loading...
A+ A A-

E’ estate.

Un rom e un napoletano in un bar.

Non si erano mai visti prima.

Mentre la barista si gira per fare un caffè, il rom allunga la mano velocissimo prende una brioche e se la mette in tasca.

 

 

Guarda il napoletano e gli dice:

Hai visto che classe?

Il napoletano sorride e risponde:

Ti faccio vedere io cos'è la classe

Scusi signorina, dice il napoletano, le va di vedere una magia??

La barista curiosissima le risponde:

Ma certo!

Allora mi dia una brioche.

Lei gliela dà, lui la prende e se la mangia.

La commessa fa: e beh!

Dov'è la magia?

E lui: Guardi nella tasca del rom!

Leggi tutto... 0

Un grande evento che ritorna

L’evento avverrà sul lungomare

Le iscrizioni inizieranno alle ore 1730 e chiuderanno alle 1930

Il costo di iscrizione sarà di 5 euro

Alle ore 2030 ci sarà l’inizio dell’ingresso dei cani e l’inizio dei giudizi

Alle 2230 il BEST IN SHOW

Alle 2300 la premiazione

 

 

Sono previsti tre premi per ogni sezione

Premio d’onore

Premi di gruppo

Premi juniore

Premi meticci

Speciale labrador e golden retrieveer

Leggi tutto... 0

Dopo un clima altalenante, l’estate sembra essere finalmente arrivata, e insieme all’aumento delle temperature, anche il fenomeno zanzara tigre comincia davvero a farsi sentire nelle città italiane. Quali saranno nei prossimi giorni le aree più attaccate dal temuto insetto volante in Calabria, adesso che ci avviciniamo ad agosto?

Secondo i dati del bollettino meteo di Vape Foundation divulgati da Anticimex, azienda internazionale specializzata nel Pest Management e nei servizi di igiene ambientale, nella settimana dal 26 luglio all’1 agosto in Calabria sono Catanzaro, Crotone, Reggio-Calabria e Vibo Valentia le province con l’indice potenziale di infestazione di zanzara tigre più alto, in una scala di intensità da 0 a 4.

A Cosenza si registra invece un livello medio-basso (2).

In tutte le province la tendenza futura è in crescita mentre l’indice di calore è compreso tra i 32 e i 40 gradi a Catanzaro, Cosenza, Crotone e Vibo Valentia e tra i 41 e i 54 gradi a Reggio-Calabria.

Nelle altre regioni, nel Lazio l’allarme più alto si concentrerà su Latina, Roma e Viterbo (indice 4); in Friuli Venezia – Giulia su Gorizia, Pordenone e Udine, seguite da Trieste (livello 3); in Abruzzo su tutte le province tranne Teramo (indice 2); in Liguria su Imperia e Savona, preferite a Genova e La Spezia (livello 3).

Termometro massimo in Puglia e Umbria, interamente prese d’assalto, in Sicilia, dove a salvarsi è la solaPalermo (indice 0), mentre in Basilicata saranno sia Matera sia Potenza a registrare l’indice 4.

Campania e Marche quasi al completo, dato che ad essere attaccate saranno tutte le province, ad eccezione di Avellino e Salerno per la prima e Ascoli Piceno per la seconda. Anche la Sardegna nel mirino del livello 4 con Cagliari, Carbonia Iglesias, Medio Campidano, Olbia – Tempio,Oristano e Sassari, e a seguire le province di Ogliastra e Nuoro, al livello medio-alto (3). In Lombardia gli insetti famelici faranno la loro comparsa manifestandosi principalmente sui territori di Brescia, Cremona, Lodi, Mantova, Milano, Monza-Brianza, Pavia e Varese, colpendo ancheBergamo e Como, che presenteranno invece un indice medio-alto (3). In Piemonte maggiormente bersaglio delle zanzare Alessandria, Asti, Novara e Vercelli, a differenza di Biella, Cuneo e Torino che si attestano al livello 2 e, Verbano-Cusio-Ossola che si ferma al livello 1. Se in Veneto a soffrire saranno principalmente Padova, Rovigo, Venezia, Verona e Vicenza, in Toscana ad avvicinarsi all’indice più alto sarannoArezzo, Firenze, Livorno e Lucca (livello medio-alto 3), in coda alle province che registrano il livello 4 (Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato).

La puntura della zanzara tigre è molto fastidiosa e può trasmettere filaria, una malattia parassitaria. In alcuni casi la sua puntura può provocare febbri assai alte.

In Italia si sono verificate epidemia di Chikungunya. Vediamo cos’è il virus Chikungunya.

Ce ne parla Piercarlo Salari, medico chirurgo specialista in Pediatria e divulgatore scientifico: “Il virus Chikungunya provoca una malattia i cui sintomi ricordano quelli dell’influenza: febbre, brividi, mal di testa e dolori articolari e muscolari.

Proprio a questi ultimi è dovuto il nome del virus, che in lingua swahili esprime l’atto di contorcersi a seguito del dolore, che induce ad assumere una postura raccolta e a muoversi il meno possibile.

Il virus, scoperto negli anni 50 in Tanzania e attualmente diffuso soprattutto in Africa e Asia, può dare anche luogo a un´eruzione cutanea pruriginosa e in alcuni casi sintomi gastrointestinali, come nausea e vomito. La malattia ha un andamento benigno e nella maggior parte dei casi si risolve spontaneamente nell’arco di qualche giorno, a volte anche senza la necessità di una terapia sintomatica. I dolori articolari, tuttavia, possono persistere più a lungo”.

L´infezione non si trasmette per contatto diretto tra uomo e uomo o per via aerea, ma a seguito di punture da parte di zanzare infette. Il periodo di incubazione della malattia è di pochi giorni (da 2 a 12 per l’esattezza) e non esiste un trattamento specifico. I dolori articolari possono persistere a lungo e richiedere l’impiego di antinfiammatori.

In persone anziane o debilitate a causa per esempio di importanti patologie concomitanti, possono verificarsi complicanze, proprio come avviene per altre malattie virali quale l´influenza.

Per questo è importante consultare tempestivamente il proprio medico se, oltre alle morsicature di zanzara, si accusano i disturbi appena descritti.

Va tra l’altro puntualizzato che la zanzara tigre, a differenza delle altre specie, può pungere anche durante le ore diurne.

Gli interventi efficaci per la prevenzione ed il controllo della diffusione del virus si basano sulla eliminazione delle zanzare, che sono il vettore che diffonde la malattia, (soprattutto le zanzare del genere Aedes, come ad esempio aedes albopticus, nota come “zanzara tigre”), a livello sia di Pubbliche Amministrazioni sia individuale.

Per quanto il problema non si pone per la nostra cittadina sembra che il comune di Amantea a breve provvederà a diffondere le opportune informazioni alla cittadinanza.

Leggi tutto... 0
© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy