loading...
A+ A A-

Redazione TirrenoNews

Dal 2005 la Redazione di TirrenoNews.Info cerca di informare in modo indipendente e veloce.

 

LogoTirrenoNews

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’obiettivo è di valorizzare le energie creative della popolazione, promuovere le risorse locali e favorire la messa in rete delle realtà già organizzate, incoraggiando la fusione e la condivisione di esperienze, saperi, competenze, idee e progetti tramite iniziative trasversali che concorrano ad alimentare l’abitudine alla partecipazione alla vita e alle scelte di una comunità responsabile.

Alpa è nel concreto un Coworking la cui parola d’ordine è Condivisione.

Nell’era di quella che ormai è stata definita sharing economy (economia della condivisione appunto), Alpa concepisce lo spazio lavorativo come un modo per entrare in contatto con realtà e luoghi dove far convergere competenze e talenti.

Decidiamo così di dare spazio e voce ad una serie di professionisti tramite l’organizzazione di eventi, tra cui Francesco Marino con il suo Workshop “Mettersi in gioco”.

L’evento suscitò qualche perplessità iniziale nel pubblico presente, il quale pero’ ringraziò Marino per il piacevole tempo trascorso insieme.

Fondatore e Amministratore di Creo Italia, Marino, è docente a contratto di Intelligenza Emotiva, presso l’Università degli studi internazionali di Roma.

Dopo una lunga esperienza nel campo teatrale come attore, insegnante e regista, una costante ricerca applicata al tema della “Rappresentazione e del Ruolo”, si appassiona all’organizzazione in Azienda, in particolare alle dinamiche di relazione, comunicazione e conflitto. Formatore, consulente e coach in varie aziende, tra cui Atlantia, Autostrade per l’Italia, RAI, Mediaset, Trenitalia, McArthurGlen, Fondazione San Carlo di Napoli, Unicredit, Aifa, Air France, Cisl, Stanhome, Satur, Unindustria, Coca-Cola.

Ai microfoni di Rlb Francesco Marino ha illustrato i dettagli dell’iniziativa

L’incontro fra Alpa e Creo risultò da subito utile e vantaggioso, gli interessi comuni sono molti, fra tutti la Formazione e soprattutto la scelta di lavorare nel è per il nostro territorio, la Calabria, per questo decidiamo oggi, di collaborare. Alpa supporterà Creo alla prima edizione, nel Sud Italia, del Festival della Formazione e dell’ Apprendimento Continuo: “Maestri Fuori Classe”, che si terrà il 31 agosto l’1 e 2 settembre a Fiumefreddo Bruzio.

Tre giorni di incontri e conferenze sui vari temi che ruotano intorno all’uomo e alla sua formazione. Workshop di musica e fotografia del paesaggio, concerti e mostre.

Condividere, ecco l’imperativo a cui risponde il progetto. Maestri Fuori Classe vuole essere un laboratorio aperto, in cui, le persone attraverso l’ascolto attivo di “maestri”, persone creative portatrici di un’idea generativa, possono apprendere nuovi metodi e strumenti utili a far emergere quella forma estrema di possesso che è la consapevolezza di sé, unica leva per lo sviluppo di un benessere individuale e diffuso.

Un Festival Etico. Nei tre giorni di Festival ci saranno occasioni di dibattito con la finalità di chiarire le relazioni esistenti tra economia civile e cultura della cittadinanza, temi sociali e bisogni individuali, territorio e ambiente, sviluppo e cooperativismo; modalità con cui generare un apprendimento che renda il cittadino membro attivo nella costruzione di un futuro migliore.

Fiumefreddo Bruzio diviene così il paese in cui i temi della Formazione, dell’Apprendimento e le loro possibili declinazioni filosofiche, sociali e imprenditoriali vengono trattati.

Tema dominante del festival sarà la parola: apprendere e condividere

Inoltre, durante le tre giornate del Festival, Manager, Formatori e Coach accompagnano i giovani nella ri-definizione delle proprie scelte. Dal 31 al 2 settembre Sala consiliare Fiumefreddo Bruzio. Per partecipare, gratuitamente, è sufficiente telefonare al n328-8866604.

Sempre più giovani fanno le valige e partono, la loro terra, dicono, non può offrirgli più nulla.

Creo e Alpa vogliono dimostrare che la nostra amata Calabria, può rinascere e offrire meravigliose opportunità

Sebbene fossero state chiaramente annunciate le avverse condizioni meteo, nel pomeriggio di domenica, a nord del porto di Cetraro nelle acque antistanti la spiaggia di Lampetia, mentre infuriava la burrasca e tutti i diportisti si affrettavano a rientrare colti dal

temporale estivo, una improvvisa raffica di vento ha fatto capovolgere un piccolo catamarano a vela di 5,5 metri, facendo finire in acqua i tre occupanti.

Un velista è stato soccorso da un natante in transito, mentre gli altri due sono stati recuperati, ancora aggrappati al natante rovesciato, dalla motovedetta CP 851 sopraggiunta nello specchio acqueo in pochissimi minuti. Il tempestivo intervento, nonostante la generale concitazione in tutto l’ambito portuale per il temporale in corso, ha evitato il peggio.

Il natante a vela, pericoloso per la navigazione, è stato recuperato dal proprietario nella serata a nord di Lampetia e spiaggiato a sud del porto di Cetraro per il definitivo recupero nella giornata di domani.

Per qualsiasi emergenza in mare è importante chiamare direttamente la Guardia Costiera, responsabile del soccorso in mare, al fine di consentire un intervento tempestivo sul posto, al numero blu 1530, che per ogni emergenza in mare è sempre attivo, 24 ore su 24, ed è gratuito da cellulare e da telefono fisso.

Quello appena trascorso è stato un fine settimana di grande impegno per le donne e gli uomini dell’Ufficio Circondariale Marittimo – Guardia Costiera di Cetraro.

Numerosi sono stati infatti i controlli svolti nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro 2018”, da parte del personale delle motovedette ed a terra lungo le spiagge del litorale tirrenico cosentino.

La foto mostra turisti che fanno il bagno mentre si avvicina un forte temporale e si scatenano i primi fulmini(da Inmeteo.net)

Chi vive sul mare lo sa che è una cosa da non fare

Ma molti non conoscono questo rischio

 

I fulmini possono partire anche da un temporale distante 10/15 km da noi e colpirci in maniera così rapida che non ci accorgeremmo di nulla. Soprattutto se ci troviamo in spiaggia o nel mare il rischio è ancora più alto perchè il temporale vede i nostri corpi e le nostre teste come delle "antenne" da colpire.

Se siamo in acqua poi il rischio di restare fulminati è ancora più alto perchè una scarica elettrica può colpirci, indirettamente, anche se il fulmine è caduto ad oltre 100 metri di distanza!

Purtroppo , poi, qualcuno resta fulminato.

E’ successo nel pomeriggio di domenica sulla spiaggia di Paola.

Due fratelli originari di San Donato di Ninea sono rimasti feriti da un fulmine che si è abbattuto nelle loro vicinanze mentre si trovavano in spiaggia.

Uno dei due, il più anziano, è stato portato con l’eliambulanza nell’ospedale di Lamezia Terme ed è in condizioni più gravi.

L’altro, è stato condotto al vicino ospedale di Paola e non avrebbe riportato lesioni.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e personale del 118.

I due ignari del pericolo stavano camminando sulla spiaggia quando, durante un breve temporale, il fulmine è caduto vicino a loro.

Il tratto di spiaggia in cui è avvenuto l’episodio è stato transennato

I siti tecnici in questi giorni di altissima instabilità sulle regioni del centro-sud, spiagge comprese, cercano di informare quanto più possibile sul reale rischio dei temporali e della pericolosità dei fulmini.

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy