loading...
A+ A A-

Vibo V. Il Sap denuncia tutte le criticità dell’accoglienza

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Sap, sindacato autonomo di polizia, ha emanato la seguente nota:

“La nostra organizzazione sindacale vuole portare all'attenzione degli organi di stampa ed dell'opinione pubblica le gravi carenze organizzative in occasione dello sbarco del 3 novembre scorso.

In particolare, nella mattinata di venerdì il personale del locale ufficio immigrazione si recava presso le strutture adibite alla ricezione dei cittadini extracomunitari, al fine di attivare le postazioni necessarie alla pre-identificazione degli stessi, ma la sorpresa degli operatori è stata grande, considerato che all'interno degli stabili gli operatori hanno letteralmente trovato di tutto, persino escrementi di topo.

A quel punto era chiaro che in quelle condizioni non si sarebbe potuto operare, per cui i nostri colleghi si sono dovuti attrezzare per pulire e riassettare e, per quel poco che si poteva fare, igienizzare i locali interessati.

Non solo, all'inizio dell'arrivo dei cittadini extracomunitari, i poliziotti hanno dovuto organizzare i lettini e le aree attrezzate alla ricezione dei migranti.

Ma come si dice: in questi casi al peggio non c'è mai fine, e difatti lo stesso personale nel corso delle operazioni si è dovuto preoccupare di gestire la distribuzione dei pasti caldi ai migranti, nonché la distribuzione delle coperte attraverso il personale impiegato in ordine pubblico.

Per concludere, alla fine il personale si è dovuto anche preoccupare delle assegnazioni dei migranti sugli appositi autobus che li avrebbero accompagnati successivamente nelle città ospitanti.

Tirando le somme, la perfetta macchina organizzativa ha retto solo grazie all'impegno del personale di polizia che si è adoperato affinchè vi fossero tutte le condizioni di operatività necessarie, nel caso di specie.

Ci auguriamo che tali gravi problematiche non si verifìchino più e che ogni componente necessaria si adoperi nel settore di specifica competenza, ma soprattutto nell'eventualità di un nuovo sbarco che i locali siano messi in sicurezza ed adeguatamente ripuliti in tempi utili per il loro utilizzo”

NdR. Ma è giusto? E se Vibo non ce la fa più e l’accoglienza è un obbligo perché non si usano anche gli altri porti calabresi ora che la Sicilia è chiusa?

Redazione TirrenoNews

Dal 2005 la Redazione di TirrenoNews.Info cerca di informare in modo indipendente e veloce.

 

LogoTirrenoNews

Sito web: www.trn-news.it

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

I Racconti

Meteo - Tirreno Cosentino

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy