loading...
A+ A A-

Redazione TirrenoNews

Dal 2005 la Redazione di TirrenoNews.Info cerca di informare in modo indipendente e veloce.

 

LogoTirrenoNews

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

"Giù Le Mani dai Medici. Crescita a rischio tra sovraesposizione professionale e pervasività politica", questo il titolo del III Congresso della CISL Medici

Il congresso si è tenuto ad Amantea presso l’Hotel La Scogliera e durante è stato rieletto il Dott. Mario Marino Segretario Regionale della Cisl Medici con una Segreteria i cui componenti eletti sono il Dott. Pasquale Romeo di Reggio Calabria e la D.ssa Luciana Carolei di Catanzaro. L’argomento con il quale la Segreteria Regionale CISL Medici ha tenuto a fare il punto sugli esiti devastanti che hanno definito la politica sanitaria calabrese negli ultimi anni e’ molto significativo.

Gli effetti dei provvedimenti messi in atto dal Governo per la sanità calabrese hanno, di fatto, depauperato la professione medica e continuano a minacciare l’impianto del sistema delle cure, impoverendo nei fatti sia l’impegno dei sanitari che vi operano, che l’erogazione stessa dell’assistenza in termini di ricerca continua del miglioramento e della qualità delle prestazioni e degli interventi. Il III Congresso CISL Calabria, si è connotato come occasione per più spunti di riflessione, ma soprattutto - “Un grido di allarme” per un’assoluta necessità di revisione degli assetti politico-sanitari - come ha sottolineato nella relazione di apertura dei lavori il Dr. Mario Marino Segretario Regionale della CISL Medici.

Riesame, nonché modifica di qualsivoglia comportamento di demotivazione, pur comprensibile, da parte dei medici, bensì una chiara esortazione per una presa di posizione assertiva e dinamica dei sanitari che, loro malgrado, sono costretti a sperimentare giorno per giorno la marginalizzazione professionale e la residua possibilità di scelte rispetto ad un apparato burocratico-amministrativo che ne dequalifica il ruolo. Un richiamo quindi, verso il rilancio della sanità che soltanto gli stessi medici possono compiere in considerazione della complessità delle loro azioni ponendosi come prioritari fautori delle scelte di politica sanitaria, principali interlocutori del governo della sanità. Soprattutto a loro va ri-assegnata la ripresa di significato della professione medica, problematizzando sulle scelte di Governo e pianificandone i percorsi insieme ai politici.

Per il Segretario Regionale CISL Marino, non c’è più tempo per la -pervasività - politica che costringe la professione medica verso un consenso passivo, né è più tempo di pratiche politiche condizionanti, tendenti a creare consensi anche attraverso la distribuzione di benefici particolaristici. L’impianto della sanità pubblica rispettoso della deontologia medica, della tutela dei diritti di salute del cittadino e della promozione del benessere, così come di una pianificazione efficace della gestione e del controllo della spesa regionale sanitaria, necessita ormai di una incondizionante, attenta promozione della legalità e dell’etica pubblica ed è a questo che si rivolge il contenuto, l’azione e il programma della CISL Medici Calabria.

Il III Congresso CISL ha contato anche sulla presenza di altri illustri relatori quali: il Dott. Biagio Papotto Segretario Generale Nazionale Cisl Medici, il Dott. Paolo Tramonti Segretario Generale USR Calabria, il Dott. Maurizio Zampetti della Segreteria Nazionale della Cisl Medici,dell’Avv. Federico Jorio Responsabile Legale CISL Medici Calabria. Considerevole e attenta la partecipazione dei Medici iscritti provenienti dalle varie sezioni provinciali della Calabria e degli altri Sanitari intervenuti, data la pregnanza dell’argomento trattato durante l’evento, presenze che attestano, di fatto, quanto sia ormai sentita da tutti l’esigenza di cambiamento. La giornata congressuale è stata anche l’occasione delle elezioni per il rinnovo degli Organi statutari che ha comportato la riconferma di quanti già precedentemente designati negli incarichi. Altro segnale dunque, di continuità di direzione degli obiettivi e programmi delineati e di stima verso il lavoro finora svolto.

Comunicato Stampa di EMMEDIA

Amantea (CS), 27 marzo 2013 – Un viaggio lungo mille chilometri inizia con un piccolo passo: il saggio lo dice, lo spirito d'iniziativa lo attua. Quello dell'associazione culturale CP Produzioni che offre ai giovani fashion designer l'importante opportunità di farsi strada nel mondo della moda, compiendo quel piccolo passo che dà il via ad un lungo cammino. Un cammino che sarà fortunato soltanto per coloro che dimostreranno di essere i migliori. Si tratta di un concorso per stilisti emergenti che si pone l'obiettivo di valorizzare e promuovere il loro talento, rendendolo finalmente visibile al grande pubblico dopo anni di studio su disegni e bozzetti.

La vetrina è quella della Grotta dei Desideri, evento di arte, moda e cultura che si tiene annualmente ad Amantea, in Calabria, nello splendido scenario del Parco della Grotta. Giunto oramai alla nona edizione e dichiarato evento d'eccellezza dalla Camera della Moda regionale, si avvale d'importanti collaborazioni con lo studio di comunicazione Emmedia, l'agenzia Agc Agency, la Vecchiato Art Galleries di Padova ed il blog Modi di Moda. In più gode del patrocinio della stessa Camera della Moda e dell'assessorato al Turismo della Provincia di Cosenza e del Comune di Amantea; quest'ultimo inoltre, già nel 2010, ha reso l'evento istituzionale: si tratta di uno dei pochi esempi in Italia.

Ma quali sono i requisiti di partecipazione? Il concorso è indirizzato a giovani stilisti diplomati e/o studenti presso istituti superiori pubblici, privati, di design, moda e modellistica, università di moda e scuole professionali. Possono partecipare altresì gli stilisti che abbiano già aperto un proprio atelier da meno di cinque anni. Per il resto, un requisito immancabile è senz'altro il talento, qualunque sia il proprio stile. I partecipanti al concorso infatti possono scatenare la propria espressività in massima libertà, senza temi fissi. La presentazione degli abiti non è soggetta quindi ad alcun vincolo. Il bando si può consultare e scaricare sul blog ufficiale dell'evento, insieme con il modulo d'iscrizione: http://lagrottadedesideri.wordpress.com. E' possibile aderire fino al 27 aprile prossimo.

La Grotta dei Desideri si svolgerà ad Amantea, sul litorale tirrenico cosentino, in quattro giorni: dall'1 al 4 agosto prossimi. Tre le serate programmate. Giorno 1 agosto avrà luogo la serata di anteprima: ogni stilista prescelto sfilerà con un abito a propria scelta, partecipando al talk show di approfondimento che consente di conoscere il concept della linea e la storia personale dello stilista. Il 3 agosto ci sarà la serata di selezione: ogni stilista prescelto sfilerà con due abiti a propria scelta. La giuria a suo insindacabile e inappellabile giudizio proclamerà i cinque stilisti vincitori che parteciperanno alla serata di gala del giorno successivo. Un sesto stilista, non compreso nella cinquina vincente, verrà ammesso alla serata di gala su insindacabile giudizio del presidente di giuria e di suoi delegati. La composizione della giuria è affidata al direttore artistico. Gli stilisti esclusi prenderanno comunque parte alla serata di gala del giorno dopo sfilando con un abito a propria scelta. I giornalisti presenti in giuria selezioneranno solo ed esclusivamente tra i 14 stilisti non selezionati un particolare riconoscimento denominato Grotta dei Desideri-Premio della Stampa. La serata di gala è programmata per il 4 agosto: i cinque stilisti vincenti ed il sesto stilista scelto dal presidente di giuria sfileranno con tre abiti a propria scelta.

La giuria a suo insindacabile e inappellabile giudizio proclamerà i due stilisti primi classificati. Lo stilista primo classificato riceverà una borsa di studio di € 700,00 mentre lo stilista secondo classificato si aggiudicherà una borsa di studio di € 350,00. Entrambi gli stilisti acquistano il diritto a partecipare gratuitamente ad uno shooting fotografico che si terrà nel mese di settembre con modelle e fotografi professionisti. In concomitanza dello svolgimento dello shooting fotografico verranno consegnate le borse di studio. Oltre al Premio della Stampa, verranno assegnati il Premio speciale Fidapa ed il Premio Giovane designer Camera regionale della moda Calabria.

Amantea: Non finirò mai di stupirmi di fronte a quello che succede in Calabria

L’ultima è di questi giorni. Come era inevitabile il mare ad Amantea, o meglio a Campora san Giovanni, si è letteralmente mangiato più di 30 metri di spiaggia all’anno ed alla fine è arrivato alla Statale 18.

Tutti dicono che la colpa è del porto di Amantea che avrebbe impedito alla sabbia di “camminare” verso sud conservando la spiaggia. Ma tutti sappiamo che è una bufala, almeno parziale. Nessuno ricorda, infatti, che qualche anno fa il mare si stava mangiando il pezzo di SS18 prossimo alla frazione di Campora SG e che sono grazie al porto che ha indotto il ripascimento a nord questo non è successo ( ancora?)

Pochi( e noi tra questi) sono così sinceri da ricordare che il fenomeno è quantomeno datato, al punto che quando follemente si realizzò il “Lungomare di Campora SG” il mare se lo riprese dopo pochi mesi dalla sua realizzazione( peraltro incompleta)

Il fenomeno è quantomeno antico e nasce dal mancato apporto di materiale da parte dei fiumi( come ci sforziamo di richiamare a tutti) , di quel materiale rubato scioccamente da tutti ed assentito dagli organi di Stato o comunque tollerato, soprattutto dalle industrie ferroviarie, stradali ed edilizie( ed ovviamente portuali).

Ora siamo al paradosso di avere una unica strada che in più parti rischia di essere mangiata dal mare con la possibilità di restare isolati.

Adesso tutti sono( siamo) preoccupati. L’ultimo a farlo è nientemeno che il Presidente di Confindustria Cosenza Natale Mazzuca( il rappresentante cioè del sistema di imprese che di questo fatto sono responsabili in secondi) il quale ha scritto una lettera aperta all’Assessore alle Infrastrutture ed ai Lavori Pubblici della Giunta Regionale della Calabria Giuseppe Gentile.

Caro Assessore Gentile, desidero sottoporre alla Tua personale e sensibile attenzione la situazione drammatica che sta vivendo tutto il comprensorio della città di Amantea a causa del crollo della strada statale 18. Una eventualità colpevolmente sottovalutata, considerato che il rischio era purtroppo già noto da molto.

Non c’è tempo da perdere. Servono interventi urgenti e tempestivi perché è a rischio la stessa tenuta sociale di quel territorio già provato e fiaccato dalla crisi e che rischia, in caso di mancata risoluzione del problema, la disdetta di tutti i contratti con le agenzie di viaggio e i tour operator, senza tacere gli aspetti legati all’impatto ambientale e quelli connessi alle emergenze sanitarie. 

Ci viene segnalato che è stato predisposto un progetto di protezione approvato dalla relativa conferenza dei servizi il 29 maggio 2012 che, prevedendo la costruzione di barriere a mare e di ulteriori opere connesse, potrebbe utilmente affrontare e risolvere la questione in tempi rapidi ed in maniera definitiva. Si potrebbe ricostituire, così, la capacità attrattiva del territorio recuperando la competitività dell’offerta economica complessiva, restituendo la necessaria tranquillità alla popolazione residente azzerando i disagi a carico di tutti gli utenti.

Conoscendo la Tua notevole capacità operativa, sono certo che vorrai disporre tutto quanto in tuo potere per la più celere risoluzione del problema.

Nel restare a disposizione per quanto possa essere utile, mi è gradita l’occasione per confermarTi i sensi della mia stima uniti al saluto più cordiale.

Il Presidente Confindustria Cosenza Natale Mazzuca

Toc, toc! Dopo aver aperto per il ponte sul Savuto, su sollecitazione del predente della provincia di Cosenza, aprirà ancora Gentile?

E poi che fa l’Anas?

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy