vacanze e confrontare i parametri.

Dobbiamo migliorarci.                                                          Filippo Vita

Leggi tutto... 0
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy