A+ A A-

«Ma da oggi ci sarà un prima-di-Genova e un dopo-Genova».

Almeno questo è quello che ci aspettiamo un po’ tutti.

Gli italiani ora sanno che i ponti possono cadere e fare morti.

E per questo sono nate – e speriamo che rimangano nel tempo- sane paure che in ducono giuste e riflessioni.

Ora in tutto il mondo, Amantea compresa, la gente alza gli occhi e guarda lo stato del cemento delle travi dei ponti.

Le foto di questo articolo ci sono state inviate da un cittadino amanteano.

Non è un ingegnere ( almeno così sembra) che ha dalla sua gli studi tecnici capaci di suggerirgli le condizioni di reale pericolo di un ponte o di una casa.

No. E’ un cittadino come me e voi che ora, quando passa sotto un ponte, alza gli occhi e fotografa lo stato delle travi e delle colonne

E queste foto ce le ha inviate perché noi si possa mostrarle.

Stando a quanto ci è stato riferito si tratta del ponte sul CAlcato

Oggettivamente i ferri sono esposti , probabilmente gonfiati dalla ruggine.

Non sappiamo se la situazione sia pericolosa e quanto.

Certo è che oggi sotto il ponte non c’erano auto parcheggiate.

Invitiamo l’amministrazione comunale a far eseguire – se lo ritiene- adeguati controlli all’Anas, magari accompagnati da tecnici comunali od incaricati dal comune.

Pubblicato in Politica

Dar vita ad un oggetto è un po’ come dipingere un quadro, scrivere un libro, comporre una poesia.

Ci vuole una passione che pochi hanno, ci vuole una abilità, se non arte, che non si trova in tutti

e tantomeno dappertutto.

Ogni oggetto è unico e particolare.

Se vi piace il “vero” artigianato potrete trovarne un esempio in Via Margherita, nella Piazzetta degli Amanteani nel mondo

Purtroppo sono solo 3 espositori .

E , peraltro, la esposizione avviene solo di domenica.

Ma sono oggetti bellissimi e -come detto- unici

Come unici sono in fondo le persone ed in particolare gli amanti delle cose belle.

Vale la pena di “farci un passaggio”, di vederli e –perchè no- di comprarli.

Agli ospiti ricorderà il “vero” artigianato locale e questa strana e bella estate 2018

Agli amanteani solo che esiste ancora la abilità di persone che dedicano il loro tempo a sconosciuti clienti, ma con lo stesso amore di quello che si dedica agli amici.

Andate e diteci ( meglio alla amministrazione comunale che ha fortemente voluto questa esposizione di prodotti calabresi) se vi piacerebbe conoscere altri veri artigiani ed altri veri prodotti artigianali.

Ps Nel famoso “Vico terzo” ogni tanto potrete trovare altri bravi artigiani.

Pubblicato in Politica

Mentre ad Amantea “scoppia” l’estate e la gente si diverte ( o fa finta di divertirsi) c’è anche chi vive il dramma della solitudine .

Un dramma che si conclude con la morte.

E’ successo la notte da giovedì 9 agosto e venerdi 10 agosto.

 

 

Un giovane livornese di soli 26 anni si è ucciso sulla strada provinciale Amantea Lago Cosenza.

Ignote le ragioni di questa terribile scelta.

Si chiamava Faucci Davide ed era nato a Livorno il 1992.

Lavorava ad Amantea.

Sembra fosse sceso in Calabria dove aveva una fidanzata.

Ora giace da solo nella Casa Funeraria di Padre Pio.

Fino a stasera nessun familiare sembra abbia raggiunto la sua salma.

Nemmeno una preghiera purtroppo in questa città di più o meno finta religiosità ( fatte, ovviamente, le debite eccezioni) ad accompagnare il viaggio verso il Paradiso questo giovane

Che lui debba raggiungere il Paradiso ne siamo certi.

Non può essere diversamente per chi ha vissuto momenti drammatici al punto da scegliere di uccidersi.

Pubblicato in Cronaca

giginoQuando si pensa alla pubblica Amministrazione si è soliti pensare a una macchina organizzativa molto complessa e con svariate articolazioni. Questo disincentiva molte volte dall’intraprendere iniziative per segnalare situazioni di illegittimità o di arbitrarietà in quanto, semplicemente, non si sa concretamente come denunciare la pubblica amministrazione. A tal fine, il cittadino dovrebbe avere il diritto di rivolgersi a diversi soggetti, quali per esempio il “difensore civico”,(?) che dovrebbe essere una figura di garanzia, istituita presso la maggior parte delle pubbliche amministrazioni, con il compito di accogliere i reclami non accolti in prima istanza dall’ufficio reclami del soggetto che eroga un servizio.

Ogni amministrazione, per gestire al meglio la città e renderla più abitabile, dovrebbe tenere in seria considerazione gli esposti dei cittadini. Tali esposti certamente darebbero agli amministratori la possibilità di porre rimedio alle carenze gestionali in vari settori, siano essi quelli della viabilità, dei servizi di prima necessità, ricreativi, ecc. . L'esposto è uno strumento che la legge mette a disposizione del cittadino per dargli la possibilità di chiedere l'intervento degli organi di Polizia Giudiziaria come la Polizia Municipale, i Carabinieri, la Polizia di Stato e il Corpo Forestale. Il cittadino può avvalersi dell'esposto per segnalare la violazione di diritti o quando ritiene necessario l'intervento dell'autorità. L'esposizione dei fatti avviene in forma scritta da parte di uno o entrambi i soggetti coinvolti. L'esposto si presenta quando c'è la necessità di un intervento immediato, o quando si ritiene che l'autorità debba indagare su fatti in cui si riscontrano elementi d'illiceità. Negli ultimi 3 anni ho scritto tanto sulla demanialità dello Stato e sul diritto di ogni cittadino a usufruirne. Penso che, la procedura di segnalazione sia stata corretta, nel rispettare alcuni parametri. Il primo è stato senza dubbio quello della forma: è importante utilizzare un linguaggio sobrio ma comprensibile, articolando al meglio le proprie considerazioni in virtù delle problematiche in oggetto relative ad un area sita nel Comune di Amantea ed antistante l'albergo "La Scogliera". Per chiarezza, appare opportuno rammentare che l'area in esame “insiste sulla particella catastale n.44 del foglio 24 del Comune di Amantea, che risulta in testa al Demanio Pubblico dello Stato sin dall'origine e che è individuata come area Demaniale Marittima dal SID”. Così si legge in un Testo divulgato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 26 di Aprile 2018. Protocollo 8522. A questo punto, credo sia necessario avere delle risposte chiare e definitive da parte della Giunta Amanteana capitanata dal Sindaco Pizzino, sul perché non si è proceduto a togliere dalle mani private un bene pubblico che da anni viene sfruttato impedendo ai cittadini di Amantea di poterlo utilizzare. Come al solito, questa Amministrazione, come quelle che l’hanno preceduta, proverà ad assumere l'atteggiamento di chi, per proprio comodo, finge di non sentire o di non capire quello che gli viene detto. Dunque, ci vedremo costretti a rivolgerci all’ Ispettorato per la funzione pubblica, che ha il compito di vigilare sul buon andamento della pubblica amministrazione, in concreto: assicurando che nell’ambito dei rapporti tra cittadini, imprese e le amministrazioni pubbliche, siano osservati  i termini e le modalità di conclusione dei procedimenti; monitorando il corretto sviluppo dei procedimenti disciplinari; programmando e svolgendo verifiche, in collaborazione con i servizi ispettivi della Ragioneria Generale dello Stato, sulle Amministrazioni. Dev’essere peraltro segnalato che è di imminente entrata in vigore anche in Italia la legge sul cosiddetto whistleblowing (fischiettare) vale a dire la disciplina volta a tutelare i cittadini che segnalano irregolarità ed abusi di cui siano venuti a conoscenza.

Gigino A Pellegrini & G el Tarik

Pubblicato in Italia

Rassegna dedicata alla memoria di Mario Pasquino.

L’evento culturale si terrà il 2 agosto con inizio alle ore 2130 nel chiostro della chiesa monumentale di San Bernardino da Siena.

 

 

 

Si inizia con i saluti del sindaco Mario Pizzino.

Segue la introduzione alla rassegna a cura del consigliere delegato alla cultura Enzo Giacco.

Segue un ricordo di Mario Pasquino a cura di Alfonso Lorelli.

Maria Cuzzilla recita i versi di Mario Pasquino.

I poeti presentano i versi delle poesie in rassegna.

Chiude la premiazione.

La declamazione delle poesie sarà accompagnata dal violino di Francesco D’Andrea.

C’è gente che continua sostenere il grado di inciviltà di taluni amanteani che non rispettano il regolamento di igiene e sanità od il regolamento di polizia urbana.

Siamo obbligati a smentire tali affermazioni.

Anche quando, come successo stamattina, in via della Libertà, qualcuno lava il terrazzo e sversa il sapone sulla strada sottostante, non si tratta di dispregio delle norme regolamentari.

Affatto.

Al più si può intendere come collaborazione alla pulizia delle strade.

E comunque non è mai una azione spregiativa verso la comunità

La gente non sa che se una persona scivolasse per l’acqua sversata sulla strada , ed ancora più per il sapone, ne pagherebbe i danni per la contestabile responsabilità civile

D’altro canto come potrebbe mai saperlo, se, come ritengo, nessuno mai contesta tali comportamenti pericolosi e comunque incivili?

E nessuno eleva le relative contravvenzioni?

E come potrebbe la Polizia Municipale, il cui organico è ridotto al lumicino, tanto che per avere una sia pur minima contezza di quanto avviene nella città si vede costretta a muoversi con gli autoveicoli, elevare una contravvenzione ad un regolamento comunale di igiene che non esiste?

Da dove cominciare allora?

Intanto dalla approvazione del regolamento di igiene e sanità e dalla sua diffusione in ogni singola casa, per la opportuna conoscenza

Poi dal potenziamento dell’organico della polizia municipale e dalla creazione di una pattuglia dedicata alla tutela dell’ambiente

Una pattuglia che educhi, a botte di sanzioni, la comunità al rispetto delle leggi!

L’intervento è avvenuto a largo di Amantea, sul Tirreno cosentino, a circa 8 chilometri dalla costa

Nella giornata di domenica, a largo di Amantea, sul Tirreno cosentino, a circa 8 chilometri dalla costa, una piccola unità da diporto si è trovata

improvvisamente in grave difficoltà, a seguito, verosimilmente, dell’urto con un grosso ostacolo semisommerso.

La barca ha iniziato ad imbarcare acqua velocemente e grazie al telefono cellulare è stato possibile richiedere soccorso al numero blu gratuito 1530 della Guardia costiera, che ha avviato immediatamente le operazioni di soccorso con la motovedetta inaffondabile cp808, partita dal porto di Vibo, ed il gommone gc353, partito dal porto di Amantea.

Proprio quest’ultima unità è stata la prima ad intercettare i malcapitati riuscendo a trarli in salvo poco prima che la loro imbarcazione affondasse definitivamente, evitando così conseguenze ben più tragiche.

Il comandante della capitaneria di porto di Vibo Valentia, capitano di fregata Rocco Pepe, con l’approssimarsi del culmine della stagione balneare, raccomanda a tutti i diportisti di «intraprendere la navigazione sempre dopo aver verificato le previsioni metereologiche della zona, dopo aver controllato le dotazioni di sicurezza dell’unità, assicurandosi di avere al seguito anche un telefono cellulare carico, in un’apposita custodia impermeabile, ed informando sempre un familiare /conoscente a terra della navigazione che si intende intraprendere e del previsto orario di rientro». Importante è anche prendere visione delle ordinanze emanate dalle locali autorità marittime e vigenti nel tratto di mare nel quale si intende effettuare la navigazione.

Pubblicato in Primo Piano

La foto ne è la plastica dimostrazione.

Ha appena smesso di piovere .

E’ la prima pioggia dopo la bitumazione.

 

 

 

 

Ma ecco che l’acqua mostra macchie bianche, come se si fosse messo del sapone sulle strade, sapone che con l’acqua avrebbe prodotto questo effetto.

Non sappiamo di cosa si tratti.

Sappiamo solo che poi il tutto è finito a mare.

Pubblicato in Campora San Giovanni

Dal sito del servizio civile nazionale leggiamo:

“Proroga dei termini per la presentazione delle domande di selezione di 3.556 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale per l’attuazione del Programma Operativo Nazionale “Iniziativa Occupazione Giovani” – PON IOG –da realizzarsi nelle Regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Lazio, Sardegna e Sicilia.

Scadenza 31 luglio 2018, ore 14:00

E' prorogato al 31 luglio 2018 ore 14.00 il termine di presentazione delle domande per la presentazione delle domande di selezione di 3.556 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale per l’attuazione del Programma Operativo Nazionale “Iniziativa Occupazione Giovani” – PON IOG –da realizzarsi nelle Regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Lazio, Sardegna e Sicilia, pubblicato sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale in data 22 giugno 2018.

Qualora, alla data del 31 luglio 2018 i candidati non fossero ancora in possesso della documentazione riguardante il Patto di servizio e la Presa in carico di competenza dei Centri per l’impiego (CPI), gli stessi potranno presentare la domanda di partecipazione alle selezioni riservandosi di produrre i documenti sopra citati entro e non oltre la data stabilita dagli enti per i colloqui.

Gli enti sono tenuti a ricevere le domande, anche se prive della documentazione sopra citata, la quale, tuttavia, dovrà essere resa disponibile dai candidati medesimi, al più tardi, alla data della selezione, a pena di esclusione.

E’, altresì prorogato, il termine per la trasmissione, da parte degli enti al Dipartimento, delle graduatorie, che devono pervenire esclusivamente via PEC entro e non oltre il 30 ottobre 2018, a pena di non attivazione del progetto.

Ndr Ad Amantea sono state presentate solo una quarantina di domande

Pubblicato in Cronaca

pallaL’ASD Beach&Volley Amantea è lieta di informare che sono iniziate le attività sportive e di intrattenimento presso il Centro Federale Fipav “Sport Village Amantea”.

L’impossibilità per l’estate 2018 di ospitare grandi eventi agonistici come avvenuto negli scorsi anni, non ha scoraggiato i volontari e lo staff dell’associazione che, come annunciato nei mesi scorsi, si è messo all’opera per sistemare l’arenile fortemente compromesso dalle ingenti mareggiate dell’inverno scorso e per garantire alla città spazi attrezzati e luoghi di aggregazione sociale, non tralasciando la programmazione di eventi sportivi dedicati ai giovani ed agli amatori.

“A tal proposito è doveroso ringraziare tutti i partner privati e le aziende del territorio, che con enorme sensibilità hanno compreso il momento di difficoltà, decidendo di sostenere il nostro progetto prodigandosi sinergicamente e concretamente nella realizzazione del centro sportivo al fine di non disperdere il patrimonio sociale che rappresenta”.

L’ASD Beach&Volley Amantea in collaborazione con il Comitato regionale e provinciale Fipav ha deciso di continuare a promuovere principalmente l’attività giovanile dando seguito all’importante patrimonio che ha rappresentato e rappresenta il centro federale per il movimento del beach volley a livello locale e regionale.

E’ infatti partita la scuola di beach volley Sport Village Amantea con attività quotidiane per i gruppi minibeach, under13, under 16, under 21, team beach ecc. sotto la guida di ben sei tecnici federali. Amantea, inoltre, ospiterà alcuni raduni regionali femminili, nonché i collegiali della rappresentativa calabrese femminile, le cui atlete soggiorneranno in città per un ritiro in preparazione del Trofeo delle Regioni che quest’anno si terrà nelle Marche. Rappresentativa calabrese che, tra l’altro anche quest’anno sarà guidata dal coach amanteano Giuseppe Feroleto. Il 30 luglio, invece, lo Sport Village ospiterà il Regional Day di beach volley, una giornata promossa in collaborazione con la Fipav ed il CR Calabria e dedicata ai migliori talenti calabresi che avranno la possibilità di essere visionati ed allenati dai tecnici della Nazionale Italiana di beach volley e del progetto Club Italia. Infine, non mancheranno le attività rivolte a tutti gli amatori ed agli amanti dello sport con camp, esibizioni, percorsi formativi e tornei aperti a tutti.

“Malgrado gli enormi sacrifici, le difficoltà riscontrate nonché qualche amarezza, siamo felici di aver realizzato anche quest’anno un luogo punto di riferimento per i giovani, per le famiglie e per il movimento del beach volley”.

ASD BEACH&VOLLEY AMANTEA

Pubblicato in Primo Piano
Pagina 1 di 146

I Racconti

Amazon - Sedia

Amazon - Casa delle Bambole

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy