BANNER-ALTO2
A+ A A-

In attesa del comunicato ufficiale dell’ amministrazione comunale vi anticipiamo cosa è stato deciso e da chi circa il problema della scuola media

La decisione è stata assunta dalla commissione dei capigruppo riunitasi oggi presso il comune alla presenza anche della dirigente Antonella Bozzo e della vice

Per la minoranza erano presenti Francesca Menichino e Tommaso Signorelli

Per la maggioranza Francesca Policicchio, Monica Mastroianni , Enzo Giacco, Emma Pati, Luca Ferraro, Giuseppe Maria Vairo, Andrea Ianni Palarchio

Era anche presenti anche diversi genitori

La discussione è stata ampia ed intensa

A partecipare è stato chiamato anche l’ Ingegnere Franco Lorelli

Alla fine sia pure con qualche monetazione è stata scelta la proposta avanzata due giorni fa dalla consigliera Francesca Policicchio.

Praticamente la quinta soluzione indicata nella nota dell’amministrazione comunale che dispone che 10 classi delle medie vadano alla “Manzoni”, mentre le restanti 4 classi vadano alla “don Giulio Spada” di Santa Maria.

Le segreterie, invece, sarebbero dovute andare al Campus.

Sembra invece che la dirigente sintanto non sia risolti i problemi del collegamento con internet intenda portare la segreteria a Lago.

Salva

Salva

Leggi tutto... 0

Abbiamo ricevuto questa nota con la quale viene “denunciata” una situazione che dura da tempo e che è realmente inaccettabile.

Alla stessa sono state anche allegate alcune fotografie.

Elegantemente il signor Taruffi le chiama “anomalie”.

 

Non sappiamo se il signor Taruffi sia realmente esistente e se viva davvero ad Amantea, certo che è il solo a segnalare una situazione che è sotto gli occhi di tutti e che nessuno affronta.

Non sappiamo nemmeno perché il signor Taruffi abbia omesso altre significative situazioni parimenti inaccettabili, ma tant’è!.

Ecco il testo della lettera:

“Buonasera, scrivo a voi in quanto qui ad Amantea ormai, con l'accumularsi di vari problemi che sappiamo, spesso, ci si dimentica delle cose che potrebbero essere banali ma, in realta', non lo sono. In via Vittorio Emanuele ed in via Margherita, le quali (sono) molto affollate si vive una situazione di rischio per l'incolumita' delle persone ed un gravissimo disagio per le persone disabili e per le mamme che portano a passeggio i propri bimbi con i passeggini.

Mentre si percorre tranquillamente sui marciapiedi delle vie citate bisogna fare "slalom tra auto parcheggiate e auto che transitano in quanto alcuni tratti sono transennati per rischio crollo di calcinacci da case private abbandonate e conseguentemente anche l'interruzione di questi marciapiedi con transenne anch'esse abbandonate e da parte delle nostre amministrazioni passate e presenti non hanno mai fatto nulla per costringere i proprietari di queste case di mettere in sicurezza le loro proprieta'.

RISCHIO SICUREZZA PEDONI  

Situazione di pericolo per i pedoni percorrendo questi tratti di marciapiede.

I marciapiedi in questione, costringono i pedoni a scendere dal marciapiede e a circolare sulla carreggiata stradale con evidente pericolo soprattutto per le persone

Abbiamo sempre sentito parlare di migliorare le condizioni di circolazione ed agevolare i pedoni ma qui non è stato fatto nulla, se non transennare da molti anni come da foto che vi allego.

Confido in voi che pubblicate questa "anomalia".

Cordialmente

Taruffi Marco residente in Amantea.”

NdR. Ovviamente restiamo disponibili a ricevere una nota dell’amministrazione comunale che affronti quanto descritto dal sig Taruffi rassicurandolo che la sua segnalazione ha sortito o sortirà positivi effetti e che le interruzioni saranno rimosse, offrendo una immagine di una città attenta alla sicurezza dei pedoni ed al rispetto della legge! .

Leggi tutto... 0

sognareCi fa piacere segnalarvi che il 12 agosto in via Genova è stato inaugurato – a cura de “La Rivoluzione delle Seppie”, l’Associazione rappresentata da Rita Elvira Adamo che si propone una nuova pedagogia per tutti i campi creativi, riducendo le distanze tra docenti e studenti e ricercando ricadute di idee ed energie nel mondo reale – il “Seppie Lab”.

Dopo tanti mesi di lavoro su tutto il territorio calabrese - e che ha visto il coinvolgimento di professionisti provenienti da tutto il mondo, di istituzioni e associazioni nazionali e internazionali e dei ragazzi del Centro di Accoglienza di Amantea e Longobardi - l’Associazione ha inteso aprire ad Amantea una propria sede dove poter lavorare e condividere con la comunità progetti, idee e sogni.

È stato proprio il Sindaco Mario Pizzino, durante l’inaugurazione, a sottolineare come l’apertura di “Seppie Lab” rappresenti l’esempio lampante di come anche nel Mezzogiorno sia possibile investire sull’intraprendenza delle giovani generazioni, che è fattore chiave del rilancio occupazionale. Ciò assume ancora maggior rilievo perché l’iniziativa della dott.ssa Adamo si incardina in quei necessari processi di integrazione che dalla Calabria possono diventare sempre più sani modelli da replicare su scala nazionale.

Lo spazio allestito dalle Seppie è principalmente destinato a laboratori sperimentali ed ospita diversi artisti nazionali e internazionali che collaborano con la comunità locale e con i rifugiati. A tal riguardo, il 14 agosto il “Seppie Lab” ha già svolto un primo workshop dal titolo "Sogno e Collage" a cura della psicologa Martina Bruni: un laboratorio espressivo articolato sul tema del sogno utilizzando la tecnica del collage e il gruppo come strumento di lavoro.

Ci pregiamo di ospitare in città uno spazio di integrazione che fa incontrare diverse comunità e che usa la forza della positività per alimentare sane forme di collaborazione e sinergie. Questa è la migliore risposta da dare anche a chi ancora oggi dimostra insofferenza nei confronti della ricchezza umana e sociale che il multiculturalismo, i processi di contaminazione culturale e la collaborazione tra diverse comunità offrono.

Con la presenza in città di “Seppie Lab” Amantea diventa punto di riferimento dei processi di integrazione e dell’aggregazione culturale e creativa.

Con i più cari saluti

Il Sindaco Mario Pizzino

Il Portavoce dell’Amministrazione Enzo Giacco

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy