loading...
A+ A A-

LOCANDINAbandoApprovato dalla Regione Calabria il progetto “ Il piacere di continuare a conoscere” con cui il circolo Auser di Paola darà inizio al servizio civile di 5 giovani volontari opportunamente selezionati tra quanti presenteranno domanda di partecipazione.

Grande soddisfazione per l’associazione che da anni avvia rapporti di collaborazione con le associazioni giovanili e le scuole del territorio per costruire insieme ai giovani percorsi di dialogo e di confronto generazionale.

La finalità principale del progetto è appunto quella di promuovere lo scambio e il confronto intergenerazionale attraverso la diffusione della cultura della solidarietà e della reciprocità.

Per un anno i volontari del servizio civile saranno coinvolti a supporto delle attività previste (dal laboratorio di autobiografia e di fotografia al concorso di poesia, dal riordino dell’archivio e della biblioteca all’organizzazione di eventi vari, dalle escursioni sul territorio ai corsi tenuti agli anziani…) ed opereranno unitamente ad altre figure professionali e volontarie.

Una buona opportunità per i nostri 5 giovani che potranno avvicinarsi al mondo del volontariato, intraprendere un percorso di crescita e arricchimento personale, sviluppare competenze spendibili nel mondo del lavoro e, cosa di non scarsa rilevanza considerato il periodo di crisi che caratterizza il nostro territorio, percepire un rimborso mensile. Una “boccata d’ossigeno” per i nostri giovani!

Neri Liliana

All. locandina Bando.

Leggi tutto... 0

Il nuovo procuratore capo della Repubblica di Paola sarà il dr Pierpaolo Bruni.

Egli subentra al dr Bruno Giordano che ha lasciato Paola per Vibo.

 

La cerimonia è prevista nel Palazzo di Giustizia per la mattinata di venerdì 16 giugno intorno alle ore 11.30.

C’è molta attesa per il nuovo procuratore capo della Procura della Repubblica di Paola.

Molta attesa anche per gli obiettivi del suo mandato soprattutto perché il neo procuratore è stato applicato alla DDA di Catanzaro ed ha maturato quella esperienza necessaria ed utile per le opportune indagini sulle cosche del tirreno cosentino.

 

 

Con l’arrivo del dr Bruni ci si aspetta un nuovo corso per la procura tirrenica.

E soprattutto nuova attenzione verso i reati della e nella pubblica amministrazione.

Ci si attende, in buona sostanza, che non ci sia alcun cedimento nella lotta alla criminalità ed in particolare nella lotta alla produzione, consumo e spaccio delle droghe, ma senza tralasciare l’obiettivo della tutela dell’ambiente e soprattutto quello della lotta corruzione e ai reati legati alla pubblica amministrazione, che è la vera piaga dei nostri giorni e del nostro territorio.

 

Taluni comportamenti erronei della pubblica amministrazione anche se non determinano reazioni da parte della comunità comunque determinano disparità che disorientano i comportamenti sociali.

Peraltro la risposta dei tribunali amministrativi, a parte i costi finanziari, non induce a comportamenti diversi da parte dei politici e soprattutto dei funzionari e dirigenti.

E’ da ritenere che il problema della dirigenza non escluda nemmeno le procure:

Lamezia terme docet.

Leggi tutto... 0

Su face book si è vista la scena di un topo che impaurito corre sul marciapiedi mentre si sentono esagitate grida di persone impaurite.

Effetto della musofobia( o se volete murofobia o muridofobia o surifobia) che è un particolare tipo di fobia, consistente nella paura nei confronti dei topi o dei roditori in generale.

Chi soffre di questa fobia ha terrore e ripulsione dinanzi ad animali specifici, come le pantegane e i topi, anche se in alcuni casi la paura si estende a tutti i roditori , come le talpe, i criceti e perfino gli scoiattoli.

La ripulsione talvolta si scatena anche soltanto vedendo una foto o un’immagine in televisione, non solo la visione dal vero.

“La musofobia rappresenta solitamente una caratteristica stereotipata delle donne, come noto da numerosi libri, cartoni animati, programmi televisivi e film dell’era pre-femminista che ritraggono le donne isteriche che urlano e saltano sulle sedie o sui tavoli quando vedono un topo.

Ma, in realtà, al di là dei ritratti stereotipati di genere, la musofobia in Occidente colpisce entrambi i sessi”.

E’ una risposta condizionata socialmente indotta.

Non sembra infatti un disordine psicologico reale.

Istinto non ragionamento, quindi.

Le persone che vivendo in campagna sono abituate a vedere i topi ne hanno meno paura essendo diventati abitudinari nella loro vita ed avendo potuto ripetutamente valutare il reale pericolo della loro presenza

In realtà sono i topi ad avere più paura e scappano al primo rumore e si nascondono.

La differenza è che intanto non salgono sulle sedie e, supponiamo, non abbiano crisi isteriche e non gridino, anche se forse provino la stessa ansietà degli uomini come sembra provato dal fatto che si accartoccino al punto quasi da scomparire.

Leggi tutto... 0
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy