BANNER-ALTO2
A+ A A-

amantea

In questo mese abbiamo volutamente evitato di rispondere a sterili polemiche ampiamente politicizzate perché la Proloco, che si fonda sul diritto costituzionale dei cittadini di associarsi liberamente, ha come unica finalità quella di contribuire allo sviluppo ed alla crescita della comunità senza alcun fine politico o partitico. Tuttavia, alla luce dei continui e reiterati attacchi, ci sembra giusto e doveroso che la città venga adeguatamente informata raccontando la verità fino in fondo.

Qualche mese fa, dei giovani amanteani hanno deciso di promuovere e dare nuova forza a questa associazione. Non appartengono a nessun movimento politico e sono mossi dallo spirito di voler fare qualcosa per questo nostro paese. Hanno coinvolto rappresentanti delle associazioni più attive e presenti sul territorio e si sono impegnati con l’entusiasmo tipico dei ventenni in una campagna di tesseramenti aperta a tutta la cittadinanza, dando così vita al gruppo della Pro Loco che oggi esiste. 

Non sapevamo però che da un po' di tempo, alcuni soggetti, operanti nell’ombra, ne avevano chiesto il commissariamento e, non appena venuti a conoscenza della procedura avviata, ci siamo rivolti al Sindaco e ai vertici provinciali e regionali dell’UNPLI. Questi ultimi, riconoscendo le intenzioni di progettualità di persone serie e affidabili, da sempre attive e impegnate nel sociale, non schierate politicamente e aperte ovviamente a chiunque abbia voglia di impegnarsi nel volontariato, hanno deciso di sostenere questo nuovo percorso, fermando la cancellazione in atto. 

Il Sindaco, consapevole che un’associazione come la Pro Loco può dare un fattivo contributo alla città, ha convocato una riunione alla presenza di Grosso La Valle e una parte della giunta, in cui si è concordato un ulteriore prolungamento del tesseramento e una nuova elezione del Direttivo (il cui presidente Luigi Suriano, consapevole della sua poca disponibilità di tempo per sopraggiunti impegni personali, ha rassegnato le dimissioni). 

In quell’incontro, di cui è stato anche stilato un verbale protocollato al Comune di Amantea, eravamo tutti d'accordo, tranne il consigliere Giacco, segretario, tra l’altro, del PD amanteano, che oggi ci attacca ingiustamente senza alcun rispetto dei cittadini che hanno deciso di aderire liberamente alla Pro loco. 

E a questo punto una domanda sorge spontanea: come mai un partito politico si interessa così tanto della Proloco? Ad Amantea non ci sono problematiche più importanti? 

Finora siamo stati in silenzio, impegnati più nei fatti che nelle parole, ma ci teniamo a ribadire, ancora una volta, di essere aperti a chiunque desideri contribuire in qualsiasi misura alla crescita della città e del suo comprensorio. Siamo certi che le migliori sensibilità e realtà amanteane non hanno bisogno di essere sponsorizzate da un partito, che non può e non deve interferire con le associazioni di volontariato. 

Con i 70 iscritti, che si sono tesserati liberamente, non abbiamo ancora eletto un nuovo direttivo, proprio perché non sono le cariche che ci interessano, ma il fare e soprattutto tener fede a quanto concordato con le Istituzioni e l’UNPLI, che ringraziamo per la vicinanza e la sensibilità. Ma nel frattempo non perdiamo tempo, prova ne è che in tempi brevissimi siamo stati in grado di organizzare due eventi. 

Se poi, pressioni politiche insensate, anche verso la Regione Calabria, dovessero far riprendere l'iter di cancellazione, bloccando l'operato e i buoni propositi di queste nuove 70 persone, che nulla hanno a che fare con il passato per affidarla provvisoriamente non si sa bene a chi, siamo certi che non sarà una sconfitta per chi si è adoperato a costruire sotto forma di volontariato, ma sarà una sconfitta per l’intero paese da troppo tempo impantanato nell’immobilismo e nelle lotte di potere che non ci appartengono.

Gruppo Promotore Pro Loco Amantea

Pubblicato in Primo Piano

proriceviamo e pubblichiamo

Apprendo dalla stampa locale che nei giorni scorsi sarebbe stato eletto un direttivo della Pro Loco di Amantea. Una notizia che mi lascia perplesso anche in considerazione del fatto che solo pochi giorni fa sono stato costretto a precisare che, ad oggi, la pro loco cittadina è interessata da una istanza di chiusura a causa delle  inadempienze protratte nel tempo come indicato dal regolamento che interessano la stessa, in quanto per un arco di tempo non breve non ha comunicato azioni programmatiche ed iniziative per la promozione e valorizzazione del territorio amanteano agli uffici competenti. 

Preciso che il mio intervento di oggi, come quello fatto alcuni giorni fa, è meramente teso ad affermare il rispetto delle norme e delle regole cui le pro loco sono tenute ad osservare con chiarezza e trasparenza. 

La presentazione dei bilanci e degli altri documenti previsti dal nostro impianto statutario, infatti, rappresentano aspetti sostanziali della vita della nostra organizzazione. E nessun dirigente serio può sorvolare rispetto a mancanze riguardanti tali elementi.

Sono queste le ragioni che hanno portato il Sindaco della città Mario Pizzino a richiederne la cancellazione dall' albo delle pro loco. Una richiesta che  in qualità di Presidente Provinciale UNPLI non posso che suffragare.

Voglio ricordare che L’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia è l’associazione di riferimento, di garanzia e di tutela di tutte le pro loco d'Italia. Le pro loco sono le associazioni di base  che maggiormente coniugano la tutela e la salvaguardia delle specificità locali con la vocazione allo sviluppo della crescita sociale ed al miglioramento del benessere. I servizi studiati e realizzati in esclusiva per le nostre associate e per le persone fisiche, loro socie sono identificabili da marchi unici (le tessere ufficiali) e registrati, frutto di studio e professionalità.

Una vocazione che merita tutela per essere credibile e non essere snaturata.

La prossima settimana incontrerò in una pubblica Assemblea i cittadini di Amantea per presentare il percorso di rilancio della pro loco cittadina, insieme all'amministrazione comunale, per elaborare l'iter di rilancio della Pro loco Amantea che l’UNPLI percorrerà e che sarà caratterizzato dalla partecipazione, dalla tutela del territorio e della nostra realtà associativa.

Firmato. ANTONELLO GROSSO LA VALLE 

Presidente Provinciale e Consigliere Nazionale UNP

Pubblicato in Primo Piano

pro logoÈ apparso nei giorni scorsi sulle pagine del Quotidiano del Sud un articolo, tra l’altro anonimo, con cui un gruppo di giovani, non meglio identificato, invita i cittadini di Amantea ad iscriversi alla Pro Loco cittadina (Amantea).

L’intervento dell’UNPLI ( Unione Pro Loco d’Italia ) della Provincia di Cosenza vuole chiarire notizie e/o detti non ufficiali, in quanto l’UNPLI è un organismo ( ente ) di categoria a tutela e salvaguardia delle Pro Loco e dei territori.

Pertanto nella fattispecie Amantea, l’UNPLI non ha conoscenza dei vari adempimenti e azioni di sviluppo e la stessa “ situazione Amantea ” necessita di chiarimenti e certamente di ri-composizione anche perché è subentrato (nei mesi scorsi) l’iter di cancellazione dall’Albo delle Pro Loco e considerando anche l’indirizzo delle modifiche statutarie come previsto dalla Riforma del Terzo Settore, e dove la stessa UNPLI riveste un ruolo in seno alla commissione (Terzo Settore), e soprattutto la prossima normativa regionale.

Di questa situazione è a conoscenza il Sindaco e l’amministrazione comunale della città e perciò nei prossimi giorni sarà convocata un’assemblea pubblica dove saranno indicati i vari percorsi (istituzionali e propedeutici ). Si ribadisce l’attenzione verso il territorio di Amantea (cittadina straordinaria, ricca di bellezze monumentali, importante tessuto commerciale, ambientali, immateriali e risorse umane e dove la stessa riveste un ruolo strategico per l’intero tirreno cosentino e quindi area vasta provinciale) in quanto la stessa UNPLI della provincia di Cosenza ha indicato / nominato il consigliere, Isabella Antonio, quale vice - Presidente e la consigliera regionale UNPLI, Giovanna Ruggiero (Belmonte Calabro), dichiara il Presidente UNPLI provincia di Cosenza e Consigliere Nazionale Antonello Grosso La Valle.

Il Presidente Grosso La Valle dichiara : si vuole ricordare che le Pro Loco hanno l'importante e difficile compito di supportare ed essere centri strategici di sviluppo locale: - di programmazione negoziata e progettualità con le istituzioni pubbliche e private, - accoglienza e informazione turistica - sociale e culturale; le Pro Loco / UNPLI sono un brand riconosciuto a livello nazionale ed europeo, hanno la missione di promozione e valorizzazione del territorio e delle comunità, e sono un riferimento con Ministeri, Unesco ed altri organismi internazionali. Pertanto invito tutti coloro che sono interessati a partecipare a questo importante Ente del Terzo Settore a manifestare la volontà nelle sedi opportune e comunque di concerto con le istituzioni preposte con serenità, sinergie, azione plurale e senso di responsabilità nel solo indirizzo del bene comune

Sonia Angelisi

"Sonia Angelisi: Indignata Speciale da Amantea (Quando la costruzione diventa distruzione)"

Le parole di Sonia Angelisi alla luce del comunicato stampa ProLoco e dell'articolo sull'evento "All'arrumma...sull'onda delle tradizioni" in programma per questa estate ad Amantea

 

Il prossimo 13 agosto  si svolgerà presso il centro storico di Amantea la kermesse dal titolo "All'arrumma...sull'onda delle tradizioni".

La manifestazione è stata proposta da Antonio Poli, il quale ha chiesto via facebook e non, la collaborazione di chiunque volesse offrire il proprio contributo nell'organizzazione dell'evento.

La sottoscritta si è proposta suggerendo di pianificare la festa secondo un percorso che avrebbe permesso di conoscere Amantea attraverso i cinque sensi (nella nota a piè di pagina la descrizione).

L'idea è piaciuta molto ad Antonio Poli e alla prima riunione in cui erano presenti altre persone (rappresentanti istituzionali, di associazioni, di enti ed altro) è stata proposta a tutti i presenti i quali hanno gradito e hanno deciso di improntare l'intero evento su Amantea attraversata dai cinque sensi.

Pochi giorni dopo arriva comunicazione della bozza dell'articolo scritta da Ernesto Pastore riguardante l'evento, in cui si menzionavano soltanto Luigi Suriano presidente della Pro Loco, Elena Arone, delegato al centro storico, e Antonio Poli quale coordinatore di numerose associazioni.

Nessuna umile menzione per Sonia Angelisi che ha fornito al gruppo l'idea principale su cui si sarebbe svolta l'intera manifestazione.

Oltretutto, nella bozza dell'articolo, l'idea di Amantea attraverso i cinque sensi era presentata dalla rappresentante comunale in virgolettato come se fosse stata proposta direttamente da Lei in prima persona. La sottoscritta, allora, ha chiesto di modificare l'articolo secondo i seguenti criteri:

A) incentivare il gioco di squadra iniziando dal riconoscimento degli apporti costruttivi di ciascuno,  riconoscendo quantomeno la paternità dell'idea principale dell'evento con un'umile menzione (magari anche tra parentesi). E' chiaro, se la mia collaborazione all'evento fosse stata allestire uno stand non avrei chiesto menzione ma visto che ho fornito l'idea portante di cui gli altri si presentano come principali promotori...è tutto un dire.

B) citare tutti o non citare nessuno, visto che il presidente della Pro-Loco Luigi Suriano (peraltro indicato nel pezzo) ribadiva l'impossibilità di fare il nome della sottoscritta nell'articolo per questioni di spazio.

 

La risposta della Arone alla richiesta legittima della sottoscritta è stata:

"Iniziate a partecipare alle riunioni e a condividere anche i lavori da fare per questa festa. Per le polemiche costruttive ci vediamo domani"

Tale risposta non mi sembra nè pertinente nè di aiuto ad un dialogo utile e rilassato. Dopo una serie di botta e risposta, giunge un'altra strana puntualizzazione del presidente Pro-Loco Luigi Suriano il quale precisa:

"Antonio Poli è il coordinatore del gruppo di lavoro nominato nel direttivo Proloco in quanto socio della stessa. Ricordo, comunque, che bisogna essere iscritti alla Proloco per far parte di un gruppo di lavoro. I comunicati stampa sono affidati ad Ernesto Pastore in quanto Addetto stampa della Proloco."

Bene, cari Amanteani, allora sappiate due cose importanti:

1)  che è inutile mettere a disposizione della comunità le vostre idee, la vostra voglia di fare, il vostro spirito collaborativo, perchè se non siete iscritti alla Proloco non potete far parte di nessun gruppo di lavoro!!!

2) Inoltre, se non siete Presidenti di qualche associazione, Assessori o Delegati di non so che, insomma se non avete una carica e non fate parte di nessuna associazione ma parlate solo con l'umile nome che vi portate cucito addosso dalla nascita, non aspettatevi che il vostro nominativo appaia nemmeno in minuscolo e tra parentesi su un articolo.... NEMMENO SE LA VOSTRA E' L'IDEA PORTANTE CHE PERMETTE A TUTTI QUESTI SIGNORI DI ORGANIZZARE QUESTO BELLISSIMO EVENTO.

Sono stata attaccata di esibizionismo e di voglia di apparire...ma mi sembra che per l'iniziativa "Amantea si colora della sua storia" voluta dall'assessore Giovanni Battista Morelli, non è stato chiesto ai nostri artisti locali di dipingere  e disegnare murales senza firmarsi. Mi pare che tutti abbiano  orgogliosamente lasciato la propria firma per il frutto del loro lavoro.

Mi sarebbe piaciuto impegnarmi ancora e sempre con maggior forza in questa iniziativa che considero di rilievo per il nostro centro storico, perchè io il mio paese LO AMO, ma alcuni dei miei interlocutori mi hanno fatto capire ben altro, è come se mi avessero detto:

"Sulle copertine c'è posto solo per noi, tu lavora dietro le quinte e stai zitta, altrimenti vattene."

 E io me ne vado. Fiera. Perchè queste regole non mi appartengono!

Per chiunque, ad onor del vero, volesse visionare tutta la comunicazione che c'è stata via whattsup può richiederla a tutti gli aderenti al gruppo che è stato creato.

Grazie dell'attenzione.

NB: questo non è un tentativo di boicottaggio alla manifestazione in oggetto, tant'è che sarò la prima a parteciparvi e invito tutti i miei concittadini a farlo. Ringrazio sinceramente Antonio Poli per avermi coinvolta.

Pubblicato in Primo Piano

Domani lunedì 30 giugno alle ore 17.30 appuntamento in Piazza Municipio ( davanti al comune vogliono dire) per dare una mano a pulire il centro storico.

Una buona occasione per conoscere il centro storico

Speriamo di essere in tanti così da potersi ricordarsi che il centro storico comprende anche la zona sottostante il Duomo( fortemente bisognevole), la rampa di San Pantaleo e Catocastro( che non vede uno spazzino da “qualche” anno).

Ovviamente ci auguriamo che non sia la “solita” passeggiata che abbiamo visto negli anni scorsi in varie occasioni ( ad iniziare, per quanto ricordo, da quando era sindaco Tonnuzzo Signorelli) me che hanno lasciato sempre il tempo ch hanno trovato.

Questi eventi sono stati solo una lavata di faccia senza sapone, quindi al più una sciacquata, tanto per sentirsi la coscienza un pò più a posto e poi poter dire che “c’ero anch’io” e dimenticare il problema fino alla prossima occasione.

Non è forse( e spero) il caso della nuova pro Loco alla quale auguro di poter sensibilizzare la nuova amministrazione comunale verso il centro storico( e non solo verso la statale 18 come stiamo vedendo in questi giorni) ed ove non avvenga, come chiesto e dovuto, ripetere queste giornate al fine di far sentire la necessaria mortificazione a chi deve sentirla!

Pubblicato in Primo Piano
BANNER-ALTO2

Follow us on Facebook!

© 2010 - 2021 TirrenoNews.Info | Liberatoria: Questo sito è un servizio gratuito che fornisce ai navigatori della rete informazioni di carattere generale. Conseguentemente non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Non può, pertanto, essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell’utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone e/o attrezzature informatiche a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Gli articoli sono pubblicati sotto “Licenza Creative Commons”: dunque, è possibile riprodurli, distribuirli, rappresentarli o recitarli in pubblico ma a condizione che non venga alterato in alcun modo il loro contenuto, che venga sempre citata la fonte (ossia l’Autore). Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà prontamente alla loro pronta. Qualunque elemento testuale, video, immagini ed altro ritenuto offensivo o coperto da diritti d'autore e copyright possono essere sollecitati inviando una e-mail all'indirizzo staff@trn-news.it. Entro 48 ore dalla ricezione della notifica, come prescritto dalla legge, lo staff di questo Blog provvederà a rimuovere il materiale in questione o rettificarne i contenuti ove esplicitamente espresso, il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente. Informazioni sulla Privacy