BANNER-ALTO2
A+ A A-

Niente alleanze col Pd in Emilia Romagna e in Calabria alle prossime elezioni regionali del 26 gennaio, così ha ribadito Luigi Di Maio.

Nel suo Movimento non c’è nessun consenso.

Anche a Roma in Parlamento non c’è nessuna alleanza, ma un governo che ha messo insieme i voti di quattro forze politiche.

Un governo per fare cosa? Nulla di straordinario.

 

 

Ma se stanno insieme ci sarà un perché, così cantava Riccardo Cocciante, ed io vorrei scoprirlo oggi.

Stanno insieme per condividere le poltrone.

Hanno la stessa voglia di governare.

Tirano a campare. Rinviano le elezioni almeno fino a dopo la elezione del nuovo Presidente della Repubblica.

Tengono lontano da Palazzo Chigi il nemico giurato Matteo Salvini.

Questo è il patto scellerato del Movimento 5 Stelle col Pd di Zingaretti.

Quel patto che in Umbria non ha funzionato e allora oggi Di Maio vuole correre ai ripari, perché non è stato ritenuto dagli elettori un segnale di cambiamento.

Ma in Calabria il M5Stelle presenterà proprie liste dopo la debacle subita nelle elezioni comunali di Lamezia Terme?

E chi sarebbe il candidato alla presidenza della regione?

Dalila Nesci si è autocandidata, ma dal suo movimento è arrivato un secco no.

E il Pd cosa fa? Anche nel Pd si litiga.

Ancora non hanno scelto il candidato alla presidenza. Oliverio,

Governatore uscente, non molla. Non ha nessuna intenzione di fare alcun passo indietro. Come non ha nessuna intenzione di mettersi da parte anche il Sindaco di Cosenza Mario Occhiuto di Forza Italia. Salvini è contrario alla sua candidatura.

E mentre nel M5S, nel Pd e in FI si litiga migliaia e migliaia di lavoratori rischiano di finire per strada.

C’è il grave rischio che il malcontento generale a questo punto, se il Governo non risolverà al più presto le crisi dell’ex ILVA di Taranto, di Whirpool di Napoli e dell’Alitalia, per citarne le più gravi, potrebbe sfociare in una protesta di piazza.

Fino ad ieri l’elettorato ha sfogato la propria rabbia contro la politica governativa votando il M5S e ora la Lega di Salvini. Ma non è cambiato un bel nulla.

A questo punto non resta che la piazza, imitare i colleghi francesi, i gilet gialli. E davvero sarebbe un bel guaio. Invito i politici a fare presto.

Rimettete il lavoro al centro della scena e meno propaganda e apparizioni in televisione. Migliaia e migliaia di lavoratori che rischiano il posto di lavoro non possono più spettare. E intanto il 13 dicembre si avvicina. L’altoforno 2 sarà spento.

Il caso ILVA, miei carissimi amici, è diventato un problema gravissimo che affolla le prime pagine dei giornali e i talk show televisivi.

Se non si troverà una soluzione, un accordo stabile tra le forze politiche per salvare l’ILVA e i posti di lavoro, il Premier Conte sarebbe costretto a salire al Quirinale per rassegnare le dimissioni.

Leggi tutto... 0

La presenza di centinaia e centinaia di cinghiali ha reso difficile la vita non solo nelle campagne e nelle aziende agricole, ma anche nei piccoli paesi.

Scorazzano liberamente anche nelle grandi città alla ricerca di cibo.

Mi sono occupato della massiccia presenza di questi animali molto pericolosi che scorazzano liberamente sia di giorno che di notte nelle campagne, negli orti, nelle strade del mio paese. Sono stato preso in giro.

Non era affatto vero che ci fossero cinghiali che scorazzavano per le vie e nelle campagne.

Era una invenzione della mente malata del Prof. Francesco Gagliardi. Invenzione un corno.

Tanto è vero che domani, giovedì 7 novembre 2019 a Roma ci sarà una grande manifestazione in Piazza Montecitorio alla quale parteciperanno diverse amministrazioni comunali e una nutrita delegazione di agricoltori, pastori e cittadini calabresi che hanno subito notevoli danni in questi ultimi anni. Voglio augurarmi che domani ci sarà a Roma anche il Sindaco del mio Comune con il gonfalone. Sarà presente il Presidente della Coltivatori Diretti. L’obiettivo è quello di denunciare con questa pacifica azione dimostrativa la massiccia presenza di cinghiali nelle campagne e nelle aree interne che minacciano la sicurezza delle persone.

Infatti il 28 luglio scorso il Sig. Antonio Rocca, di Simari Crichi, è stato aggredito da un cinghiale e dopo un mese di agonia si è spento all’ospedale Pugliese di Catanzaro. Il 4 agosto 2017 scrivevo su questo giornale che cinghiali grandi e piccoli indisturbati scorazzavano per le vie e per le piazze del centro abitato di San Pietro in Amantea.

I cinghiali sono pericolosissimi specialmente se in compagnia dei piccoli.

Chiedevo al Sindaco del mio paese se davvero voleva tutelare la sicurezza e l’incolumità degli abitanti del piccolo borgo autorizzare la caccia ai cinghiali.

Sapevo che la caccia era vietata e che l’autorizzazione all’abbattimento era una cosa straordinaria, ma era preferibile avere un abitante vivo che un abitante morto.

Terminavo l’articolo con una battuta che non era di pessimo gusto ma che qualcuno non ha affatto gradito:- Ora come ora, nel mio paese ci sono più cinghiali che persone-.

Ma al più presto con l’arrivo dei migranti l’antico borgo sarà popolato e così per San Pietro in Amantea sarà una grande fortuna. “Minori da riabilitare e migranti da integrare saranno il futuro di San Pietro in Amantea” così ha intitolato una nota stampa del Sindaco di San Pietro in Amantea Sig. Gioacchino Lorelli e del Consigliere comunale di Amantea Sig. Tommaso Signorelli.

Non commento.

Leggi tutto... 0

ferraro2Nella splendida cornice dell’Atlantis Park di Longobardi, una terrazza sul Mar Tirreno, dove nelle giornate più nitide è possibile ammirare all’orizzonte lo Stromboli e l’arcipelago delle Isole Eolie, si è concluso lo scorso weekend il “1° Trofeo Karting Circuito Cittadino San Nicola Saggio”, dedicato al Santo patrono cittadino.

L’evento promosso dalla Pro Loco di Longobardi, è stato possibile realizzarlo grazie alla collaborazione con l’A.S.D. Raceway Karting Riviera dei Cedri nella persona del suo Presidente FILIPPELLI Benedetto, il quale con il suo fantastico team, il Direttore di Gara MARTINA Francesco e tutto il personale preposto di ACI SPORT che ne hanno curato la parte agonistica, hanno messo a disposizione tutta la loro esperienza e professionalità per la buona riuscita della manifestazione kartistica.

Durante questi giorni, numerose sono state le iniziative che hanno arricchito la manifestazione, grazie agli istruttori karting della Scuola Federale ACI SPORT “Michele Alboreto” e di Endas Cosenza con la presenza della Dott.ssa MELE Annamaria. L’evento è stato arricchito dalla “Kart Experience”, che ha dato la possibilità a grandi e piccoli di effettuare alcuni giri, con go-kart da noleggio singoli e biposto, sul tracciato realizzato “ad hoc”, ottenendo grandissimi apprezzamenti dai più piccoli. Chissà che, tra loro, non si nasconda un futuro campione di domani.

Il pezzo forte delle 3 giornate è stato il Ferrari Day! I tanti appassionati della "Rossa" tutta italiana hanno potuto ammirare oltre 40 Ferrari provenienti dalle Scuderie Club di Sicilia, Puglia, Basilicata e Calabria, grazie alla collaborazione con la Scuderia Ferrari Club di Catanzaro nella persona del Presidente Mimmo Tiriolo. Il Club, da sempre attento alle tematiche sociali, ha voluto incontrare con una sua piccola rappresentanza gli ospiti di “Villa Adelchi”, struttura di eccellenza presente a Longobardi, dove sono stati accolti da un clima festante e gioioso. Nell’area paddock presenti anche le storiche 500, a cura del 500 Italia Club Coordinamento Tirreno Cosentino nella persona del fiduciario Sig. SCONZA Leonardo.

La gara a cronometro, valida quale prova unica del Trofeo Karting Circuito Cittadino San Nicola Saggio della Zona 7 – Calabria/Basilicata, ha visto protagonisti tredici piloti che, nelle diverse categorie, si sono dati battaglia sul circuito cittadino lungo circa 1,2 kilometri a suon di giri veloci. Sul podio sono saliti trionfanti FERA Mirko nella classe Entry Level, VIRELLI Simone nella classe 60 Mini, NISTICÒ Miriam nella classe X30 Junior, DE MARIA Domenico nella classe 125 Club, PAGANO Rosario nella classe KZN Over e GIOVINAZZO Rocco nella classe regina la KZ2, inoltre, vincitore del premio quale primo assoluto è il giovanissimo pilota Giglio Stanislaw Salvatore della Classe Entry Level, mentre vincitore assoluto di questa prima edizione il giovanissimo FERA Mirko nella stessa classe.

L’evento, è stato possibile realizzarlo grazie al patrocinio dell'Amministrazione comunale di Longobardi, al prezioso supporto delle Associazioni "Silvia" e Associazione “Tauriana 2009”, Associazione “ Le Aquile”, agli sponsor, ma anche e soprattutto ai tanti cittadini longobardesi che spontaneamente si sono prestati a dare il loro supporto in tutte le fasi della competizione. Un ringraziamento doveroso va ai tanti espositori, alle strutture ricettive presenti nel Parco Atlantis e ai produttori locali che con i loro stand enogastronomici hanno potuto far conoscere al pubblico presente le tante specialità e delizie della gastronomia del territorio. Perché Longobardi, non è solo arte, cultura, gastronomia, ma da oggi anche sport.

Leggi tutto... 0
BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy