A+ A A-

telA Longobardi, nelle scuole, ancora, oggi, non squilla il telefono. Duro l'attacco del gruppo consiliare "Progetto Longobardi": "La scuola materna e quella elementare del plesso Marina nonchè le nuove strutture individuate per l'anno in corso, in attesa che venga ristrutturato il plesso del centro, erano, ancora, ieri mattina 18 ottobre, senza telefono e, quindi, senza rete internet, come constatato dal responsabile dell'area amministrativa". E’ quanto affermano i consiglieri di opposizione del comune di Longobardi, Francesco Cicerelli e Nicola Bruno. "Le scuole di Longobardi ancora, oggi, a distanza di poco più di un mese dall'inizio del nuovo anno scolastico -prosegue il capogruppo di minoranza Nicola Bruno- sono senza telefono, con la conseguenza che insegnanti ed operatori scolastici, qualora fosse necessario, non possono, in alcun modo, comunicare con le famiglie. Eppure il nostro comune ha versato, nel 2017, come avviene, ormai, da anni, circa 22.000 euro, alla compagnia telefonica!" Con interrogazione protocollata ieri "abbiamo sollecitato -conclude il consigliere Bruno- il sindaco a ripristinare immediatamente il servizio, perchè non è tollerabile che a farne le spese, siano sempre i bambini: ieri i riscaldamenti o la delibera con cui si vieta il trasporto scolastico ai bambini "morosi", oggi il problema della mancanza di linea telefonica e, quindi, di internet. Non è tollerabile che questa maggioranza si vanti di garantire innumerevoli servizi o di regalare il maialino nero e poi tagli sul telefono delle scuole ahimè caduto sotto la scure della spending review. E' questione di priorità, di scelte politiche e noi non condividiamo affatto le scelte di questa maggioranza". Nel frattempo, gli insegnanti potranno contare solo sui telefoni cellulari personali!

Pubblicato in Longobardi

soldiUn modo  semplice e coinvolgente per raggiungere un grande obiettivo. La prospettiva è: "Rifiuti Zero”. Una serie di buone pratiche che partono dal compostaggio domestico (galline e maialino) passando dalla classica compostiera per finire al "negozio dei rifiuti". I cittadini scopriranno come sarà conveniente differenziare la spazzatura. Infatti basterà differenziare correttamente i rifiuti e portarli ad un centro di raccolta comunale. Un operatore peserà la spazzatura differenziata conferita e rilascerà una ricevuta al cittadino. Per ogni kg il comune rilascerà uno scontrino, con pesa e valore, quando si arriverà a 10€ di conferimento gli scontrini diventeranno buoni spesa. I cittadini potranno utilizzarli esclusivamente nei negozi locali convenzionati. Domenica 7 OTTOBRE c/o l’hotel Gaudio oltre a spiegare il progetto distribuiremo la modulistica per aderire all’iniziativa. 

Zero Waste in fondo non è solo un’utopia.
 
Pubblicato in Longobardi

Riceviamo e pubblichiamo

“L’ Amministrazione comunale di Longobardi sempre vicina alle esigenze della popolazione.

Nuovo servizio in favore degli studenti disagiati.

Da lunedì 1° ottobre, l’Amministrazione comunale di Longobardi istituisce un nuovo servizio in favore degli studenti che viaggiano verso le scuole poste a nord (Paola, Fuscaldo ecc.).

Poiché questi ragazzi tornano quotidianamente dalla scuola in orari in cui non trovano più la coincidenza con i trasporti regionali, si trovano costretti, per raggiungere le proprie abitazioni del centro storico e delle aree rurali, ogni giorno, a far intervenire e provvedere i propri genitori, con evidenti disagi e spese per le famiglie.

La Giunta comunale, quindi, sensibile a questa problematica, e facendo proprie le richieste dei genitori, ha deciso, quindi, di istituire questo nuovo servizio (gratuito) : i ragazzi che tornano dalle scuole situate a nord di Longobardi, e che non trovano più la coincidenza delle linee regionali per tornare a casa, troveranno un pullmino del comune che li accompagnerà a casa.

Un nuovo servizio, dunque, molto importante e molto richiesto dalle famiglie, che sopperisce alle carenze del trasporto regionale, e che, senza troppi fronzoli, ma con un’azione concreta ed efficace, risolve definitivamente un grosso problema a poche ore dalla richiesta delle famiglie.

Non ci sono notizie di altri comuni che offrono questo servizio (peraltro gratuito) ai propri cittadini.

Questo è solo l’ultimo, per ora, di una serie di servizi di trasporti gratuiti che l’Amministrazione comunale offre ai suoi amministrati da tanti anni :

-il servizio del giovedì nelle aree rurali, per portare nel centro storico chi è senza mezzi di locomozione e deve svolgere incombenze varie ;

-il trasporto dei disabili a scuola e dei dializzati all’ASP ;

-il trasporto nei vari presidi medici e ospedalieri di chi è senza mezzi e deve fare visite mediche ; il trasporto dei ragazzi in piscina e degli anziani alle terme, e altri ancora.

Il Vicesindaco con delega alle Politiche sociali (Aurelio Garritano)

Il Sindaco (Giacinto Mannarino)

Pubblicato in Longobardi

Riceviamo e pubblichiamo:

"La collaborazione nasce dalla ottemperanza al protocollo d’intesa siglato tra la prefettura di Cosenza ed il comune di Longobardi, finalizzato alla realizzazione di percorsi di accesso al volontariato, accoglienza e di integrazione dei richiedenti asilo

 

 

Si tratta di protocolli finalizzati a permettere ai profughi di conoscere il contesto sociale attraverso attività dirette al raggiungimento di uno scopo sociale e non lucrativo.

In tale contesto gli ospiti del CAS Villa Caterina di Longobardi dal mese di giugno scorso stanno contribuendo in modo determinante alla pulizia del territorio( pulizia spiaggia, pulizia aree pubbliche, pulizia verde pubblico, pulizia vie e strade, eccetera)

Non solo , ma a causa delle abbondanti piogge il giorno di ferragosto i richiedenti asilo sono intervenuti di urgenza per rimuovere detriti e materiali che costruivano alcune strade".

 

Pubblicato in Longobardi

Offerte-Lavoro-3Il Comune di Longobardi risulta beneficiario per l’utilizzo di 15 unità lavorative riservata ai percettori di mobilità in deroga per 12 mesi e per un importo totale pari a euro 90000,00.

Il progetto riguarda la manutenzione della viabilità, il decoro urbano e il supporto amministrativo. Ancora una volta la Regione premia la nostra attenzione e la voglia di progettare. L'impegno di queste risorse rappresenta una boccata d'ossigeno per tante famiglie longobardesi e un sicuro beneficio per il nostro territorio. 

Date retta ai gesti, mai alle parole. I gesti dimostrano, le parole illudono.

Il Sindaco e l'amministrazione comunale

Pubblicato in Longobardi

Riceviamo e pubblichiamo ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. )

“Sono diversi anni che a Longobardi è istituito il servizio di volontariato.

Ora, il Comune ha stato modificato il Regolamento che ne regolava lo svolgimento, rendendolo più agile e conformandolo anche alle recenti normative del Governo e alle circolari della Corte dei conti.

L'Amministrazione comunale, quindi, in ossequio a quanto previsto dalla legge, da pubblicità alla cosa.

Avviso pubblico per l’iscrizione nell’elenco comunale del volontariato

Avvisiamo i cittadini che volessero svolgere attività di volontariato come da Regolamento comunale approvato il 29 giugno 2016, che detto Regolamento è stato modificato nella parte riguardante i “rimborsi”.

Con questa modifica, a differenza di quanto avveniva prima, i Volontari possono avere i rimborsi con una autocertificazione, fino a 150 euro al mese.

Eventuali richieste di rimborsi “oltre” questa cifra, vanno accompagnati da “ pezze giustificative”.

I settori dove si può svolgere il volontariato, sono :

   Settore sociale ;

   Settore culturale ;

   Settore ambiente ;

   Settore pulizie e rifiuti solidi urbani ;

   Settore archivio comunale ;

   Settore civile ;

   Supporto agli uffici ;

   Settore turistico e guide ;

   Protezione civile.

Per poter svolgere il Volontariato, gli interessati devono recarsi in Comune, Ufficio segreteria (Fulvio Chilelli) e fare la relativa richiesta.

Grazie per l’attenzione.

Il Sindaco Giacinto Mannarino”

Pubblicato in Longobardi

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota del comune di Longobardi

“Vertice stamattina presso la sede Comunale di Longobardi, tra il Sindaco Giacinto Mannarino, il capogruppo di maggioranza Antonio Costabile e i capigruppi di minoranza Nicola Bruno e Donatella Attanasio.

Oggetto dell’incontro la telecronaca Rai, in occasione della tappa calabrese del Giro d’Italia e le eventuali azioni da intraprendere a tutela di Longobardi, evidentemente danneggiato dalla diffusione di informazioni totalmente negative e parzialmente errate.

Il Sindaco di Longobardi e il Consiglio comunale tutto, si uniscono al coro delle proteste levatesi in occasione della “corsa rosa”.

È quanto si legge in una nota congiunta diffusa dal Sindaco Mannarino.

Il Giro d’Italia, che è un veicolo di promozione del territorio, peraltro, sostenuto dalla Regione Calabria, con un contributo di euro 400.000,00, in occasione della tappa calabrese, si è trasformato in una denigrazione dell’intero Tirreno Cosentino, senza nulla aggiungere sulle meraviglie che offre la nostra splendida costa.

Il passaggio del Giro d’Italia, infatti, è stato commentato evocando solo notizie negative.

Dopo anni di sacrifici ed impegni, a favore dei propri territori, da parte degli amministratori tutti, ecco il “Giro” a danneggiare l’immagine del Tirreno Cosentino ed anche di Longobardi, con un fantomatico autovelox, oggi, non attivo.

Non chiediamo, beninteso, di nascondere eventuali verità, ma diciamo con forza no alla diffusione di notizie fuori luogo, visto che la Carovana Rosa è una manifestazione squisitamente sportiva che dà attenzione alle diverse aree geografiche regionali.

Il Sindaco Mannarino, supportato dai Capigruppi Consiliari, si è riservato un eventuale azione legale.

F.to il Sindaco Giacinto Mannarino      

F.to i Capigruppi Consiliari Antonio Costabile, Nicola Bruno, Donatella Attanasio    

Longobardi 17.05.2018

Pubblicato in Belmonte Calabro

Scrive Giacinto Mannarino sindaco di Longobardi

“Il Giro d’Italia ha da poco attraversato il tirreno cosentino, senza nulla togliere al sacrosanto diritto di cronaca, sarebbe stato bello, da parte della RAI, ricordare per esempio che, da poco, Cetraro ha ottenuto la bandiera blu per il proprio porto turistico.

Oppure ricordare che la Calabria sia una terra di santi e il che forse è anche vero visto che il paese di Longobardi in provincia di Cosenza, tra santi e beati e servi di Dio ha la fortuna di averne generati addirittura quattro!

Di questi il più celebre è San Nicola Saggio da longobardi.

Però questo non risponde ai dettami del dio auditel e diventa più affascinante raccontare la famosa nave dei veleni di Cetraro e il famigerato autovelox di Longobardi.

Però a mio modesto avviso il tutto è lontano dal servizio di stato per il quale paghiamo il canone”

Pubblicato in Paola

Scrivono i consiglieri di minoranza Nicola Bruno e Francesco Cicerelli alla maggioranza guidata dal sindaco Giacinto Mannarino

 

 

 

 

 

"Non possiamo dire il falso se citiamo testualmente la relazione dell'organo di revisione, allegata al rendiconto della gestione 2017, sullo stato di salute del nostro comune".

"Ribadiamo -continua il capogruppo di opposizione Nicola Bruno- che permangono, come risulta dal bilancio consuntivo 2017, i costi elevati e le gravi criticità del servizio idrico integrato, la cui spesa è stata di € 420.274,92 e della raccolta differenziata, che è costata € 372.335,61.

Il rendiconto, poi, evidenzia un timido risanamento, ma a totale scapito dei cittadini, con tasse al massimo, zero investimenti e zero servizi.

Quanto all'indebitamento, esso, come risulta dalla relazione dell'organo di revisione, a pagina 26, è pari ad € 5.544.366,64; come pure l'incidenza degli interessi passivi e del rimborso dei prestiti in conto capitale, sempre come risulta dalla predetta relazione, alla stessa pagina, è di € 427.663,24.

A ben vedere è il revisore a certificare dati e numeri e non certamente l'opposizione.

Non di meno bisogna ricordare che la maggioranza, come certificato sempre dal revisore dei conti, ha riconosciuto € 688.755,02 di debiti fuori bilancio.

Infine: "l'organo di revisione precisa, senza mezzi termini, -continua il consigliere Nicola Bruno- che un'eventuale mancata approvazione del piano di riequilibrio finanziario pluriennale -si legge nella relazione- da parte della corte dei conti, non consentirà il pagamento dei debiti con fondi di bilancio e potrà compromettere l'equilibrio economico e finanziario dell'Ente".

In altre parole "se la corte dei conti -conclude Bruno- dovesse approvare il c.d. predissesto, il comune rimarrebbe impantanato, in tasse al massimo, zero servizi e zero investimenti, per 15 anni, visto che la maggioranza, nella seduta consiliare del 6 marzo scorso, con nonchalance, ha allungato il predissesto di altri 5 anni; se viceversa, dovesse deliberare di non approvare il suddetto piano, andrebbe in dissesto.

Insomma, il fallimento politico ed economico di questa maggioranza è scritto nei suoi stessi documenti".  

Pubblicato in Longobardi

fallimento-680x360Longobardi – La maggioranza ha approvato il conto del bilancio 2017, con il voto contrario del gruppo consiliare "Progetto Longobardi" e l'astensione del consigliere Donatella Attanasio. Si è tenuto, infatti, nei giorni scorsi, alle 9.30, presso la casa municipale di Longobardi, il consiglio comunale, in prima convocazione, avente, tra l'altro, all'ordine del giorno, l'approvazione del conto del bilancio 2017. "Snocciolando numeri e dati negativi del rendiconto della gestione per l'esercizio 2017, è emersa la totale fallimentare gestione del comune sul fronte della spesa". E' quanto affermano i consiglieri di minoranza Francesco Cicerelli e Nicola Bruno. "Permangono, ahinoi, i costi elevati e le gravi criticità del servizio idrico integrato e della raccolta differenziata. Il conto del bilancio evidenzia un timido risanamento, a totale scapito dei cittadini, con tasse al massimo, zero investimenti e zero servizi, svendite patrimoniali, sprechi ed una spesa abnorme. L'indebitamento, pari ad € 5.544.366,64, rimane ancora elevato, con un'incidenza degli interessi passivi e del rimborso dei prestiti in conto capitale, sempre per l'anno 2017, di € 427.663,24. Inoltre, rispetto al conto del bilancio 2016, gli incassi sono diminuiti drasticamente, pur a fronte di maggiori accertamenti. Non a caso l'organo di revisione raccomanda un'azione costante ed incisiva nella riscossione dei tributi propri e di contrasto all'evasione". Ancora: "l'organo di revisione precisa, senza mezzi termini, -continua il consigliere Nicola Bruno- che un'eventuale mancata approvazione del piano di riequilibrio finanziario pluriennale -si legge nella relazione- da parte della corte dei conti, non consentirà il pagamento dei debiti con fondi di bilancio e potrà compromettere l'equilibrio economico e finanziario dell'Ente". In altre parole "se la corte dei conti -conclude Bruno- dovesse approvare il c.d. predissesto, il comune rimarrebbe impantanato, in tasse al massimo, zero servizi e zero investimenti, per 15 anni, visto che la maggioranza, nella seduta consiliare del 6 marzo scorso, con nonchalance, ha allungato il predissesto di altri 5 anni; se viceversa, dovesse deliberare di non approvare il suddetto piano, andrebbe in dissesto".

Pubblicato in Longobardi
Pagina 1 di 14

I Racconti

Amazon - Sedia

Amazon - Casa delle Bambole

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy