loading...
A+ A A-

Durante la settimana appena conclusa, i Carabinieri della Compagnia di Paola e della Compagnia di Intervento Operativo del 14° Battaglione Carabinieri di Vibo Valentia, su disposizione del Comando

 

Provinciale di Cosenza, hanno proseguito i servizi di controllo del territorio ad “alto impatto”.

Serrati e mirati accertamenti sono stati condotti, con particolare attenzione alle fasce serali e notturne, nell’area urbana ricompresa tra Paola e Cetraro.

Oltre 200 persone e 130 veicoli controllati.

Svolte numerose perquisizioni personali, veicolari e domiciliari.

Elevata l’attenzione nella repressione del porto abusivo di strumenti idonei ad offendere e della prevenzione di eventuali condotte conseguenti.

Un 22enne di Paola, A.L.F., noto alle forze dell’ordine per reati in materia di droga, è stato tratto in arresto con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio.

L’atteggiamento del giovane, fermato durante un controllo alla circolazione stradale, ha insospettito i militari i quali, a fronte dei precedenti di polizia dello stesso in materia di sostanze stupefacenti, hanno deciso di approfondire gli accertamenti perquisendo sia l’autovettura che l’abitazione a lui in uso.

La perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire, occultate in un bauletto, 250 dosi di marijuana ed alcuni grammi della sostanza Mdma, oltre ad un bilancino di precisione.

L’arrestato, terminate le formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Paola, è stato tradotto in regime di arresti domiciliari presso la sua residenza, in attesa della celebrazione dell’udienza per direttissima nel corso della quale ne è stato convalidato l’arresto e disposta la sottoposizione agli arresti domiciliari.

Sul fronte della repressione del porto abusivo di strumenti idonei ad offendere e della prevenzione di eventuali condotte conseguenti, un 47enne di Cetraro è stato denunciato a piede libero perché, a seguito di approfondito controllo della vettura a lui in uso, è stato trovato in possesso di n. 1 coltello chiaramente utilizzabile per l’offesa alla persona.

Sempre nell’ambito della repressione delle condotte attinenti le armi, una 48enne di Paola è stata denunciata a piede libero perché, a seguito di accurata perquisizione dell’abitazione a lei in uso, sono state trovate n. 3 katane e n. 2 pugnali, tutti affilati, non oggetto della prevista denuncia.

Un 24enne di San Lucido, per sottrarsi all’alt che gli era stato appena intimato, ha dato il via ad una rocambolesca fuga per le strade di Paola.

Solo dopo 10 chilometri di inseguimento e vari tentativi di speronamento dell’autovettura di servizio, il giovane è stato bloccato nel Comune di San Lucido.

Soltanto l’approfondita perquisizione da parte dei militari operanti ha permesso di far luce sul verosimile motivo della fuga del ragazzo, trovato in possesso di 0,5 grammi di sostanza stupefacente tipo hashish.

Il giovane, incensurato, oltre ad essere segnalato alla locale Prefettura – U.T.G., è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale.

In materia di circolazione stradale, nella zona del cetrarese, sono stati tanti i veicoli, 130, e le persone controllate, 200. N. 40 le infrazioni al Codice della Strada accertate. N. 7 le patenti ritirate, per la successiva sospensione, per sorpasso in tratto non consentito. N. 7 i veicoli sequestrati amministrativamente per assicurazione scaduta. (Dal web)

Leggi tutto... 0

Parola di Di Natale.

Paola ha perso credibilità.

“Ci sono ditte di fornitori di materiali che appena sentono Comune di Paola ti prendono a pietrate.

Il fornitore dei pali della luce si è rifiutato di fornirci il materiale, pur fornendogli l'impegno di spesa, come da procedura.

Ci ha detto che dal Comune di Paola non era stato mai pagato.

O pagavamo alla consegna o non avrebbe fatto nessuna fornitura.

Così, per non lasciare il quartiere in pericolo, sprovvisto di illuminazione pubblica, ho deciso di pagare staccando un foglietto degli assegni dal mio conto personale.

E’quello che dice Graziano di Natale durante il Consiglio comunale che tra i vari punti all'ordine del giorno ha visto la discussione sulle conseguenze del dissesto finanziario dichiarato dall'amministrazione precedente guidata da Basilio Ferrari.

Poi aggiunge «Quello di Paola è un Comune che per colpa della precedente amministrazione ha perso molta credibilità ».

Ma non è tutto.

Nonostante le casse comunali vuote, Basilio Ferrari e la sua squadra avrebbero continuato nel tempo ad accumulare debiti che ora gravano sull'attuale amministrazione.

Nel 2016, per la festa del 4 maggio e le festività natalizie, l'allora sindaco avrebbe commissionato luminarie per un valore di circa 90mila euro, senza mai pagarle, e i creditori ora bussa al Comune, così come la ditta alla quale sono stato appaltati i lavori del lungomare o gli organizzatori dei vari concerti che aspettano ancora di essere saldati.

"Questo è quello che hanno saputo fare", chiosa il presidente Di Natale in chiusura di intervento.

Leggi tutto... 0

Si fanno sempre più flebili le possibilità di ritrovare vivo Lucas Yves Dominique, Balmont, il ventitreenne francese scomparso a Fiumefreddo Bruzio, località sulla costa tirrenica della provincia di Cosenza

 

Tutta la famiglia Balmont aveva trascorso le vacanze natalizie a Borgia, dove ha una casa di proprietà, e aveva poi fatto rientro in Francia, mentre il giovane Lucas aveva deciso di fermarsi qualche altro giorno in Calabria.

Con la famiglia i contatti telefonici si erano fatti sempre più radi, fino al totale silenzio che ha spinto la madre a presentare denuncia di scomparsa lo scorso 14 gennaio.

E per questo che le ricerche sono state avviate il 16 gennaio scorso, dal momento del ritrovamento del furgone di proprietà di Belmont, in una zona montana impervia, tra i comuni di Fiumefreddo Bruzio e Longobardi .

E ieri pomeriggio in cane labrador di colore nero, munito di microchip, è stato ritrovato nei pressi del cimitero di Fiumefreddo Bruzio, denutrito ma privo di lesioni.

Questa mattina nella Prefettura di Cosenza il prefetto Tomao ha presieduto una riunione urgente con il coinvolgimento di tutte le forze impegnate attivamente nelle ricerche per fare il punto sulle ricerche .

«Nelle ricerche - ha detto il prefetto Gianfranco Tomao - sono stati impiegati decine di uomini, appartenenti a tutte le forze di polizia, al gruppo speleologico ed alla Protezione civile della Calabria.

All’opera anche i cani molecolari, anche se il maltempo degli ultimi giorni ha cancellato eventuali tracce.

Continueremo a fare tutto il possibile».

Leggi tutto... 0
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy