BANNER-ALTO2
A+ A A-

Il 21 luglio si terrà la XIV edizione dell’evento tipicamente amanteano che consacra la festa più dissacratoria della nostra cittadina.

Quella che ricorda il passaggio della antica nave che giungeva sulla spiaggia amanteana per ritirare i “Cjuoti” che le forze dell’ordine vi portavamo per ordine del sindaco onde il loro trasporto nel manicomio di Nocera Superiore.

Peccato che questo evento storico e sociale stia man mano trasformandosi in una festa civile con canti, teatro, degustazioni ed un incomprensibile mercatino artigianale, preludio, purtroppo, alla ordinarietà e forse alla scomparsa della più dissacrante, atipica e bella festa paesana.

Questo il programma:

-ore 18.00 Mercatino artigianale in Piazza Mercato (Vecchio) Ora Piazza Unità d’Italia;

-ore 21.00 degustazione piatti tipici; in Via orti

-ore 21.00 Sfilata e comizio del sindaco Vabuono in Piazza Commercio;

ore 22.00 Concerto Live di Cosimo Papandrea.

Un sentito grazie agli organizzatori, in particolare a Gaetano e Turuccio, ed ai collaboratori che hanno profuso e profonderanno il loro impegno per la riuscita della manifestazione popolare .

Leggi tutto... 0

E’ il senso della lettera che il Dipartimento Turismo e spettacolo della regione Calabria ha inviato alla dottoressa Maria Elena del Pizzo per la qualità di Presidente della associazione Pro Loco Riviera degli Oleandri ed al sindaco di Amantea.

 

 

L’oggetto della lettera è il seguente “Comunicazione chiusura ispezione art 15 comma 2 lettera E legge regionale (/2008 3d articolo 7 del regolamento provinciale delle associazioni Pro Loco”

Nel mentre arriva in tarda mattinata il seguente comunicato della Pro Loco Amantea .

Comunicato che ribaltiamo sul nostro sito:

“Grande soddisfazione nel direttivo della pro loco di Amantea “Riviera degli Oleandri”, che ha chiuso la vicenda sulla legittimità, a seguito dell’ispezione avviata su richiesta del sindaco Mario Pizzino e su spinta di altri amministratori.

La regione attesta che non ci sono gli elementi per procedere alla cancellazione dell’albo delle Pro Loco.

“Abbiamo sempre creduto in quello che facevamo - dicono i componenti del direttivo - e, insieme, siamo andati avanti caparbiamente, evitando polemiche e lavorando affinchè questa associazione potesse continuare a esistere.

Sicuramente da oggi nessuno potrà sollevare dubbi sull’esistenza della Pro Loco, e questa è sicuramente anche i una vittoria per tutta Amantea.

Un particolare ringraziamento lo vorremmo rivolgere agli iscritti, per aver creduto in noi e averci sostenuto in questi mesi.

La loro fiducia ci ha sicuramente dato una “marcia in più”! 

Invitiamo tutti i cittadini ad avvicinarsi al volontariato; la nostra associazione comprende varie fasce di età e ognuno può entrare per essere propositivo e apportare idee ed energie.

Come gruppo direttivo, paradossalmente, ci sentiamo anche di ringraziare chi è stato contro di noi e ha cercato di screditare la Pro Loco..

Infatti oggi ci sentiamo ancora più coesi e finalmente usciamo da questo periodo difficile guardando al futuro con entusiasmo, consapevoli delle nostre potenzialità..

Il nostro unico rammarico è quello di non aver potuto investire le energie nella realizzazione di una programmazione estiva di cui Amantea avrebbe avuto tanto bisogno; ma abbiamo tante idee e tanti progetti che, con l’aiuto dei nostri soci, realizzeremo.

Infine, ma non per ultimo, anche alla luce del responso dell’organo di controllo, ribadiamo la nostra disponibilità a una sinergica collaborazione con le istituzioni, così come abbiamo sempre dichiarato in questi mesi.”

Ndr. Auguri alla Pro Loco Amantea ed auguri di proficua collaborazione tra la stessa e l’amministrazione comunale.

Leggi tutto... 0

Amantea è una città strana nella quale pochi negano rumorosamente e stupidamente le evidenze come le biciclette che vanno, certo“non da sole”, controsenso, indipendentemente se condotte da amanteani o meno.(vedi foto)

 

 

 

Tanti invece raccontano la verità e segnalano i rischi di questo sciocco e pericoloso comportamento.

Tanti poi segnalano la “puzza” che sui avverte in varie parti della città a cominciare da Via Dogana, da Via Garibaldi, da Via Vittorio Emanuele.

Altri o sono raffreddati ( beati loro) o vivono( ancora più beati) in contesti cittadini che non soffrono di questa problematica.

Ma proprio stamattina ci hanno informato delle ragioni che determinano le cause di questa puzza.

“ Nella città ci sono tubazioni fognarie connesse con tubazioni di scarico delle acque bianche.

Ora tanti sanno ( e tantissimi fanno finta di non sapere) che in alcuni punti del paese le acque bianche e nere arrivano nelle stesse vasche.

Qui la fogna fermenta ed invade sia i tubi delle acque nere che quelli delle acque bianche.

Il risultato è che le griglie delle acque bianche che, ovviamente, sono senza sifone, emanano la nauseabonda puzza fognaria .

Ancora più quando la vasca fognaria è colma ed il suo contenuto, anche grazie al forte caldo, fermenta.

Per ridurre e forse evitare tale grave fenomeno è necessario che nessuna fogna sia collegate alle tubazioni della acque nere, che non siano collegate alle medesime vasche di raccolta.

Poi occorrerebbe potenziare le pompe che spingono la rete fognaria.

C’è molto da rivedere nella rete di smaltimento delle acque bianche e nere.

E prima possibile.

E meno male che non piove.

Se dovesse piovere ( e quando pioverà) anche le acque fognarie arriveranno a mare a saranno dolori”

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy