BANNER-ALTO2
A+ A A-

Redazione TirrenoNews

Dal 2005 la Redazione di TirrenoNews.Info cerca di informare in modo indipendente e veloce.

 

LogoTirrenoNews

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ennesimo sequestro! Ma qualche depuratore in Calabria funziona?

Mercoledì, 11 Settembre 2013 17:15 Pubblicato in Calabria

Beh. Il dubbio viene. E non solo per quanto pubblicato da stampa e web, ma anche per quello che dice Legambiente e per quello che si sente dire in giro!

Di oggi, il sequestro del depuratore comunale di Roggiano ed il deferimento all’autorità giudiziaria di 5 persone. Ed una lunga fettuccia colorata!

Un sequestro operato dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato.

Il dodicesimo in pochi giorni dopo i 10 depuratori nella fascia ionica cosentina e quello di Lattarico dei giorni scorsi.

Gli uomini del Nipaf , Nucleo Investigativo del Corpo Forestale di Cosenza, hanno riscontrato il mancato funzionamento dell’impianto le cui acque confluivano senza alcun trattamento di depurazione nel torrente “Fullone”.

E ciò nonostante sull’impianto fossero stati effettuati lavori di somma urgenza per diverse migliaia di euro che prevedevano anche 12 mesi di gestione.

Sembra anzi che il depuratore non sia mai entrato in funzione.

E la domanda è quindi d’obbligo. Ma qualche depuratore in Calabria realmente funziona? O scaricano tutti nei torrenti, nei fiumi e sui terreni anche privati?

Ormai è certo! La provincia di Cosenza sarà sciolta come neve al sole e si perderanno tanto “posti”! Ed allora chi si trova a rischio “deve” improvvisarsi “Calabrese”, “Uomo di stato”, “Politico”. Il modo migliore? Sembra averlo trovato il presidente del consiglio provinciale di Cosenza, Orlandino Greco. Come? Ecco il suo “piagnisteo” .

“La decisione dei vertici aziendali di Trenitalia di sopprimere 14 treni locali in Calabria, impone a ciascun amministratore e ad ogni cittadino di questa terra uno scatto di orgoglio e una presa di posizione decisa, che vada al di là della propria appartenenza partitica”.

“Lascia inoltre interdetti il pianto di coccodrillo di deputati e senatori calabresi che ancora una volta, anche sul tema dei trasporti, intervengono a mezzo stampa quando il danno ormai è fatto, come se loro non potessero farci nulla. Se i signori parlamentari reputano la decisione incomprensibile, piuttosto che annunciarlo sui social network con allarmante spirito demagogico, si dedichino a mettere in discussione i vertici di Trenitalia per evidenti disparità di trattamento tra il nord e il sud del Paese, mostrandoci finalmente il loro senso di appartenenza alla Calabria. Rimane allo stesso modo inspiegabile il silenzio assenso della Giunta regionale di fronte ad un evidente tentativo di innalzare un muro che impedisca il confronto, la contaminazione culturale e lo scambio di merci nella nostra regione”.

Ed invoca la rivoluzione:

“Deputati, senatori e consiglieri regionali siano in prima linea, si carichino sulle spalle le responsabilità che spettano a chi occupa i più alti scranni del potere, stiano sui binari a fermare i treni che arrivano dal nord insieme ai tanti pendolari costretti all’isolamento. Se oggi l’obiettivo dei vertici di Trenitalia è assecondare la logica del nordismo leghista che punta all’isolamento della nostra regione allora è tempo che anche i treni merci provenienti dal nord non raggiungano la nostra terra.

Ogni frutto, ogni tessuto, ogni materia prima proveniente dal nord deve tornare indietro.???? Siamo stati per troppo tempo acquirenti silenziosi, ora dobbiamo invertire questa logica per impedire il tentativo, sempre più evidente, di lasciare la nostra terra a marcire nelle sue difficoltà. Non abbiamo l’alta velocità, abbiamo meno treni e di questo passo non avremo più neanche i binari. È tempo che cittadini, amministratori e politici calabresi si stringano in un grande cordone sanitario per difendere la nostra terra dall’ennesimo sopruso che umilia la nostra identità”.

Ci permetta il signor Orlandino Greco: A quale cordone sanitario fa riferimento? A quello calabrese della sanità Loiero-Scopelliti?

E poi una seconda domanda. Intende candidarsi alle prossime elezioni regionali o politiche?

Foto 2005 gemellaggio con la polacca Siemiatycze

Angelo Costabile: da Longobardi a Pechino…con Corinne Clery.

Mercoledì, 11 Settembre 2013 16:15 Pubblicato in Longobardi

Angelo Costabile

Angelo Costabile nasce a Paola il 18 Febbraio 1978. È un piccolo imprenditore nel settore immobiliare. Ha due fratelli entrambi sposati con un figlio.

Corinne Cléry

Corinne Cléry è lo pseudonimo di Corinne Picolo. Nasce a Parigi il 23 marzo 1950, ed è un'attrice francese. Il suo ultimo marito è stato Giuseppe Ercole. Ha un figlio, Alex, a cui è molto legata e due nipotine: Charlotte di 12 anni e Fiona di 10. Attualmente è fidanzata con Angelo Costabile con cui vive a Roma da due anni e tre mesi.

La carriera di Angelo:

Il calcio è sempre stata una delle sue passioni. Quando aveva 15 anni faceva addirittura l’autostop per raggiungere il paese dove si allenava (distante 30km) e se non trovava un passaggio andava a piedi.

Negli anni è stato notato e ha iniziato a giocare per diverse squadre più conosciute a livello provinciale, tra cui San Lucido-Paolana, Cirò Marina e Tropea. A 20 anni ha abbandonato il sogno di diventare un calciatore e si è trasferito a Roma per seguire la sua altra grande passione: la recitazione.

A Roma ha frequentato due scuole di recitazione e ha partecipato ad alcuni film e fiction televisive: L’uomo sbagliato, Gioco con la morte, Il capitano 2, La meglio gioventù e Romanzo di una strage.

Attualmente ha appena terminato di girare un film, L’intrepido, con la regia di Gianni Amelio.

Il questionario di Angelo:

Descrivi il tuo carattere in poche parole:

Sono abbastanza testardo, quando decido di fare una cosa la devo fare, porto fino in fondo ogni cosa che inizio, non voglio avere alcun rammarico. Sono una persona che ama le persone che amano. Sono socievole con tutti, però se qualcuno si avvicina in modo aggressivo alle persone che amo divento una belva. Riesco a farmi amare anche da chi non mi conosce. Trasmetto amore.

Ti piace viaggiare? Quali luoghi hai visitato?

Amo viaggiare, sono stato negli Stati Uniti, in Inghilterra, in Francia, in Germania, in Belgio e in Cina.

Qual è il viaggio più estremo che tu abbia mai fatto?

A 16, 17 anni andavo a giocare a calcio a 200 chilometri da casa facendo l’autostop. Io sono partito sempre così, dalla sera alla mattina. Non mi piacciono tanto le cose organizzate, già pronte.

Hai qualche fobia?

Davanti ai serpenti mi va il sangue al cervello. Ho paura che mi aggrediscano.

Com’è il tuo rapporto con la tua compagna di viaggio?

Quando litighiamo sono sempre io quello che cerca di recuperare, se non si risolve subito, io sto male! La gente dice che siamo divertenti quando litighiamo, sembriamo Sandra e Raimondo e quando si impunta vince lei. Il nostro rapporto è bello, mi piace come sta andando, viviamo di giorno in giorno. Nessuno avrebbe messo una mano sul fuoco sulla nostra relazione, e invece sono passati due anni e mezzo.

Avete mai fatto un viaggio insieme?

In Kenya, io sono rimasto molto contento, è stato il viaggio più bello che abbia mai fatto perché ci sono andato con la persona giusta. Abbiamo trovato degli amici, e abbiamo conosciuto anche altre persone. Abbiamo mangiato, pescato e preso il tuc tuc.

Quali potrebbero essere i punti di forza e di debolezza della tua compagna di viaggio e della vostra coppia?

Noi siamo così, ci viene tutto spontaneo, niente è preparato. Io sono il cavallo, ma lei ha in mano le redini! Se io mollo sarà difficile andare avanti. Non penso di trovare difficoltà. Il nostro punto forza è che quando ci mettiamo in testa che ci divertiamo, ci divertiamo!

Chi sarà l’elemento trainante della coppia?

Io sarò il cavallo, lei il fantino!

Perché hai deciso di partecipare a Pechino Express?

Quando ho visto il programma ho subito deciso che volevo farlo… Me lo sono sentito subito addosso! Pechino è il dono più bello che mi potesse arrivare in questo momento!

La carriera di Corinne:

Inizialmente si faceva chiamare Corinne Piccoli. Il suo primo film di successo è stato Histoire d'O (1975) e una delle parti per cui viene ricordata è la Bond Girl Corinne Dufour nel film di James Bond Agente 007 - Moonraker - Operazione spazio (1979).

Successivamente, negli anni ottanta, è stata protagonista di diversi sceneggiati andati in onda sulle reti televisive italiane, fra cui: Benedetta & Company (1983), Disperatamente Giulia (1989) e Vita coi figli (1990). Nel 1983 presenta per Rai 1 il programma quotidiano in onda da Torino Forte Fortissimo TV Top. Nel 2004 è in teatro con Pier Maria Cecchini nella commedia Casina.

Nel 2006 e nel 2007 è protagonista nella fiction e poi soap opera di Rai 1 Incantesimo 8-9 con il ruolo di Viola Dessì. Nel gennaio 2009 partecipa come concorrente al reality show di Rai 1 Ballando con le stelle.

Il questionario di Corinne:

Descrivi il tuo carattere in poche parole:

Sono molto semplice, non amo le cose artefatte. Ho un buon carattere, basta non prendermi in giro. Non sono una persona gelosa, basta che non mi si manchi di rispetto. Sono molto leale, forse anche troppo.

Ti piace viaggiare? Quali luoghi hai visitato?

Ho viaggiato moltissimo. Il primo grande viaggio l’ho fatto appena 19enne, Alex aveva un mese, siamo partiti io e mio marito e siamo andati in Polinesia. Dovevano essere 20 giorni, in realtà ci siamo stati un anno. Ho fatto il giro del mondo in viaggio di nozze con il mio secondo marito.

Qual è il viaggio più estremo che tu abbia mai fatto?

Forse un viaggio in Costa Rica per lavoro, lì ho fatto parecchie follie: ho fatto rafting e sono andata a cavallo nelle piantagioni di caffè. Mi avventuravo.

Hai qualche fobia?

Ragni e serpenti. Ho avuto una brutta esperienza quando ero piccola: sono caduta in una buca piena di ragni.

Com’è il tuo rapporto con il tuo compagno di viaggio?

Lui è molto polemico, io divento matta! È molto discreto, riservato e maturo. Ma sa essere anche molto infantile, lo vedo nel suo rapporto con i barboncini: gli ho fatto giurare di non dare confidenze agli animali quando saremo in viaggio!

Avete mai fatto un viaggio insieme?

Sì in Kenya.

Quali potrebbero essere i punti di forza e di debolezza del tuo compagno di viaggio e della vostra coppia?

Il mio punto di forza è Angelo: lui sa sbrigarsi, mi aiuterà, farà mangiare prima me, si preoccuperà, anche se litigheremo sulla cartina, già lo so. Lui non ha il senso dell'orientamento, sarà una guerra! Ci sanno delle difficoltà, ma la mia vita è cosi faticosa che ci sono abituata... La fatica non mi fa paura.

Chi sarà l’elemento trainante della coppia?

Tutti e due. Lui è entusiasta, io amo viaggiare e amo l’avventura.

Perché hai deciso di partecipare a Pechino Express?

È il momento giusto, l’anno scorso avrei detto di no. Tornerò con un bagaglio ricco a livello emotivo, e poi so che Angelo sarà felicissimo.

BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy