loading...
A+ A A-

Durante la precedente amministrazione Tonnara il comune di Amantea aveva, tra i pochi in Italia, un assessore all’archeologia, nella persona di Michele Vadacchino.

 

 

 

 

Questa scelta politica e la presenza della mia persona quale tecnico a supporto della volontà politica ha dato luogo ad una serie di azioni finalizzate alla messa in luce della storia civica.

Famoso è rimasto il convegno “Dall'Oliva al Savuto. Studi e ricerche sul territorio dell'antica Temesa” tenutosi in Campora San Giovanni di Amantea il 15-16 settembre 2007, organizzato dal Comune di Amantea con la presenza di Gioacchino Francesco La Torre; Vincenzo Tiné; Marco Pacciarelli; Luigi La Rocca; Alfonso Mele; Giovanna De Sensi Sestito; Maria Caccamo Caltabiano; Grazia Salamone; Fabrizio Mollo; Gregorio Aversa; Rossella Agostino; Donatella Novellis; Giovanna Greco; Luigi Cicala;Roberto Spadea; Gian Piero Givigliano; Eugenio Donato.

Importanti le ricerche archeologiche in località Imbelli , in località Principessa oltre che nella necropoli di Campora San Guiovanni.

Parte dei reperti archeologici dei tre siti sono finiti nella mostra archeologica permanente di Serra d’ Aiello.

Nell’ottica della comunanza di interessi del territorio della antica Temesa non venne frapposto alcun ostacolo acchè il museo di Serra ospitasse i reperti rinvenuti anche nel territorio della attuale Amantea.

D’altronde il comune di Amantea, ed in particolare il comune di Campora San Giovanni, non aveva un luogo predisposto a museo( la casa cantoniera a tanto utilizzabile da taluni doveva essere addirittura demolita! Sic).

Ora però il museo di Serra d’Aiello è chiuso e la parte più importante della nostra storia è sottratta alla fruizione ed alla conoscenza.

Amantea così perde non solo il suo passato ma anche il suo futuro

Peraltro oltre che la chiusura del museo serrese non sono fruibili né i siti del tempio greco di Imbelli né quello della villa romana di località Principessa.

Né si vede un interesse concreto dell’amministrazione comunale per la conoscenza archeologica da fruire per la promozione culturale e turistica della nostra cittadina.

Ed è finito il tempo in cui Amantea era “il territorio archeologicamente più interessante in Calabria” come si disse nella occasione del famoso convegno del 2007.

E questo è inaccettabile

Chiediamo, pertanto, all’amministrazione comunale di adoperarsi per la realizzazione di un museo su Temesa nel quale richiamare quanto emerso od emergente dal territorio cittadino.

Leggi tutto... 0

Nelle scorse settimane ampio spazio è stato dato al mercato domenicale di Campora San Giovanni, un mercato che in una fase di stanza della economia nazionale, e soprattutto regionale e locale, soffre la carenza di acquirenti e di vendite.

Da qui la scelta di spostare il giorno del mercato da domenica ad un giorno infrasettimanale

Ed è stato scelto il giorno di mercoledì, sostanzialmente insieme con il giovedì, il più lontano dalla domenica.

Il problema è che essendo le scuole aperte in questa giornata ci si è dovuti spostare dalla vecchia sede di Via delle Ginestre .

E non è potuto nemmeno scegliere via Mercato proprio per la presenza delle scuole elementari

Ed allora anche se si poteva utilizzare la strada più ampia di Campora SG , troppo a monte dell’abitato, si è scelta via dei Ciclamini.

E’ successa una guerra o meglio una rivoluzione.

A cominciare da Andrea Ianni Palarchio e tanti altri tutti hanno evidenziato che la strada non avrebbe permesso la allocazione di mezzi e bancarelle ed avrebbe pertanto bloccato perfino l’accesso alle abitazioni e creato problemi ai fruitori.

Ed allora stamattina alle 9,27 ecco il nuovo avviso.

Il mercato si farà in Via dei Gladioli.

Una disattenzione?

Una approssimazione?

E chi mai potrà saperlo.

Certo che questa volta la comunità camporese ha avuto ragione delle scelte infelici della giunta Sabatino.

Una buona cosa!

Ecco il nuovo comunicato di stamattina

“Prende il Via il Mercato degli Ambulanti di Campora S.G. da Mercoledì 21 Dicembre 2016 in Via dei Gladioli

dicembre 19 09:27 2016”

Questo il precedente:

Leggi tutto... 0

Ennesima ed incomprensibile tragedia nell'Arma dei carabinieri.

 

Stamattina Granata Giuseppe (Brigadiere), classe 63, originario di Villaricca, in servizio presso il nucleo investigativo di Napoli, si è suicidato mentre era nella sua auto sparandosi un colpo di pistola e decedendo poco dopo.

 

Non è chiaro nemmeno il perché si sarebbe suicidato davanti la caserma dei carabinieri di Battipaglia dove non sembra presti servizio.

 

Granata negli anni ottanta ha prestato servizio ad Amantea dove ha lasciato un ottimo ricordo di sé come persona e come carabiniere.

 

Era sposato ed aveva due figli di 25 e 26 anni.

La moglie con i figli abitano ad Amantea (CS).

 

In corso accertamenti volti a comprendere le motivazioni del gesto.

Venerdì 16 Dicembre 2016, 16.12

Leggi tutto... 0
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy