A+ A A-

Ricorderete che il M5s con una interrogazione a firma della deputata grillina Calabrese Dalila Nesci, insieme ai deputati Paolo Parentela, Giulia Sarti e Riccardo Nuti, ha chiesto al ministro dell’Interno, Marco Minniti, la nomina della commissione d’accesso antimafia per il Comune di Amantea.

 

Inoltre ha chiesto verifiche specifiche tramite l'organismo per la stabilità finanziaria degli enti locali.

Ha affermato, infatti, “Abbiamo raccolto elementi di peso, anche sulla situazione deficitaria del municipio- spiega la Nesci- per cui abbiamo chiesto altresì verifiche approfondite su cassa e bilanci, per il tramite della commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali”

Nella interrogazione, tanto. Per tutti.

 

Finora l’ interrogazione ha ottenuto solo effetti parziali, nemmeno resi pubblici.

Nessuna commissione di accesso, per ora.

Ora il M5s emana una nota con la quale i parlamentari M5S Dalila Nesci, Paolo Parentela, Nicola Morra e Federica Dieni, insieme a Laura Ferrara, del parlamento europeo, e al Meet Up “Lamezia 5Stelle”annunciano di presentare una specifica interrogazione parlamentare al ministro Minniti con la quale sostengono che «Gli ultimi fatti su Lamezia Terme ci impongono di chiedere al ministro dell'Interno, Marco Minniti, la commissione d'accesso agli atti del Comune, strumento di legge per tutelare l'amministrazione pubblica da eventuali condizionamenti mafiosi»

 

Inoltre i cinque stelle vogliono sapere « Se abbiano avuto riflessi nella gestione del municipio i movimenti di 'ndrangheta per le elezioni comunali a Lamezia Terme, emersi dall'operazione Crisalide, di carabinieri e Dda di Catanzaro, e le altre vicende giudiziarie dei mesi scorsi».

Ed infine confidando« nella valutazione positiva del ministro dell'Interno, a garanzia dell'intera comunità lametina», affermano che «Le aspirazioni, le mire e i posizionamenti criminali ricostruiti dagli inquirenti rappresentano un campanello dall'arme anche per l'amministrazione comunale, per cui è doveroso che si faccia la massima chiarezza attraverso la commissione d'accesso».

Pubblicato in Primo Piano

Amantea non è una cittadina da poco.

E’ pur sempre la 23^ città calabrese per numero di abitanti.

 

 

E’ capace di portare voti a tutti i partiti anche se ormai sono decenni che nelle liste elettorali non si vedono i loro simboli

A parte il Movimento Cinque Stelle.

Forse è per questo che il primo big politico è proprio del M5s

 

Ed infatti il capogruppo M5s alla Camera Roberto Fico sarà in Calabria il 27 e il 28 maggio per sostenere i candidati sindaco e liste 5stelle alle comunali di giugno..

Farà tappa a Luzzi, Paola, Catanzaro, Villa San Giovanni, Pizzo e Amantea.

Sarà accompagnato dai deputati Dalila Nesci, Federica Dieni e Paolo Parentela, nonché dalla parlamentare europea Laura Ferrara.

 

Ecco il calendario:

Sabato 27 maggio i 5stelle saranno in piazza Garibaldi a Luzzi (Cs): alle ore 16 con il candidato sindaco Michele Federico.

Alle ore 18 l'appuntamento a Paola (Cs), in piazza del Popolo, con il candidato sindaco Carmelo Meo.

Conclusione della giornata a Catanzaro, alle ore 21 presso l'ex Lido Pineta del lungomare, oggi Terrazza Salicetti, insieme alla candidata sindaco Bianca Laura Granato.

Domenica 28 maggio, invece, i 5stelle saranno alle 11,30 in piazza Valsesia a Villa San Giovanni (Rc), con la candidata sindaco Milena Gioè,

quindi alle 17,30 a Pizzo Calabro (Vv), in piazza della Repubblica, insieme alla candidata sindaco Carmen Manduca.

 

Il tour calabrese di Fico terminerà alle ore 21 ad Amantea (Cs), in piazza Commercio, con la candidata sindaco Francesca Menichino.

Pubblicato in Politica

ASSESTIAMO LA CITTA' - Questo il nome della conferenza stampa organizzata dal Movimento 5 Stelle, che lancia ufficialmente la campagna elettorale per il Comune di Amantea.

 

“Assestiamo la città” è il titolo della conferenza stampa con cui la candidata sindaco di Amantea (Cs) del Movimento 5 stelle, Francesca Menichino, presenta la lista, gli obiettivi e le prospettive di governo.

 

L'appuntamento con i giornalisti si terrà sabato 20 maggio, alle ore 18 nella centrale piazza Calavecchia.

Menichino annuncia di indicare da subito il nome del futuro assessore al Bilancio e poi l'intera giunta prima del termine della campagna elettorale,«come atto dovuto alla comunità e come prova di una futura gestione credibile, affidabile e nemica degli “accorduni” degli altri candidati».

 

«Il dissesto – aggiunge Menichino – di 48milioni, che probabilmente saranno di più, si deve a responsabilità politiche di Franco La Rupa, Tommaso Signorelli, Monica Sabatino e tutti i soliti nomi ancora presenti nelle liste, appartenenti a un unico sistema politico e ora intenzionati, direttamente o per vie traverse, a restare a galla per completare l'opera di affossamento del municipio.

 

Costoro ci hanno consegnato un'eredità pesantissima, un avvenire difficile e faticoso».

«Per questo – conclude Menichino – è fondamentale tagliare ogni ponte con politici e personaggi che hanno dissanguato Amantea.

Dobbiamo fermare l'emigrazione, soprattutto dei più giovani.

Per colpa dei vecchi noti ci attendono tempi durissimi, che potremo affrontare con una sana compartecipazione dei cittadini al governo, ma soltanto garantendo indipendenza e trasparenza».

Tra oggi e domani la presentazione delle liste

La prima come pensavamo è quella del M5s.

 

Abbiamo la certezza della candidatura di Francesca Menichino a sindaco

Poi la certezza di una lista completa di 16 candidati

Infine alcune conferme e tante sorprese

 

 

Ecco le candidate donne:

Sicoli Francesca;

La Barbera Anna;

Daniela Calvi;

Vanessa Groe:

Camilla De Martino (nella foto).

 

Queste, invece, le candidature maschili:

Ianni Vincenzo;

Giovanni Bernardo;

Pagliaro Gianni;

Defina Nicola;

Francesco Provenzano;

Scudiero Massimo;

Venerio Luigi;

Miceli Giuseppe;

Carlo Russo;

Munno Giuseppe;

Fascetti Gino.

Pubblicato in Primo Piano

Oggi la riunione del m5s di Amantea

Stasera alle 21.00 in via Vittorio Emanuele 63 l’incontro del M5s di Amantea

Oggetto dell’incontro “Il futuro amministrativo di Amantea “

Si tratta come sempre di un incontro aperto al quale possono partecipare tutti

 

 

Ma la cosa più importante è che secondo voci accreditate stasera sarà partecipato la avvenuta validazione della lista per le amministrative del 2017.

Tra breve anche l’elenco dei consiglieri

Sempre voci accreditate ci comunicano che la lista del M5s non abbia raggiunto il massimo previsto dalla legge di 16 candidati

Come avevamo anticipato la lista del M5s è la prima ad Amantea.

Pubblicato in Cronaca

«A Paola il MoVimento 5 Stelle scende in campo per dare voce ai cittadini onesti che hanno voglia di cambiare».

 

Lo hanno annunciato il Senatore Nicola Morra e Carlo Meo candidato Sindaco a Paola.

 

 

Meo prosegue precisando che- «presenteremo la nostra squadra lunedì mattina e lanceremo le proposte per Paola, invitiamo la città, giornalisti e chiunque abbia la curiosità di volerci conoscere di partecipare, saremo pronti per fugare ogni dubbio»

 

Senatore Nicola Morra e Carlo Meo candidato Sindaco a Paola hanno concluso- che «Il Movimento si proietta a governare il Paese e Paola è un tassello importante in cui poter dare un grande contributo»

 

 

Il MoVimento 5 Stelle di Paola si riunirà, come di consueto, per presentare la propria lista lunedì 24 aprile alle ore 11:30 presso il bar "Il Chiosco" - Rione Colonne in Paola Marina

Pubblicato in Paola

Questo il comunicato stampa del M5s

«Il teatrante Oliverio faccia pace con le regole e poi parli.

Su Sorical provveda subito a rideterminare le tariffe che la Corte costituzionale ha giudicato abusive».

L'hanno affermato a Pizzo Calabro i deputati Paolo Parentela e Dalila Nesci, durante la seconda tappa di “AcquaRaggia”, l'iniziativa con cui il Movimento 5stelle sta denunciando ovunque l'applicazione di tariffe illegittime da parte del gestore del servizio idrico Sorical, che, dicono i 5stelle, «è tra i peggiori carrozzoni della vecchia politica».

All'appuntamento di Pizzo Calabro, tenuto nel pomeriggio di venerdì 21 aprile presso il museo della Tonnara, hanno partecipato il sindaco di Simbario (Vv), Ovidio Romano, il legale Salvatore Gullì, Angelo Scalzone del Wwf e Giovanni Di Leo, attivista dei movimenti per l'acqua pubblica. «L'incompatibile Luigi Incarnato, ex assessore regionale ai Lavori pubblici, è sempre commissario di Sorical – attaccano i parlamentari – e Oliverio non pensa affatto a rimuoverlo.

La francese Veolia lascerebbe il gestore gratis e il nuovo proprietario, cioè la comunità calabrese, dovrà mettere i soldi necessari a riportare gli acquedotti come erano?

Sui calabresi graverà il mutuo di Sorical con Depfa Bank?».

I 5 stelle hanno presentato alla Camera una nuova interrogazione sul futuro del servizio idrico calabrese e trasmesso una segnalazione specifica all'Aeegsi.

«La Regione – hanno ricordato i parlamentari – ha già anticipato a Sorical circa 25 milioni di euro per investimenti, che dovevano essere restituiti».

Pubblicato in Calabria

Il prefetto Tomao diffida i comuni che non hanno approvato il bilancio di previsione 2017

Avevamo scritto proprio ieri che il Prefetto Tomao non aveva ancora diffidato i comuni della provincia di Cosenza inadempienti all’obbligo della approvazione del bilancio preventivo 2017, ed ecco che la notizia fa capolino sui giornali.

Sono ancora 51, sui 60 diffidati dal prefetto Gianfranco Tomao, i Consigli comunali della provincia di Cosenza che non hanno approvato il bilancio di previsione per il 2017.

"Gli organi consiliari - é detto in un comunicato della Prefettura - sono stati invitati ad adottare la deliberazione riguardante il bilancio di previsione entro il termine di venti giorni dalla data di ultima notifica nei confronti dei singoli consiglieri.

Decorso infruttuosamente il termine sopra indicato, si potrebbe concretizzare la necessità di esercitare i poteri sostitutivi previsti all'art. 141, comma 2 lettera c), del Testo Unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali di cui al Decreto legislativo 267/2000, nonché avviare il procedimento per lo scioglimento dell'organo consiliare".

Ovviamente lo scioglimento del consiglio comunale vale solo per i comuni che c’è l’hanno.

Non certo per Amantea!

Amantea, infatti è commissariata.

Ed il commissario è stato nominato del Ministro, non certo dal Prefetto.

Ed allora è obbligatoria la domanda: “ Un comune commissariato può essere commissariato per la redazione del bilancio preventivo? “

Può, cioè, il Prefetto nominare un commissario ad acta per redigere il bilancio preventivo.

Un bel pasticciaccio.

E infatti sembra che in questi giorni si uscirà dall’empasse

Ci giunge notizia informale, infatti, che il ragioniere del comune di Amantea ed almeno uno dei commissari si recheranno a Roma per avere indicazioni sulla redazione del bilancio preventivo nella grave e difficile situazione del nostro comune.

Una situazione grave e difficile confermata da quanto emerso dall’incontro tra la deputata nesci ed il ministro Minniti.

Una situazione grave e difficile come emerge dalla seguente dichiarazione del M5s di Amantea; “Oggi al Viminale una portavoce del M5s e dei cittadini calabresi ha parlato di Amantea chiedendo al Ministro di dare al nostro Comune e a tutti i cittadini amanteani la giusta e quanto mai necessaria attenzione.

Se non adesso quando?

Siamo riusciti a sfrattare con i Sabatino la politica distruttrice degli ultimi venti anni, adesso la presenza dello Stato ha il dovere di mettere le carte in ordine e di darcene conto, anche rilevando le dovute responsabilità.

Da qui occorrerà ripartire con orgoglio e impegno.

Bisognerà lavorare con forza e costanza, ricostruendo tutto.

Ma c'è la luce in fondo al tunnel !”

Pubblicato in Primo Piano

Le elezioni portano con sé sempre dubbi.

Non solo per i possibili risultati, ma anche per le possibili liste.

Beh. Piano, piano i dubbi si dissolvono

 

Il seguente comunicato dissolve il dubbio sulla presenza della lista del M5s ad Amantea.

Ci sarà!

E’ un impegno assunto oggi da Dalila Nesci e Paolo Parentela alla presenza di Francesca Menichino.

 

Ecco il testo del comunicati stampa:

«Il Movimento 5 stelle si candida alla guida delle amministrazioni comunali calabresi e della Regione Calabria, con contenuti, proposte, coraggio e autonomia».

È la sintesi dei deputati Dalila Nesci e Paolo Parentela, a conclusione della prima giornata di approfondimento 5stelle di domenica 2 aprile, con cui gli stessi parlamentari, i consiglieri comunali M5s Renato Bruno, Manlio Caligiuri, Domenico Miceli, Francesco Sapia e Davide Tavernise hanno affrontato al Grand Hotel Paradiso di Catanzaro, insieme agli esperti Giuseppe D'Ippolito, Tullio Laino, Francesca Menichino, Emiliano Morrone, Giacinto Nanci e Gianluigi Scaffidi, i temi della gestione degli enti locali, della comunicazione politica e del Piano di rientro dal disavanzo sanitario regionale, davanti a un centinaio di attivisti e simpatizzanti pentastellati.

«Da tempo – precisano i due parlamentari – il Movimento 5 stelle calabrese è uscito dalla dimensione virtuale per ascoltare bisogni, istanze e progetti dalla società civile. Abbiamo tenuto una giornata di studio al fine di condividere saperi teorici e pratici per la concreta attività sul territorio calabrese.

 

È un esperimento riuscito, che presto ripeteremo insieme ai portavoce parlamentari Federica Dieni, Laura Ferrara e Nicola Morra, ad altri esperti e ai consiglieri comunali di Crotone, Ilario Sorgiovanni e Andrea Correggia».

Dalle 10,15 del mattino sino alle ore 18, i 5stelle hanno parlato di come si gestisce la cosa pubblica e di come si comunica l'attività politica, con particolare riguardo per la sanità regionale.

La deputata Nesci ha infine illustrato una sua proposta di legge nazionale, già presentata alla Camera, su Piano di rientro e commissariamento sanitario, che prevede la restituzione, dallo Stato alla Calabria, di mezzo milione di euro per la sanità e nuove regole per il commissariamento governativo in materia sanitaria”.

Pubblicato in Primo Piano

Commissione d'accesso nel Comune di Amantea (Cs) e verifiche specifiche tramite l'organismo per la stabilità finanziaria degli enti locali.

Sono le richieste

 

contenute in un'interrogazione al ministro dell'Interno, Marco Minniti, dei deputati 5 stelle Dalila Nesci e Paolo Parentela, firmata anche dai deputati Giulia Sarti (M5s) e Riccardo Nuti, della commissione parlamentare Antimafia.

Nel testo dell'interrogazione si riferisce di una recente informazione antimafia per l'associazione “Il sorriso”.

Nel provvedimento si legge di possibili condizionamenti mafiosi dell'associazione e di possibili influenze di Franco La Rupa, già sindaco di Amantea.

Il provvedimento riporta un quadro indiziario circa rapporti di La Rupa con la locale organizzazione criminale.

Nell'atto parlamentare viene spiegato che “Il sorriso” ha ricevuto finanziamenti regionali grazie a pareri comunali favorevoli a specifiche attività di volontariato svolte ad Amantea.

Rilevata anche la situazione deficitaria del municipio, con riferimento ad accertamenti effettuati dalla Corte dei conti su questioni di cassa e bilancio.

Ancora, nell'interrogazione è messo in questione il ruolo del padre dell'ultimo sindaco Monica Sabatino, Giuseppe, prima vicesegretario comunale, poi consulente gratuito e volontario presso il Comune. Sabatino padre, si legge nell'interrogazione, di recente è stato rinviato a giudizio nell'ambito di un'inchiesta su un concorso per vigili urbani.

I deputati interroganti hanno ripercorso anche l'insolita sostituzione del viceprefetto Emanuela Greco –nominato commissario dell'ente a seguito delle dimissioni di consiglieri comunali di Amantea – con il viceprefetto Anna Aurora Colosimo, che, hanno scritto, «è stata sindaco e consigliere comunale di Colosimi (Cs), presidente della Comunità montana del Savuto, componente della commissione del Pd calabrese per lo statuto e, nel partito, membro del comitato di lavoro insieme all'allora presidente della Provincia di Cosenza Mario Oliverio, oggi governatore calabrese, all'allora parlamentare europeo Mario Pirillo e a Enza Bruno Bossio, attuale deputato Pd in commissione Antimafia e, da notizie stampa, vicina all'ultima maggioranza di governo del Comune di Amantea»

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 22
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy