A+ A A-

consiglio comunaleGentilissimi,

nel pomeriggio del 28 maggio 2018 - nella sala consiliare del Comune di Amantea, alle ore 16.00 – si terrà la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione al concorso e di nomina dei vincitori delle sei borse di studio dedicate alla memoria del compianto Francesco Tonnara, più volte Sindaco della città, uomo dagli alti principi e valori morali che abbiamo il desiderio di ricordare.

A seguire, si insedierà il Consiglio Comunale dei ragazzi. Un importante momento per ciò che concerne i processi di partecipazione democratica alla vita politica, economica e sociale anche da parte dei nostri giovanissimi cittadini. Il Consiglio rappresenta, inoltre, un fondamentale strumento per trasmettere consapevolezza e coscienza dei problemi e per generare buoni sentimenti comunitari.

Pubblicato in Politica

Parlo di civiltà , non di cultura!

Sulla cultura ho grande dubbi( e del perché se ne può parlare).

Però Amantea è una città dalla grande storia.

Basterebbe questo per poterla definire una città necessariamente civile.

Ma ci sono mille prove del contrario.

Quelle prove che derivano dai comportamenti incivili di pochi, comportamenti di cui si possono osservare gli effetti che inducono una risposta negativa alla domanda iniziale.

Vorremmo parlare dell’amore per i cani che indurrebbe a credere che siamo un popolo civile che ama gli animali.

Ma non possiamo dimenticare che ci sono ad Amantea persone che lasciano le feci dei LORO cani sui marciapiedi di tutti .

Ipocritamente qualcuno di loro dice che non le raccoglie perché non ci sono i cestini appositi.

Vorremmo parlare delle migliaia di persone che per amore della propria città e dell’ambiente fanno giornalmente la raccolta differenziata permettendo di raggiungere alti livelli di RD.

Ma non possiamo dimenticare quelli che abbandonano rifiuti speciali in giro per il paese.

Le due foto sono emblematiche.

Una lastra di cristallo poggiata sul marciapiede della SS18 e poi caduta per terra e che oggi costituisce un pericolo per chi lo usa ( si può scivolare e se ci si cade sopra ci si può tagliare).

Una intera batteria del bagno abbandonata sulla strada sottoferrovia tra l’erba alta e che fa bella mostra di sé.

Vi starete chiedendo se sia giusto fare di tutta l’erba un fascio.

Sicuramente no!.

Ma l’unico modo di evitare questi comportamenti è intanto una forte educazione al rispetto delle leggi ma soprattutto una ottimale attenzione sanzionatoria che tolga soldi dalle tasche degli incivili.

E non basta .

Questi incivili occorre siano messi alla berlina.

I loro nomi e le loro foto devono essere posti sul sito del comune di Amantea

Tanto nessuno di ESSI( loro sarebbe troppo) farà causa al comune perché amplificherebbe il disdoro verso essi ed i comportamenti posti in essere.

Auguri Amantea!

Pubblicato in Politica

Era giugno 2015 quando Tommaso Cerza si insediò alla guida dei militari della Benemerita, nel posto di comandante la stazione dei Carabinieri di Amantea prendendo il posto il maresciallo capo Massimiliano Diamanti che aveva chiesto ed ottenuto il trasferimento in Sicilia.

Tommaso Cerza, classe 1970, è nato ad Atri in provincia di Teramo e si arruolato nell’Arma nel 1991.

Fino all’arrivo ad Amantea aveva prestato servizio a Firenze Castello, Catanzaro Lido, Pentone e Zagarise, ma anche presso il Reparto operativo del Comando provinciale di Catanzaro e di Cosenza, partecipando ad innumerevoli attività di indagine, ed ottenendo anche un encomio a seguito della cosiddetta operazione “Anaconda” che portò all’arresto di circa trentadue soggetti per associazione a delinquere di stampo mafioso, traffico di armi e droga, estorsione ed omicidio.

Dopo nemmeno 3 anni il maresciallo Cerza discretamente, anzi in punta di piedi, come suo costume, ha lasciato Amantea per la sua nuova sede in Roma, presso la Banca d’Italia.

Ma non sarà dimenticato dagli Amanteani.

Amantea lo ha visto sempre presente in ogni occasione durante la quale c’è stato bisogno dell’Arma.

Lo ricordiamo spegnere ( insieme al maresciallo Enrico Caporaso) una bombola di gas che avrebbe potuto creare problemi alla vita di alcune persone ed alle abitazioni in via Santa Maria.

Lo ricordiamo essere in prima linea –insieme al maresciallo Fabio Mandato ed ai carabinieri Antonio Gualtieri e Francesco Malaspina- nell’incendio sulla Via Strada Nuova mettendo in salvo 30 persone.

Lo abbiamo visto infilarsi sotto il camion sotto il quale finì il povero Bonavita.

Lo abbiamo visto assistere i profughi minorenni trovati alla stazione ferroviaria di Amantea.

Insomma un maresciallo vecchio stampo sempre pronto per la città e per gli amanteani.

Un grande uomo prima ed insieme che Carabiniere.

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota dell’ amministrazione comunale:

“Carissime cittadine e carissimi cittadini,

nel tragitto da Punta Raisi a Palermo, all’altezza dello svincolo autostradale di Capaci, un ordigno di potenza inaudita travolse la Fiat Croma blindata su cui viaggia il Giudice Giovanni Falcone - simbolo della lotta dello Stato alla mafia - e le due auto della scorta. Nell’esplosione, persero la vita Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli agenti Rocco Di Cillo, Vito Schifani e Antonio Montinaro.

A 26 anni dalla strage di Capaci, Amantea ricorda Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta.

Ci ritroveremo il 23 maggio 2018 alle 17.30 in Piazza Falcone Borsellino dove alle ore 17.58 – ora dell’attentato che uccise il Magistrato antimafia - sarà tenuto un minuto di silenzio.

Seguirà un ricordo da parte del Sindaco della città Mario Pizzino che a termine della commemorazione poserà simbolicamente un fascio di fiori in ricordo di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Vi invitiamo a partecipare alla cerimonia.

Con i più cari saluti                            L’Amministrazione Comunale

 

Pubblicato in Primo Piano

Ma che dice l’Osl?

Sulla delibera dell’OSL n 13 del 18 maggio abbiamo letto che è stato affidato per 6 mesi, prorogabili, al dr Sansone Francesco, istruttore direttivo contabile del comune di Fuscaldo, l’incarico di consulenza “al fine della definizione del piano di rilevazione delle passività del comune di Amantea”.

 

 

 

 

Sempre nella delibera abbiamo letto che dopo 8 mesi sussistevano “gravi carenze strutturali dei servizi di ragioneria e tributi del comune, tanto che ad oggi non è stato possibile venire a conoscenza del dato certo relativo al fondo di cassa al 31.dicembre 2016 e di quello relativo al riaccertamento dei residui”.

Leggiamo poi che proprio per queste ragioni sussiste un “rallentamento dell’attività di liquidazione da parte dell’OSL”.

Ci risulta che non sia così!

Anzi abbiamo la prova che il dottor Vigliatore, con nota protocollo 5403 del 20 aprile 2018, firmata per ricevuta dal presidente della OSL dottoressa Chiellino , ha notificato le risultanze del fondo di cassa al 31.12.2016 nell’importo di 670.632,17 euro.

Ed allora?

Ed poi che significa carenza strutturali?

Che mancano unità nell’ufficio di ragioneria?

A la OSL vorrebbe forse integrare dette unità con una sua?

Si tratta forse di un sollevamento del ragioniere dalle responsabilità relative agli anni 2016 e precedenti?

Forse si tratta solo dell’ufficio tributi, così che il dr Sansone Francesco sarà impiegato per il recupero dei tributi del 2016 e precedenti?

Se possibile vorremmo capire meglio.

Pubblicato in Cronaca

Lo scorso 23 aprile 2017 a Palermo venne inaugurato “Il Giardino della memoria” che accoglie quello che resta dell'auto di scorta di Falcone.

Anche Amantea ricordò Giovanni Falcone.

Anche noi lo facemmo nel nostro piccolo.

Insieme ad un gruppo di amici.

Senza fanfare, senza clamore, ma con cuore grato per chi ha consapevolmente offerto la propria vita per l’Italia.

Nel modo più semplice, affiggendo il celebre manifesto di Falcone e Borsellino su retro di un tabellone del comune.

Ovviamente dopo aver chiesto l’autorizzazione alla commissaria straordinaria.

Ed il 23 maggio 2108 a 26 anni dalla strage porteremo un mazzo di fiori ai nostri eroi.

A tutti, a Falcone, alla moglie Francesca Morvillo, ed agli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, a Borsellino ed ai cinque agenti di scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi (prima donna a far parte di una scorta e anche prima donna della Polizia di Stato a cadere in servizio), Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.

Nessun timore per il giardino di Amantea( vedi foto di oggi 21 maggio).

Domani sarà sicuramente pulito ed abbellito.

Pubblicato in Politica

Il Sindaco Mario Pizzino e l’assessore all’artigianato Luca Ferraro “sciolgono” le riserve e decidono di tutelare gli artigiani .

Cominciando, ovviamente, da quelli locali, regionali.

 

 

Artigiani veri che producono quello che vendono.

Non prodotti , cioè, che vengono dalla Cina.

All’uopo richiamiamo i due esperimenti già attuati da questa amministrazione di cui uno durante la Fiera di Ottobre con la Fiera speciale degli artigiani della DSE realizzata nel cortile della scuola elementare di Via Baldacchino, durante le vacanze natalizie realizzata nel mercato agricolo del capoluogo sempre dagli artigiani della DSE.

Gli stessi artigiani durante l’estate arricchiranno il lungomare di Amantea e lo abbelliranno con i loro prodotti .

L’amministrazione ha deciso di lasciare libero da qualsiasi occupazione lo spazio antistante il lido Azzurro perché sia fruibile per spettacoli e manifestazioni varie

Lo spazio utilizzabile quindi per queste attività artigiane è quello antistante e seguente il Lido Mediterraneo

La scelta dell’amministrazione è anche orientata a tutelare le attività commerciali a posto fisso che in tal modo non riceveranno concorrenza sleale.

Non sarebbe male poi, sempre per arricchire il Lungomare, che successivamente agli artigiani si creasse un’area per il commercio dell’Antiquariato minore e per il riuso.

In tal modo chiunque voglia rivendere o scambiare un proprio oggetto usato potrà farlo

Una possibilità che potrà essere offerta anche ai turisti, attraendo, magari, chi voglia completare o vendere la propria collezione di francobolli, arricchire o dismettere la propria collezione di Ferrari, di bambole.

Pubblicato in Politica

Questi i punti all’ordine del giorno:

-Approvazione verbali sedute precedenti

-Regolamento comunale per l’attuazione del regolamento UE 2016/679 relativo alla protezione delle personale fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali.

Il Regolamento UE 2016/679 entrerà in vigore in tutti i 27 Stati Membri nello stesso momento (25 maggio 2018), rendendo più stringenti le norme sulla sicurezza dei dati, imponendo specifici obblighi di comunicazione a fronte di violazioni ed irrobustendo l’impianto sanzionatorio. Introdotta una regola fondamentale: la violazione del Regolamento viene commessa in tutti i casi in cui riguardi dati europei, indipendentemente dal luogo in cui essi vengono processati. In altri termini: che la società che li gestisce si trovi o meno in Europa è ininfluente, il regolamento si applica a tutti i casi di utilizzo di informazioni che riguardino utenti residenti nel territorio UE.

-Regolamento consulta delle associazioni

-Nomina componente Flag Perti ( La Perla del Tirreno)

Del Flag è ancora componente di diritto la ex sindaco Monica Sabatino

-Adozione nuova carta dei diritti della bambina:

La Carta dei diritti della bambina, nella sua formulazione originaria, è stata presentata e approvata nel 1997 a Reykjavik al congresso della Bpw Europe (Business professional women), organizzato dalla Ifbpw, una ong che lavora in collaborazione con le Nazioni Unite, e alla quale la Fidapa (Federazione italiana donne arti professioni affari) è affiliata.

Fidapa si è fatta, e si farà carico, di promuovere l'adozione della nuova carta frutto dei lavori del Meeting delle presidenti europee Bpw a Zurigo del 2016.

Cosa dice la carta?

Ogni bambina ha il diritto di essere protetta e trattata con giustizia dalla famiglia, dalla scuola, dai datori di lavoro anche in relazione alle esigenze genitoriali, dai servizi sociali, sanitari e dalla comunità; essere tutelata da ogni forma di violenza fisica o psicologica, sfruttamento, abusi sessuali e dalla imposizione di pratiche culturali che ne compromettano l’equilibrio psico-fisico; beneficiare di una giusta condivisione di tutte le risorse sociali e di poter accedere in presenza di disabilità a forme di sostegno specificamente previste; essere trattata con i pieni diritti della persona dalla legge e dagli organismi sociali; ricevere una idonea istruzione in materia di economia e di politica che le consenta di crescere come cittadina consapevole; ricevere informazioni ed educazione su tutti gli aspetti della salute, inclusi quelli sessuali e riproduttivi, con particolare riguardo alla medicina di genere per le esigenze proprie dell’infanzia e dell’adolescenza femminile;

beneficiare nella pubertà del sostegno positivo da parte della famiglia, della scuola e dei servizi socio-sanitari per poter affrontare i cambiamenti fisici ed emotivi tipici di questo periodo; apparire nelle statistiche ufficiali in dati disaggregati per genere ed età; non essere bersaglio, né tanto meno strumento, di pubblicità per l’apologia di tabacco, alcol, sostanze nocive in genere e di ogni altra campagna di immagine lesiva della sua dignità

-Viabilità sulla SS18. Approvazione realizzazione dell’opera pubblica denominata “Rotatoria al km 345+450 da parte dell’impresa “Meridiana domus srl”

Pubblicato in Cronaca

Lo dice l’Arpacal con una nota postata pochi minuti fa oggi 15 maggio.

Ecco il post:

Balneazione 2018: Tornato balneabile il punto non conforme ad Amantea (CS)

Categoria News balneazione

Pubblicato: Martedì, 15 Maggio 2018 14:17

Visite: 26

Nella comunicazione inviata contestualmente al Sindaco di Amantea (CS) ed al Ministero della Salute, l'Arpacal informa il primo cittadino che nei prelievi suppletivi eseguiti in data 10.05.2018 presso il punto denominato IT018078010005 - ZONA LIDI, il valore di Escherichia Coli è ritornato conforme ai limiti del D.Lgs.116/08 e pertanto la suddetta area è ritornata idonea alla balneazione.

Sarà compito del Comune avvisare la cittadinanza con apposita ordinanza del Sindaco di revoca della precedente in cui si vietava temporaneamente la balneazione. Verranno effettuati ulteriori campionamenti suppletivi”

Resta , però, il mistero!

Dove è stato eseguito il prelievo?

Cosa intende l’Arpacal per ZONA LIDI?

Saremmo grati al Comune( ove lo sappia) ed all’Arpacal di sapere dove non ci saremmo dovuti bagnare.

In attesa la gente va amare e fa anche il bagno.

Durante il fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Paola, su disposizione del Comando Provinciale di Cosenza, guidato dal tenente colonnello Piero Sutera, hanno proseguito nei servizi straordinari sul territorio.

Serrati controlli – specialmente di sera e di notte – sono stati effettuati nell’area urbana ricompresa tra Paola, San Lucido ed Amantea.

Un arresto e quattro denunce

Oltre 400 persone e 350 i veicoli controllati; numerose le perquisizioni personali, veicolari e domiciliari. Elevata l’attenzione nella prevenzione e repressione del porto abusivo di strumenti idonei ad offendere; nella verifica del rispetto della legislazione in materia di detenzione di armi comuni da sparo.

In quest’ambito, un 70enne di Belmonte è stato arrestato in base ad un ordine di esecuzione per espiazione della pena emesso dall’Ufficio esecuzioni Penali del Tribunale Ordinario di Cosenza. L’uomo, riconosciuto colpevole di omesso versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali, dovrà espiare una pena residua di 3 mesi ai domiciliari.

Un 58enne di Amantea, noto alle Forze dell’ordine per reati in materia di stupefacenti, contro la persona ed il patrimonio, è stato denunciato a piede libero per detenzione di droga e spaccio.

I militari insospettiti dal suo atteggiamento agitato hanno perquisito la sua abitazione ritrovando 100 grammi di marijuana, che erano in due barattoli e suddivisi in dosi di vario peso; scoperto inoltre del materiale per il confezionamento ed un bilancino di precisione.

Un altro controllo ha fatto scattare un’altra denuncia a piede libero: a finire nelle maglie dei militari è stato e un 32enne di Paola, noto alle forze dell’ordine, deferito per detenzione illegale di stupefacente ai fini della cessione a terzi: in casa aveva 7 dosi di cocaina, del materiale per il confezionamento ed un bilancino di precisione.

Quattro giovani, poi, sono stati segnalati alla Prefettura dopo essere stati trovati in possesso di marijuana.

Denunciati, inoltre, padre e figlio di San Lucido, rispettivamente di 64 e 32 anni, per detenzione abusiva di munizionamento.

I militari della Radiomobile, impegnati in un controllo alla circolazione stradale, hanno sottoposto a perquisizione personale e veicolare il 32enne e nel vano porta oggetti della vettura è stato ritrovato un bossolo di pistola cal. 38 esploso, circostanza che ha destato qualche sospetto.

I carabinieri hanno così estese i controlli nell’abitazione del ragazzo e del padre, ritrovando 21 munizioni cal. 270 Winchester; 84 cartucce a palla singola per fucile da caccia; 350 a pallini di varia pezzatura e sempre per fucile da caccia: tutte erano detenute abusivamente.

Un 32enne di Falconara Albanese ed un 34enne di San Lucido sono stati deferiti a piede libero per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale a cui erano sottoposti.

Infine, sempre nel corso delle attività, sono state 12 le infrazioni accertate al Codice della Strada accertate; un veicolo è stato sequestrato amministrativamente e, infine, sanzionato un uomo che faceva il parcheggiatore abusivo a cui è stato sequestrato anche del denaro che aveva con sè.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 144

I Racconti

Amazon - Sedia

Amazon - Casa delle Bambole

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy