BANNER-ALTO2
A+ A A-

Lo sappiamo che le statistiche le fanno al nord e che al nord non amano molto il sud, e forse in particolare la Calabria e la Sicilia.

Allora quando si leggono i dati e le statistiche che danno la Sicilia e la Calabria come le regioni meno efficienti occorre stare attenti.

Vogliamo farvi un esempio.

Si dice che Sicilia e Calabria siano le Regioni in testa alla classifica sia per numero di presunti errori sanitari sia per numero di decessi.

I casi complessivi di presunti errori medici e criticità segnalati alla Commissione parlamentare d'inchiesta sugli errori e i disavanzi in campo sanitario nel periodo aprile 2009-dicembre 2012 sono pari a 570.

Tra gli eventi avversi, numerosi sono i casi di infezioni da contagio in ambiente ospedaliero.

Il maggior numero di segnalazioni di presunti errori, 1 su 5, è relativo al parto e su 104 episodi, la metà è concentrata tra Sicilia e Calabria. Proprio nel Mezzogiorno, si registra un più alto numero di piccoli punti nascita con pochissimi parti.

Gli episodi di malasanità, rileva la Commissione, "non sempre però hanno a che fare con l'errore diretto del camice bianco, come può essere nel caso limite della garza dimenticate nella ferita a seguito di un'operazione, poi curata come una massa tumorale. Spesso questi episodi derivano da disservizi, carenze, strutture inadeguate.

Di questi, i casi conclusosi con il decesso del paziente sono pari a 400. Sicilia e Calabria le Regioni in testa alla classifica sia per numero di presunti errori sia per numero di decessi.

Questi i numeri regione per regione, secondo quanto emerge dalla relazione finale della Commissione:

- PIEMONTE: 24 casi complessivi di presunti errori sanitari e criticità, di cui 18 con decesso del paziente

- VALLE D'AOSTA: 0 casi e 0 decessi

- LIGURIA: 22 casi e 14 decessi

- LOMBARDIA: 34 casi e 13 decessi

- TRENTINO ALTO ADIGE: 1 caso e 1 decesso

- VENETO: 29 casi e 16 decessi

- FRIULI VENEZIA GIULIA: 3 casi e 2 decessi

- EMILIA ROMAGNA: 36 casi e 28 decessi

- TOSCANA: 34 casi e 22 decessi

- UMBRIA: 7 casi e 3 decessi

- MARCHE: 4 casi e 1 decesso

- LAZIO: 63 casi e 42 decessi

- ABRUZZO: 8 casi e 8 decessi

- MOLISE: 2 casi e 1 decesso

- CAMPANIA: 37 casi e 30 decessi

- BASILICATA: 4 casi e 3 decessi

- PUGLIA: 36 casi e 25 decessi

- CALABRIA: 107 casi e 87 decessi

- SICILIA: 117 casi e 84 decessi

- SARDEGNA: 2 casi e 2 decessi.

Letti in questo modo i dati portano a ritenere che la Calabria sia una regione nella quale la sanità sia a livelli di grandissima inefficienza.

107 casi di malasanità e 87 decessi. Cioè in Calabria i decessi per malasanità sono la somma di quanti ce ne sono stati in Lombardia( 13), Emilia Romagna(28),Lazio (42), Umbria(3) e Marche (1) nei cui ospedali sono ricoverati otto volte i pazienti in Calabria.

E senza considerare che molti dei casi difficili di sanità prendono la via del centro nord!!!

Lette così le cose, il dato calabrese è una vergogna mondiale sulla quale dovrebbe indagare la OMS, altro che la commissione di indagine parlamentare!!!.

Mai nessuno però che ci dica dove questi casi si sono verificati: intendo parlare degli ospedali ed i reparti.

Allora la vogliamo dire questa verità o continuiamo a dire bugie?

Leggi tutto... 0

Ecco l’elenco completo delle liste presentate finora:

Rivoluzione Civile- Ingroia.

Camera: 1) Ingroia Antonio; 2) Stramaccioni Gabriella; 3) Soffritti Roberto; 4) Lucarelli Alberto; 5) Migale Salvatore; 6) Michele Conia; 7) Luca Caputo 8) Dodaro Angela; 9) Bonamico Antonio; 10) Serrao Domenico; 11) Coppa Anna; 12) Folliero Antonella Sofia; 13) Liguori Giuseppe; 14) Nisticò Guerino; 15) Barreca Giuseppe Danilo; 16) Candigliota Mafalda; 17) Russo Mario; 18) Borchetta Camillo; 19) La Rosa Daniela; 20) Muraca Selene

Senato: 1) Venarucci Furio Camillo; 2) Spedicati Giovanni; 3) Fascì Lorenzo; 4) Rocca Sonia; 5) Morrone Rossella; 6) Vommaro Carmelinda; 7) Comito Pietro; 8) Vigna Vincenza detta Enza; 9) Schicchitano Alfredo; 10) Cardamone Antonio

Fare per fermare il declino.

Camera: 1) Giannino Oscar Fulvio; 2) Lanza Andrea; 3) Minicucci Francesco; 4) Corrado Andrea; 5) Principe Fabio; 6) Campo Antonio; 7) Branca Giuseppe; 8) Greco Pietro; 9) Etere Elena); 10) Trimboli Francesco; 11) Papisca Caterina; 12) Burza Francesco; 13) Veraldi Stefano; 14) Assunto Emiliano; 15) Riga Giulio; 16) Pinnarelli Marco; 17) Sudano Giancarlo; 18) Costabile Manuela; 19) Cesareo Vincenzo; 20) Presta Michele

Senato: 1) Brusco Sandro; 2) Allevato Sergio; 3) Sainato Pietro; 4) Altomonte Marcello; 5) Oliva Gianluca; 6) Graziano Francesco; 7) Costanzo Giuseppina Damiana; 8) Gigliotti Giuseppe; 9) Cupido Gaetano; 10) Conti Laurent Jean.

Fiamma tricolore.

Camera: 1) Cilione Fortunato; 2) De Filpo Marco; 3) Ferreri Antonio detto Carbonella; 4) Aracri Carlo; 5) Dodaro Giovanna; 6) Arconte Giorgio Antonino; 7) Bonacci Francesco; 8) De Leo Francesco; 9) De Zerbi Silvio Ignazio Bruno; 10) Franzè Mario; 11) Iacopino Luigi; 12) Labbate Pasquale; 13) Larosa Valerio; 14) Minnella Giuseppe; 15) Moschella Andreina; 16) Santostefano Michele; 17) Scola Attilio Paolo; 18) Surace Luciano; 19) Tedesco Luigi; 20) Giaimo Natale Senato: 1) Uva Anna Patrizia; 2) Cedro Carmine; 3) Rizzo Giancarlo; 4) Farace Elisa; 5) Minnella Vincenzo; 6) Crudo Loredana; 7) Pastorelli Vincenzo; 8) Pelliccione Angelo; 9) Quattrocchi Sebastiano; 10) Ripa Francesco.

Forza nuova.

Camera: 1) Pirillo Davide; 2) Monea Gaetano Giuseppe Antonio; 3) Colombo Igor; 4) Burro Natale; 5) Sposato Giovanni; 6) Torromino Felice; 7) Gentile Giuliana; 8) Marmorea Giuseppe; 9) Grosso Alessandro Mario; 10) Rocca Franceschina; 11) Lombardo Daniele; 12) Scalise Filomena; 13) Muraca Antonio; 14) Taibbi Fabio; 15) Orlando Giovanni; 16) Iorfida Bruno; 17) Reale Rosella Senato: 1) Martino Gianfranco; 2) Perrone Alessandro; 3) Ferraro Paolo; 4) Berlingieri Damiano; 5) Russo Maria Filomena; 6) Arcidiacono Agata; 7) Palmisani Ilario; 8) Troise Maria; 9) Leuzzi Pasquale; 10) Tropea Sesto

Futuro e libertà.

Camera: 1) Fini Gianfranco; 2) Bocchino Italo; 3) Grandinetti Francesco; 4) Romeo Francesco detto Franco; 5) Lidonnici Luigi; 6) Caccia Francesco Guerino; 7) Grande Michele Mauro; 8) Pelle Patrizia; 9) Catalano Teresa; 10) Anastasio Filomena; 11) Storace Adriana; 12) Giordano Francesco; 13) Barberio Donatella; 14) Auddino Diana; 15) Iera Assunta; 16) Ieraci Livia Grazia; 17) Rossi Alberto

Moderati italiani in rivoluzione.

Camera: 1) Samorì Giampiero; 2) Maiorana Vincenzo; 3) Chimento Lucio; 4) Lerose Vincenzo; 5) Zaccaro Francesca; 6) Mastroianni Natale; 7) Pirillo Giuseppina; 8) Baldino Salvatore; 9) Natoli Raffaella; 10) Donnici Giuseppe; 11) Filippelli Rosa Lucia; 12) Latella Gregorio; 13) Giardina Carmen; 14) Gangemi Domenico; 15) Malizia Roberto; 16) Porco Giovanni; 17) Mondella Antonio; 18) Manograsso Luigi; 19) Rullo Stefania; 20) Pangaro Antonio.

Senato: 1) Aricò Gianfranco Rosario; 2) Famigliulo Francesco; 3) Baratta Gianfranco; 4) D’Amato Donato; 5) Messuri Michelina; 6) Cruciti Carmelo Silvio; 7) Federico Francesco; 8) Pagnotta Francesco; 9) Fralonardo Giuseppe; 10) Saraco Fernando

Movimento 5 stelle.

Camera: 1) Nesci Dalila; 2) Barbanti Sebastiano 3) Dieni Federica; 4) Parentela Paolo; 5) Pastore Ivan; 6) Di Bella Melania; 7) Cimino Isabella; 8) Salvaguardia Salvatore; 9) Elia Dario; 10) Gatto Roberto; 11) Belsito Massimo; 12) Ferrara Laura; 13) Vivacqua Antonio; 14) Palermo Luigi; 15) Caccavo Giovanni; 16) Scarpino Domenico; 17) Orlando Enzo; 18) Canu Bachisio; 19) Cugnetto Massimo; 20) Garofalo Gianpaolo

Senato: 1) Molinari Francesco; 2) Morra Nicola; 3) Frustaci Vincenzo; 4) Auddino Giuseppe; 5) Raso Giorgio; 6) Greco Raffaella; 7) De Rango Maria Pia; 8) Accoti Peppino; 9) Aloe Massimiliano; 10) Monaco Giovanni Luca.

Partito democratico.

Camera: 1) Bindi Rosy; 2) D’Attorre Alfredo; 3) Bruno Bossio Vincenza; 4) Stumpo Nicola; 5) Battaglia Demetrio; 6) Magorno Ernesto; 7) Censore Bruno; 8) Oliverio Nicodemo Nazzareno; 9) Covello Stefania; 10) Laratta Francesco; 11) Nava Consuelo Rosaria; 12) Guerriero Fabio; 13) Capalbo Valeria; 14) Commisso Cristina; 15) Manoccio Giovanni; 16) Minniti Claudia; 17) Ruffa Tania; 18) Demme Serafina; 19) Cannizzaro Maria Elisabetta; 20) Capalbo Pino

Senato: 1) Minniti Marco; 2) Lo Moro Doris; 3) Villella Bruno; 4) Fanelli Micaela; 5) Argento Angelo; 6) De Nisi Francesco; 7) Morabito Pino; 8) Soriero Pino; 9) Curatola Paola; 10) Converso Antonietta

Partito socialista italiano.

Senato: 1) Incarnato Luigi; 2) Zimbalatti Antonino; 3) Cosentino Francesco; 4) Giuditta Roberta; 5) Francesca D’Ingianna; 6) Giuseppe Cerminara; 7) Giuseppe Brosio; 8) Franco Graziella; 9) Scambia Domenico; 10) Guidi Antonio

Casa Pound.

Camera: 1) Di Stefano Simone; 2) Gianturco Gennaro Detto Mimmo; 3) Blaconà Antonio; 4) Rosadi Finita; 5) Raffaele Emmanuel; 6) Cugnetto Cinzia; 7) Pellico Simone; 8) Martino Francesco; 9) Caroleo Daniele; 10) Saltalamaccha Antonio Detto Antonello 12) Marra Salvatore; 13) Bruno Elisa; 14) Antonuccio Emilio

Senato: 1) Mauro Ruggero; 2) Franco Vincenzo detto Enzo; 3) Di Matteo Paolo; 4) Maraziti Sabrina; 5) Gianturco Amilcare Giuseppe detto Pino

Scelta civica. Con Monti per l’Italia.

Camera: 1) Quintieri Beniamino; 2) Girasole Caterina; 3) Nucci Sergio; 4) Lentino Carmelo; 5) Mascaro Stefano; 6) Spinelli Gianfranco; 7) Zagami Paolo; 8) Cosentini Paolo; 9) Locanto Maria; 10) Serafini Adriano; 11) Mazzullo Carmen; 12) Calzone Vincenzo; 13) Siviglia Agostino; 14) Vetere Ugo; 15) Panarello Giuseppe; 16) Capalbo Gianni; 17) Rotondò Gaetano; 18) Rizzello Alessandro; 19) Cenisio Fabiola

Senato: 1) Casini Pier Ferdinando; 2) Trematerra Michele; 3) Stancato Katia; 4) Montagnese Antonio Gregorio; 5) Dattolo Alfonso; 6) Menichini Francesco; 7) Taccone Carlo; 8) Procopio Teresa; 9) Spadafora Paolo; 10) Gallo Gianluca.

Sinistra ecologia e libertà.

Camera: 1) Vendola Nicola detto Nichi; 2) Aiello Ferdinando; 3) Di Martino Andrea; 4) Cirella Laura; 5) Gagliardi Silvana Maria; 6) Valente Annunziata detta Nancy; 7) Rocca Rosario; 8) Baglio Antonio; 9) Di Leone Francesco; 10) Iazzolino Salvatore; 11) Acri Francesco; 12) Giudiceandrea Giuseppe; 13) Carrozza Giuseppe Francesco; 14) Nunnari Gianluca; 15) Rosa Aldo; 16) Forestieri Antonio; 17) Schiumerini Gianpaolo; 18) Berlingieri Elvira; 19) Tamburi Giuseppe; 20) Pascuzzo Bruno

Senato: 1) Dominijanni Ida; 2) Catizone Evelina detta Eva; 3) Bruno Lucrezia; 4) Gigliotti Marisa; 5) Mazzuca Giuseppe; 6) Minniti Antonio Salvatore; 7) Sapioli Alba; 8) Battaglia Maria Teresa Antonella; 9) Caferro Mario; 10) Esposito Maria Giuseppina

Unione di centro.

Camera: 1) Cesa Lorenzo; 2) Occhiuto Roberto; 3) Talarico Francesco; 4) Candia Francesco; 5) Caglioti in Carè Rosa Sabrina Antonella; 6) Magarò Giulia; 7) Verduci Giovanni; 8) Manti Francesco; 9) Coppola Gianpietro Carlo; 10) Villirilli Luigi; 11) Lorenzo Andrea; 12) Bruni Andrea; 13) Crupi Pasquale; 14) Bruni Gaetano Ottavio; 15) Malara Francesco Maria; 16) Sinopoli Maria Cristina; 17) Spadafora Monica; 18) Montebianco Abenavoli Elena; 19) Cipri Maria; 20) De Rosa Alessandra

Leggi tutto... 0

Da oggi al 28 febbraio i sistemi informativi messi a disposizione dal ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca consentiranno infatti di gestire le iscrizioni on line per l'anno scolastico 2013-14. L’iniziativa riguarda 1,7 milioni di studenti. Sono escluse le iscrizioni alla scuola dell'infanzia, che invece si effettuano consegnando la domanda cartacea all'istituto prescelto. Già a mezzanotte e mezza erano 1.500 le iscrizioni mentre al momento hanno superato quota cinquemila. Lo ha detto il ministro Profumo.

Le scuole forniranno comunque aiuto alle famiglie senza supporto informatico che debbano iscrivere i propri figli ad un nuovo corso di studi. Anche eventualmente con attività di orientamento e organizzazione di open day di informazione. Pertanto, le scuole si organizzeranno opportunamente, segnalando l'insorgere di eventuali problematiche ai competenti Direttori Generali regionali. Possono usufruire della procedura on line anche le famiglie che intendano iscrivere i figli alle scuole paritarie

Per effettuare con modalità on line le iscrizioni degli alunni il Ministero ha realizzato una procedura informatica disponibile sul portale www.iscrizioni.istruzione.it. Si può presentare una sola domanda di iscrizione e la famiglia dovrà prima effettuare la registrazione al Portale delle iscrizioni, quindi seguire le istruzioni per compilare il modulo ed inoltrarlo alla scuola. Il sistema si farà carico di avvisare le famiglie via posta elettronica in tempo reale dell`avvenuta registrazione.

Due le difficoltà che potrebbero configurarsi: la famiglia, pur disponendo delle strumentazioni informatiche necessarie (computer con accesso ad internet e posta elettronica) chiede alla scuola di poter essere seguita durante la compilazione della domanda on line. Il genitore (disponendo di una casella di posta elettronica) può registrarsi a nome proprio al servizio delle ''Iscrizioni on line'' e eseguire la procedura personalmente seppure presso la scuola destinataria dell'iscrizione.

In questo caso il ruolo della scuola è quello di supporto informativo, mettendo a disposizione in orari e giorni prestabiliti, una sala informatizzata con la presenza di personale scolastico, che fornirà delucidazioni mentre il genitore compila il modulo,attivato tramite il proprio codice personale (che il genitore riceve sulla propria casella di posta elettronica, previa registrazione sul sito www.iscrizioni.istruzione.it).

Se una famiglia non dispone di un computer con accesso ad internet né di una casella di posta elettronica: non disponendo del codice personale, il genitore chiede alla scuola la compilazione diretta della domanda di iscrizione del proprio figlio. La scuola, per inserire per conto della famiglia le informazioni richieste nel modulo di iscrizione, dovrà accedere alle stesse funzionalità dedicate alla famiglia cliccando sul banner 'Iscrizioni on line' presente in www.iscrizioni.istruzione.it. Alla fine della compilazione del modulo dell'iscrizione on line, il sistema fornisce una ricevuta di conferma di presentazione della domanda che la scuola potra' stampare e consegnare alla famiglia come ricevuta.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy