A+ A A-

Paola. Il sindaco Basilio Ferrari ha incontrato il Commissario Massimo Scura, in Catanzaro, presso la sede del Commissario alla Sanità.

Tematiche affrontate: “Sanità, mancata attuazione del Decreto N.64/2016 relativo alla riorganizzazione

delle reti assistenziali e ospedaliere in Calabria”

Il Primo Cittadino paolano ha dichiarato che“La struttura commissariale sostiene quanto contenuto nel ricorso al Tar: l’atto aziendale del Direttore generale Mauro è illegittimo perché ha disatteso gli indirizzi contenuti nell’atto programmatico del Commissario Scura nel quale, per l’ospedale di Paola, si prevedevano, tra le altre cose, il potenziamento quale Polo Chirurgico, l’attribuzione di 163 posti letto complessivi e il trasferimento dall’Ospedale di Cetraro dei reparti ricompresi nell’area materno-infantile per un totale di 45 posti letto”.

Poi ha continuato :”Abbiamo segnalato a Scura la situazione in cui versa il reparto di ortopedia, a rischio paralisi a causa dell’atteggiamento dell’Asp che non garantisce personale medico nonostante le richieste di prestazioni altissime”.

Infine Ferrari ha aggiunto: “Il Commissario ha garantito che farà tutto quanto nelle sue possibilità affinché venga attuato il bando stabilito nel Decreto 64 e anche per fare in modo che sia garantito tutto quanto serve per il migliore funzionamento dei reparti”.

Il sindaco ha aggiornato il Commissario sulle azioni intraprese dall’Amministrazione Comunale al fine di tutelare il diritto alla salute del territorio e, in particolare, sull’andamento del contenzioso pendente presso il Tar in cui si è impugnato l’atto aziendale del Direttore Generale Mauro, non ancora approvato.

Il Commissario Scura è stato informato inoltre, del fatto che non vengono banditi concorsi per i medici; non viene effettuata nessuna contrattazione a tempo determinato per sostituire quelli che sono andati in pensione o trasferiti.

Scura avrebbe garantito che Saranno presi tutti i necessari provvedimenti affinché venga attuato il documento che prevede, tra le altre cose, il trasferimento di alcuni reparti dall’Ospedale di Cetraro al San Francesco di Paola. Non solo. Sarà potenziato il personale medico e paramedico per garantire il migliore funzionamento del nosocomio paolano. L’atto aziendale del Direttore Generale Raffaele Mauro è illegittimo”.

Leggi tutto... 0

Il PM Anna Chiara Fasano ha coordinato le indagini dei carabinieri di Fuscaldo di concerto con la compagnia di Paola ed alla fine ha chiuso le indagini facendole notificare al vice sindaco e ad altre 5 persone.

 

Il reato ipotizzato è voto di scambio.

Indagato il vice sindaco Paolo Cavaliere che ne ha dato pubblico annuncio sulla sua pagina di Facebook con la seguente nota:

“Per chi non fosse ancora a conoscenza dell'avviso di garanzia conferitomi sono io ad informarvi, in quanto non bisogna soltanto postare le belle notizie ma bensì anche le altre senza cercare di nascondere perché solo chi non ha la coscienza pulita potrebbe impegnarsi in questo. . Personalmente sono sereno perché del tutto estraneo ai fatti contestati e mi difenderò nelle opportuni sedi.

 

Durante il mio impegno in politica ho sempre tenuto un comportamento corretto e leale, comportamento che ho sempre tenuto in tutta la mia vita.

Politicamente so già che ci saranno speculazioni e che qualcuno proverà a danneggiare il positivo operato di questa amministrazione, nonostante si tratti di avviso di garanzia, che è a tutela del cittadino indagato ossia rivolto alla mia persona , e NON UNA SENTENZA DI CONDANNA che sono sicuro non arriverà consentendomi quindi di portare avanti il mio mandato con le deleghe assegnatemi e con il senso di responsabilità e onestà che mi appartiene da sempre voglio continuare a rappresentare la mia città e con fermezza e coscienza rivendico la correttezza del mio comportamento.

 

Attendo quindi con pazienza , fiducia e piena disponibilità nei confronti della Magistratura che si compiano gli atti necessari a chiarire la correttezza del mio mandato”.

Leggi tutto... 0

Graziano Di Natale, consigliere provinciale di Cosenza, già presidente facente funzioni dell'Ente ha dichiarato.

"Avevo promesso che dopo le elezioni provinciali avrei chiamato a raccolta quanti credono nella politica come servizio.

E' stato fatto.

 

Il calore e l'affetto di tanti Sindaci e Consiglieri Comunali testimonia che il lavoro svolto in questi mesi è stato produttivo.

Nasce da qui un nuovo luogo di discussione all'interno del Partito Democratico Calabrese.

Niente paura, solo coraggio.

Faccio riferimento a questa celebre frase per raccontare i mesi alla guida dell'ente provinciale e il risultato ottenuto nella recente consultazione elettorale.

I mesi di buon governo alla Provincia di Cosenza hanno creato entusiasmo e voglia di partecipazione, questo è evidente".

Lo ha fatto il 3 febbraio, presso la Sala congressi Hotel San Francesco di Rende.

All’incontro sono intervenuti, tra gli altri, Maria Francesca Corigliano, Mauro Limongi, Nicolò De Bartolo (Sindaco di Morano), Giacinto Mannarino (Sindaco di Longobardi), Lucia Nicoletti (Sindaco di Santo Stefano Di Rogliano), Donatella Deposito (Sindaco di Parenti), Lucia Papaianni (Sindaco di Paterno Calabro) Guglielmo Guzzo (Sindaco di Dipignano).

Poi Di Natale ha concluso "L'esperienza di buon governo ha fatto si che si alimentasse la voglia di partecipazione.

Oggi nasce un luogo di discussione politica all'interno del Partito Democratico Calabrese con il compito di includere e non di escludere, con la consapevolezza che bisogna cambiare marcia per ascoltare le esigenze dei territori e dunque dei cittadini amministrati.

Il cambiamento è condizione necessaria per lo sviluppo della nostra terra e noi con coraggio affronteremo anche questa ulteriore battaglia".

Leggi tutto... 0
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy