BANNER-ALTO2
A+ A A-

Redazione TirrenoNews

Dal 2005 la Redazione di TirrenoNews.Info cerca di informare in modo indipendente e veloce.

 

LogoTirrenoNews

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si è concentrata su venti assegni circolari di diverso importo ed emessi per destinatari diversi l'attenzione degli inquirenti che a Catanzaro stanno conducendo le indagini relative al denunciato ammanco patrimoniale di 500.000 euro dalla Field (Fondazione innovazione emersione locale disegno del territorio). La movimentazione del denaro incriminato - scrive l'Agi - sarebbe avvenuta proprio attraverso i titoli di credito che recano la firma del presidente dell'Ente, Domenico Barile, sospeso dall'incarico dopo l'avvio dell'inchiesta, e che i militari della Guardia di finanza hanno ritrovato presso diverse banche. Il prossimo passo sarà capire quale sia stato l'utilizzo dei soldi spesi attraverso gli assegni, versati in almeno due occasioni ad uno studio notarile. Proseguiranno ancora, comunque, gli accertamenti disposti in merito ai movimenti di denaro avvenuti sul conto corrente della Field, per identificare chi vi aveva accesso e chi, materialmente, dispose delle somme in questione.

L'inchiesta della Procura della Repubblica di Catanzaro, partita da un dettagliato esposto presentato dal revisore dei conti della Field, ed in cui non c'è ancora il nome di alcun indagato, si arricchirà inoltre delle dichiarazioni del presidente della Fondazione, Domenico Barile, sospeso dall'incarico per decisione della Giunta regionale dopo la presentazione dell'esposto, che ha subito chiesto di essere sentito. Gli investigatori puntano a ricostruire passo dopo passo l'iter dei fatti denunciati e la legittimità di tutte le operazioni eseguite anche relativamente a quanto previsto nello statuto della Fondazione.

Possibili vive sorprese ma anche altro

Albert Einstein: “Temo il giorno in cui la tecnologia andrà oltre la nostra umanità: il mondo sarà popolato allora da una generazione di idioti”.

NON SARA’ CHE QUEL GIORNO E’ GIA’ ARRIVATO?

La intelligenza di Einstein è poco nota. E così per farvela intuire, in particolare in relazione con il dubbio esposto sopra, vi segnalo questo fatto realmente occorso

Un giorno, un professore ateo sfidò i suoi alunni, chiese: “Dio ha fatto tutto ciò che esiste?”

Uno studente rispose coraggiosamente: “si l’ha fatto”

“Proprio tutto?” chiese il professore. “si proprio tutto” rispose lo studente

“Allora Dio ha fatto anche il male giusto?” rispose il professore “Perché il male esiste….”

Lo studente non seppe rispondere e restò in silenzio. Il professore era visibilmente soddisfatto di aver provato ancora una volta che la fede era un mito.

All’improvviso un altro studente alzò la mano e chiese: “Posso farle una domanda professore?” “Certamente” gli rispose il professore

“Il freddo esiste?” “E’ chiaro che esiste” rispose il professore “Non hai mai sentito freddo?”

“In realtà professore il freddo non esiste, secondo le leggi della Fisica, ciò che noi consideriamo freddo nella realtà è assenza di calore. Un oggetto può essere studiato solo quando ha e trasmette energia, ed è il calore che fa in modo che tale corpo ha e trasmette energia. Lo zero assoluto è l’assenza totale e assoluta del calore, tutti i corpi rimangono inerti, incapaci di reagire. Ma il freddo non esiste. Noi abbiamo creato questo termine per descrivere come ci sentiamo quando ci manca il calore”

“E l’oscurità?” continuò lo studente “Esiste” rispose il professore

“Di nuovo, professore, si inganna: l’oscurità è l’assenza totale di luce. Possiamo studiare la luce, ma non l’oscurità il prisma di Newton scompone la luce bianca nei suoi vari colori, secondo la lunghezza d’onda”

E infine lo studente chiese: “E il male, professore, esiste il male? Dio non creò il male. Il male è l’assenza di Dio nei cuori delle persone. L’assenza dell’amore, dell’umanità e della fede. L’amore e la fede sono come il calore e la luce, la loro assenza produce il male”
Questa volta era il professore che restò in silenzio.


Il nome dello studente? Albert Einstein

Andate su: http://lilla1979.wordpress.com/2012/11/05/e-arrivato-il-giorno-previsto-da-einstein-%C2%85%C2%85/

Ingroia lavora a tempo pieno per definire le liste per le prossime elezioni. In Calabria prende forma la lista di “Rivoluzione civile”.

A Roma le riunioni si susseguono tra Antonio Ingroia , il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e le quattro gambe politiche: Rifondazione comunista, Idv, Pdci e Verdi.

Le ultime adesioni sono quelle di Sandro Ruotolo e Salvatore Borsellino, fratello di Paolo -

In Calabria, come nel resto d'Italia, il capolista alla Camera sarà lo stesso Ingroia ma nell’ottica di proporre candidature multiple, nel senso che gli stessi candidati saranno in corsa in più regioni.

Subito dopo dovrebbe esserci Anna Falcone, anima socialista, docente a contratto all'Unical e componente del consiglio di amministrazione della Bagnoli futura, società del Comune di Napoli guidato da de Magistris.

Sembra invece venuto meno l'impegno diretto dei consiglieri regionali di Idv, Emilio De Masi e Mimmo Talarico.

Certo, invece, il passo indietro rispetto all'ipotesi di una candidatura di Gianfranco Posa, presidente del comitato "Natale De Grazia".

Gianfranco Posa: «ho scelto di non candidarmi»

“Da alcuni giorni si rincorrono voci circa una mia candidatura per le prossime elezioni politiche. Non posso non ricavare da tali notizie, un segnale di apprezzamento per le battaglie che ha svolto e continua a svolgere il "Comitato Natale De Grazia", di cui sono presidente, e di tale apprezzamento ringrazio vivamente tutti coloro che si sono spesi in tal senso, ma ho scelto di non candidarmi.

Il Comitato è espressione di un comune sentire che riunisce in sé una pluralità di diverse sensibilità che costituisce una rara ricchezza e fa di esso una meravigliosa forza democratica.

Per tutto ciò, superando ogni personalismo, è volontà mia e del Comitato proseguire le battaglie intraprese continuando ad allargare la mobilitazione e la partecipazione. Continueremo a lavorare insieme a tutte le organizzazioni associative, sociali e politiche, che operano sul territorio calabrese e nell'intero Mezzogiorno, con cui condividiamo l'impegno per una società libera e giusta.

Amantea, 14 gennaio 2013”

 

 

BANNER-ALTO2
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy