loading...
A+ A A-

Il Comune di Lago entra nel Guinness dei primati

Vota questo articolo
(2 Voti)

Lo dice la minoranza che comunque ha chiesto la convalida del Prefetto

Questa la nota :

“Comunicato stampa: record di brevità al Consiglio comunale di lago.

L’ultimo consiglio comunale di Lago(16/01/2018) ha segnato il record di durata di una assemblea elettiva perché è durato una manciata di minuti !!!!

Un miracolo di brevità che non significa affatto efficienza di decisione ma mancanza di responsabilità e anche un modo troppo sbrigativo di amministrare.

Un record negativo che merita la nostra censura e anche la disapprovazione di ogni buon cittadino.

L’argomento riguardava la “APPROVAZIONE del REGOLAMENTO per la disciplina e lo svolgimento dell’attività della conferenza dei sindaci dei Comuni appartenenti al distretto socio sanitario n. 3 di Amantea e SCHEMA DI CONVENZIONE”

Una materia non poco importante, ma molto importante, di competenza del Consiglio (quindi della maggioranza e della minoranza), di rilievo intercomunale e strutturata in numerosi articoli.

Una materia quindi da non sbrigare in pochi minuti.

Noi pensiamo che quello che si è verificato non ha precedenti nella lunga storia amministrativa del nostro Paese e forse anche nella storia amministrativa degli oltre ottomila Comuni italiani.

Oltre alla incredibile brevità, l’ultima riunione del Consiglio noi crediamo sia stata preceduta dal nostro rispetto di alcune formalità riguardanti l’avviso di convocazione.

Andiamo per ordine.

  1. La comunicazione inviata ai consiglieri comunali di minoranza non recava né la data, né il numero di protocollo e neanche il bollo comunale, come prescrive l’ultimo comma dell’articolo 34 del regolamento del Consiglio comunale.
  2. L’inizio della seduta era previsto per le ore 12,00 del giorno sedici gennaio 2018.
  3. Nonostante le irregolarità formali riscontrate nell’avviso di convocazione, la minoranza si è recata nella sala consiliare, giungendovi alle ore 12,03 – 12,04: un ritardo non eccezionale e perfettamente scusabile.
  4. Giunta alle ore 12,03 – 12,04, la minoranza ha dovuto constatare che il Consiglio comunale era già terminato.
  5. Questo, dunque, il record del Sindaco e dei suoi complici Consiglieri, ivi incluso il Presidente del Consiglio che, invece, dovrebbe dimostrare maggiore rispetto di se stesso e dell’assemblea che presiede, e della popolazione.
  6. I fatti che noi denunciamo con molta forza sono stati ripresi dall’ emittente privata PERLAGO e perciò sono facilmente controllabili.
  7. La denuncia che noi facciamo è semplice: come è possibile che un argomento importantissimo (i servizi socio-sanitari, che riguardano i cittadini più bisognosi, per ragioni economiche e/o di salute e/o di lavoro), che coinvolge i Comuni del nostro comprensorio, e che riguardano un Regolamento e uno schema di Convenzione sia stato possibile definire in quattro minuti, considerando anche il tempo necessario alla chiamata dei Consiglieri presenti e alla formalità della votazione.

Un fatto gravissimo che è stato perpetrato ai danni non soltanto dei Consiglieri della minoranza, ma anche, e soprattutto, dei Cittadini i quali di quanto deciso dal Sindaco frettoloso e dai suoi Consiglieri “pressaruvi” non conoscono nulla.

Di quanto è successo, noi abbiamo dato doverosa comunicazione al Prefetto di Cosenza perché verifichi la validità della seduta e valuti come sia possibile prendere decisioni consiliari in tre – quattro minuti.

Ne informiamo anche la popolazione perché conosca da chi e in che modo e con quanta leggerezza viene amministrata la cosa pubblica nel Comune di Lago.

Lago, 20/01/2018                               Il Gruppo di Minoranza

Redazione TirrenoNews

Dal 2005 la Redazione di TirrenoNews.Info cerca di informare in modo indipendente e veloce.

 

LogoTirrenoNews

Sito web: www.trn-news.it

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

I Racconti

Amazon - Sedia

Amazon - Casa delle Bambole

Meteo - Belmonte Calabro

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy