BANNER-ALTO2
A+ A A-

Don Pasquale Mirabelli Centurione

Vota questo articolo
(0 Voti)

Don Pasquale Mirabelli Centurione   era   mezzo calabrese   e   mezzo   basilisco,   e   da   circa   dieci   annigovernava   quella   provincia.  

Fedelissimo   al   Re,   cui doveva   l'elevato   posto,   per   la   simpatia   ispiratagli   dai suoi modi di attore da arena e dal suo spirito rozzo, ma non   senza   qualche   acume,   egli,   nativo   di   Amantea,   vi era   stato   sindaco   e   poi   sottointendente,   dalla   quale ultima     carica     fu     destituito     durante     il     periodo costituzionale   del   1848.  

La   gesticolazione   teatrale   e l'enfasi calabrese erano gran parte della sua natura, e degli,   anziché   temperarle,   le   esagerava   simulando  sensi feroci, mentre in fondo aveva indole non cattiva, tranne coi liberali.

Per questi perdeva addirittura la testa.

Erano nemici   del   Re,   e   tanto   bastava,   perchè   egli   si   potesse permettere ogni nequizia a loro danno, come fece con Poerio, Castromediano, Schiavoni, Braico, Pica, Nisco egli   altri   condannati   politici,   rinchiusi   nelle   galere   di Montefusco.  

Il   suo   governo   fu   demoralizzatore   per necessità degli eventi e per la quasi assoluta assenza di carattere.  

Certo   la   dignità   umana   non   deve   molta riconoscenza   al   Mirabelli,   ma   egli   fu   personalmente onesto, e, perduto l'ufficio nel 1860, visse a Napoli in miseria   il   resto   della   sua   vita.  

Suo   figlio   Filippo   era sottointendente di Altamura.

Da La fine di un regno: Napoli e Sicilia.Parte I: Regno di Ferdinando II (nella foto)di Raffaele De Cesare

Redazione TirrenoNews

Dal 2005 la Redazione di TirrenoNews.Info cerca di informare in modo indipendente e veloce.

 

LogoTirrenoNews

Sito web: www.trn-news.it

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove è consentito

BANNER-ALTO2
Evidenzia HTML

I Racconti

Meteo - Amantea

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy