loading...
A+ A A-

Redazione TirrenoNews

Dal 2005 la Redazione di TirrenoNews.Info cerca di informare in modo indipendente e veloce.

 

LogoTirrenoNews

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Una delle cose più belle della nostra terra è la prova della calabresità che si incontra quando istintivamente e magari senza nemmeno essere stato richiesto il figliolo onora il padre chiamando col suo nome il primo figlio.

Una catena eterna degli stessi nomi che servono per richiamare alla memoria oltre che persone care anche i momenti indimenticabili che con gli stessi si sono vissuti

Ed è così che alla gioia della nascita si unisce anche il malcelato orgoglio di essere stato ricordato, di lasciare il tuo nome che prosegue nel tempo.

Entrambi , gioia ed orgoglio, li abbiamo avvertiti nella voce commossa dell’amico Totonno Veltri , figlio dell’amato ed indimenticabile Zi Turillo, quando Francesco e Nadia Marchese gli hanno comunicato che il loro primo figlio, nato oggi 17 dicembre alle ore 11,33( esattamente una settimana prima del bambinello), all’ospedale civile di Catanzaro, avrebbe portato il nome Antonio.

Allora auguri ad Antonio Veltri ed ai suoi genitori Francesco e Nadia

Ed auguri ai nonni Totonno ed Anna Lucia, alle zie ed agli zii, ai cuginetti ed ai parenti tutti

Che avverbio usare per descrivere sinteticamente quello che succede al poliambulatorio di Amantea?

Illogico, irrazionale, assurdo, folle, abuso?

Fate voi.

Questa la storia.

C’è un ufficio chiamato“ Cure primarie” che evidentemente per essere un ufficio deve pur attendere a qualche servizio. Vero?

Per capire è quello che a noi diabetici eroga le striscette per la lettura del diabete e gli aghi per le punture sempre per il diabete.

E’ un ufficio che se sgarri a presentarti il giorno giusto non ti da striscette ed aghi con decorrenza dalla data di scadenza.

NO! Lo fa a tuo danno e fa slittare la decorrenza a quando ti sei presentato.

Praticamente applica il detto “Chi ha avuto, ha avuto, ha avuto, chi ha dato, ha dato, ha dato, scurdámmoce 'o ppassato, simmo 'e Napule paisá!”

E’ la logica del “Basta ca ce sta 'o sole, ca c'è rimasto 'o mare, na nénna a core a core, na canzone pe' cantá.

Bene. D’ora in poi questo ufficio, nel quale fino a che qualche anno erano presenti 3 medici addetti, aprirà solo 3 giorni su sette.

E ci dicono che non abbia nemmeno un infermiere collaboratore ( a che servirà poi?)

Praticamente lunedì, martedì e giovedì.

Non lunedì, mercoledì e venerdì come potrebbe essere logico.

E non sei ore su sei, cioè dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Ma solo 3 ore e mezzo al giorno, dalle ore 09,00 alle ore 1230.

E la democrazia dell’ASP ed in specie del dr Pasquale Petrucci è un foglietto attaccato alla porta quello che leggete.

Solo la sua decisione, senza una parola sulle ragioni

Ed allora a lui , al direttore Mauro, a massimo Scura ed al ministro Lorenzin vogliamo chiedere:

-          Si è forse ridotto il lavoro degli addetti a questo ufficio ?

-          Ma prima quando erano presenti fino a 3 medici per 5 giorni forse la sanità sprecava giorni di lavoro degli addetti?

-          E prima quando i medici erano presenti tutti i giorni dalle 08.00 alle 14.00 che facevano?

Ci è stato segnalato questo fatto come l’ennesima riprova della spoliazione del poliambulatorio di Amantea.

Dovendo ritirare le striscette sono andato all’ufficio dove c’erano già altri pazienti.

Scatto la foto e li informo. Si stupiscono e si arrabbiano!

Ahi voglia di arrabbiarsi. Il futuro dei servizi sanitari di Amantea ci sembra molto buio.

La vicenda della radiografia la dice lunga. Molto lunga.

Ed io sono stato accusato di non vedere il bicchiere mezzo pieno

Ora mi chiedo se ci sia ancora il bicchiere

Mentre vado via un amico mi ha detto che la ragione di questo cambiamento sarebbe dovuta alla linea internet insufficiente, anzi inidonea, che rende difficile una serie di servizi quali CUP ed il nucleo di cure primarie che hanno necessità di accedere alle banche dati provinciali.

Deve aver letto sul mio viso la sorpresa o meglio la incredulità.

????????

Il grigio ambiente del mercato degli agricoltori ieri si è riempito di colori e di musica.

Una speranza per Amantea che ha bisogno di questi micro eventi che sono figli della volontà del sistema commerciale, degli artigiani del DSE e della indispensabile collaborazione ( mi viene da scrivere “benedizione” visto che il comune non ha assunto alcun impegno finanziario) dell’amministrazione comunale, occorrendo ricordare che senza l’avallo dell’ente nulla o poco si fa in città!

Ed il sorriso dei due protagonisti che si accingono al taglio del nastro la dice lunga.

La dice lunga anche il sorriso degli astanti ed in primis della artigiana responsabile del DSE e dei suoi collaboratori.

Ma il sorriso ha imperversato su tantissimi volti.

Quelli di quasi tutti i commercianti del mercato Nuovo che comprendono che insieme si è vincenti.

Quelli degli artigiani il cui lavoro apparirebbe inutile senza queste mostre espositive prima ancora che commerciali.

E che dire del primo birraio artigianale di Amantea( a proposito è una birra straordinaria e non conoscerne i profumi ed il gusto non è una buona cosa)

E senza mancare di segnalare i”robivecchi” ce in realtà espone cose mirabolanti.

Fatevi mostrare la carta moneta, i soldatini di piombo, i vecchi tornesi e tutte le altre cose dimenticate della nostra storia ( da solo vale la visita alla mostra)

E poi come non segnalare il sorriso dei bimbi che hanno incontrato babbo natale.

Nei loro occhi la sorpresa di vedere davvero il loro “babbo”, così lo chiamavano mentre lo osservavano incantati

E non era da meno l’incanto delle loro mamme .

Poco direte?

No. Ci sono anche i giochini.

Ed ancora l’organetto di Luca e le sue canzoni tradizionali, quelle che trascinano i tuoi piedi in un ballo istintivo e irrefrenabile

E domenica si balla anche , come nelle feste rurali della nostra Calabria

Sorpresa ha manifestato anche il sindaco che ha ringraziato gli organizzatori e salutato gli amanteani presenti

Anche gli organizzatori hanno ringraziato l’amministrazione per essere stata presente e per aver collaborato a questa prima edizione di Aspettando il Natale che sembra avere un roseo futuro.

Ah. Solo fino a domenica 17.

E solo di pomeriggio e di sera.

Pronti al taglio ed al sorriso

Chi le ricorda le vecchie 500 mila lire?

La ottima birra artigianale di Amantea

Il bel sorriso di Antonella

La misteriosa ed indaffarata espositrice

L'incantevole sorpresa dei bambini.

Meteo - Tirreno Cosentino

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy