loading...
A+ A A-

Dice Luigi Rubino: “Abbiamo fatto una guerra contro i photored di Amantea che, se è vero, portavano utili economici al comune, disabituavano, però, i nostri storici ed affezionati utenti commerciali a venire il più possibile nella nostra città ed a servirsi del nostro sistema commerciale.

 

Anzi, del “loro” sistema commerciale, visto che Amantea ha sempre avuto fortissima attenzione e grande ospitalità per i propri clienti ed operato perché non perdessero la bellissima abitudine ed il piacere di venire a fare acquisti nella nostra cittadina.

Avevamo totalmente ragione.

Piano, piano, infatti i nostri utenti si sono stancati di pagare le salate contravvenzioni per ogni lieve disattenzione nel rispetto delle indicazioni semaforiche.

Bastava una frazione di secondo.

Ed ora tutto il sistema economico amanteano, ad iniziare da quello commerciale, ne paga le conseguenze.

Fatta eccezione, in qualche modo, per il sabato e la domenica, Amantea non è più ricercata dai clienti cosentini, lametini, paolani per la innegabile qualità dei suoi prodotti commerciali, per l’ottimo rapporto qualità prezzo, per i suoi servizi di ristorazione, per il suo centro storico e per gli altri innegabili attrattori.

Ed in gran parte tutto questo è stato dovuto ai photored.

Ed ora che sono stati tolti è difficile riabituare alla frequentazione della città e del suo sistema commerciale.

Ed Amantea sta morendo, i suoi negozi stanno chiudendo o soffrono fortemente.

La stessa cosa sta per succedere a Paola per colpa dei Tutor che se portano utili economici al comune, disabituano, però, gli Amanteani e gli utenti del Basso Tirreno cosentino a frequentare la città del Santo.

Stanno arrivando centinaia di contravvenzioni agli automobilisti amanteani.

Quello che fa rabbia è che la gran parte di loro è gente che viaggia in direzione dell’ospedale di Paola e che si vede poi arrivare la contravvenzione magari per aver superato di pochissimo l’incomprensibile ed inaccettabile limite di settanta kmh, anche quando la strada è totalmente libera.

Invitiamo il comune di Paola ad eliminare i tutor, l’Anas a revocare la autorizzazione al loro impianto, il Prefetto a prendere atto che tutor piazzati poco prima dell’ospedale non appaiono certamente una cosa giusta per chi sta andando a trovare i propri cari per portare loro aiuto.

E poi sono di una disparità inaccettabile per la utenza che abita a nord di Paola.

Perché i tutor sono stati piazzati a sud e penalizzano solo chi viene da Amantea?

Non finisce qui.....

Leggi tutto... 0

Ormai tutti sanno che :

-Amantea è in dissesto;

-il dissesto è provocato dalle troppe spese e dagli scarsi incassi;

-gli scarsi incassi sono in parte derivati dal parziale pagamento dei tributi comunali:;

-ora per evitare lo scioglimento dell’amministrazione comunale il comune per indurre decisamente il pagamento dei tributi ha deciso di affidarsi all’agenzia delle Entrate che userà tutti i propri poteri per indurre detti pagamenti, quali il blocco delle auto, il pignoramento di conti e pensioni senza bisogno di preventivo avviso al contribuente.

Ed a breve grazie al nuovo responsabile dell’ufficio tributi dr Emilio Caruso fortemente interessato a tanto dall’amministrazione comunale ,arriveranno le bollette del 2017 e del 2018.

Sarà così necessario non spendere troppo in occasione della fiera per evitare pignoramenti e blocco delle auto.

In sostanza vale la pena di richiamare il famoso e spesso dimenticato detto di Marco Tullio Cicerone ( Arpino, 3 gennaio 106 a.C. – Formia, 7 dicembre 43 a.C.).

Cioè Mala tempora currunt sed peiora parantur ( Stiamo vivendo brutti tempi, ma se ne preparano di peggiori).

Ma questo vale anche per l’amministrazione che deve fortemente ridurre le spese non obbligatorie.

Leggi tutto... 0

La premessa è tutta nel comportamento dell’estremo difensore blucerchiato Simari che è stato espulso durante l’intervallo tra il primo ed il secondo tempo per aver aggredito il dirigente della Vigor Lamezia Calcio Pasquale Liotta, peraltro svenuto nell’occasione.

Prima dell’inizio della gara, lo stesso portiere locale avrebbe colpito con un pugno anche il tecnico dei biancoverdi Viterbo.

Pertanto l’ Acd città di Amantea ha preso le distanze dal proprio estremo difensore Simari da parte della società blucerchiata.

All’uopo ha emanato apposito comunicato stampa pubblicato sulla propria pagina facebook, l’A.C.D. Città Amantea 1927 con il quale ha fatto sapere che “crediamo nel calcio quale volano di principi e di valori.

Questo è il motivo per cui l’inizio del nuovo percorso societario è stato basato su un manifesto etico del calcio.

Ciò perché riteniamo che nessun progetto sportivo possa essere veramente credibile se non è capace di farsi promotore di un orizzonte valoriale che, nella specificità della disciplina calcistica, deve necessariamente trovare una sua naturale traduzione in atteggiamenti e comportamenti sani.

Sono queste le ragioni che ci portano, con particolare riferimento a quanto avvenuto durante la partita di oggi Città Amantea 1927 - Vigor Lamezia Calcio, a prendere in maniera netta le distanze da comportamenti che nulla hanno a che fare con il calcio, condannandoli e dissociandocene.

Ci scusiamo con la società e con i tifosi della Vigor Lamezia per il triste episodio di oggi”.

Leggi tutto... 0
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy